Benvenuti in PROGRESSI, motore di partecipazione

"PROGRESSI, l'Italia in movimento" fa mobilitazione online e sul territorio, per avviare un cambiamento progressista dell'economia, della politica e della società.

Il modello è semplice: attraverso la piattaforma online noi vogliamo trasformare le richieste dei cittadini, spesso "isolate, invisibili e impotenti", in risorse sempre più "collegate, visibili e potenti".

Sono diverse, infatti, le risorse che possiamo mettere a disposizione di una causa e che fanno la differenza quando si uniscono: la firma di una petizione, i contatti con cui condividerla, il tempo da dedicare a un'iniziativa o un evento nella nostra città, il sostegno con una donazione. 

Noi non siamo un partito politico e non ci interessa partecipare alle elezioni, ma vogliamo portare nel dibattito pubblico alcune questioni spesso trascurate dai partiti: dal cambiamento climatico ai diritti civili, dai trattati internazionali di libero commercio all'equità fiscale. 

PROGRESSI è molto di più di un sito di petizioni online, è un motore di partecipazione nuovo, che applica all'Italia un sistema già diffuso in altri paesi, come Stati Uniti, Germania e Regno Unito. 

Stiamo costruendo la piattaforma insieme ai nostri sostenitori, per offrire nuovi strumenti digitali mirati ad aggregare, coinvolgere e dare voce ai cittadini. Partecipa alle nostre iniziative online e offline, mandaci idee su come migliorare il sito, come attivarci in nuove campagne, come 'fare progressi' insieme. 

@vittoriolonghi 



  • gli ultimi blog

    Il Fertility Day come la Difesa della Razza

    All'inizio credevo fosse uno dei soliti fake che circolano sui social. Non era credibile un manifesto così apertamente classista, razzista, sessista, fascista. All'inizio credevo fosse il manifesto di un qualche sito di satira. Una presa in giro. Invece non era un fake, non la classica bufala. No...non lo era purtroppo.
    leggi tutto

    Malek Adly finalmente libero!

      Malek Adly è stato appena rilasciato e uscirà presto dal carcere di Tora, Egitto.  Dopo 3 mesi di detenzione preventiva durissima, oggi è stata disposta la scarcerazione dell’avvocato egiziano difensore dei diritti dei lavoratori e dei diritti umani.
    leggi tutto
    Vedi tutti i post

Tutte le campagne Le tue campagne
SOSTENIAMO

GIULIO REGENI
  • Maria Letizia ha firmato "Mettiamo l’Italia in sicurezza!".
    Firma anche tu.
  • Susanna ha firmato "Italoamericani, non votate Trump!".
    Firma anche tu.
  • Sandro ha firmato "Fermiamo la deriva autoritaria in Turchia".
    Firma anche tu.
  • Mario ha firmato "Stop al caporalato. Coltiviamo la legalità".
    Firma anche tu.
  • Rossano ha firmato "Mille treni per i pendolari".
    Firma anche tu.
  • Alfredo ha firmato "L’Italia consenta una discussione democratica sul CETA".
    Firma anche tu.
  • Giancarlo ha firmato "Per la Carta dei diritti universali del lavoro".
    Firma anche tu.
  • Patrizia ha firmato "Agli anziani la pensione, ai giovani il lavoro. In una parola? Flessibilità!".
    Firma anche tu.
  • Andrea ha firmato "Fuori il TTIP dalla mia città".
    Firma anche tu.