Approviamo subito il testo sulle unioni civili

Finalmente, dopo anni di dibattiti e di attesa, l'Italia sta per entrare a far parte di quei Paesi europei che riconoscono le unioni civili. Al Senato è in discussione il disegno di legge sulle coppie di fatto.

Con questa petizione chiediamo ai parlamentari di lasciare intatta la sostanza della legge in discussione e di portarla quanto prima in votazione.

Il disegno di legge estende i diritti e i doveri reciproci sostanziali contenuti nel matrimonio, come quelli relativi all'assistenza sanitaria, al regime patrimoniale e all'eredità, non consentirà l'adozione congiunta, ma consentirà al genitore non biologico di adottare il minore nato all’interno del nucleo famigliare.

Così si vuole preservare la continuità affettiva ai figli e garantirne la stabilità sociale attraverso una più chiara responsabilità dei genitori.

Il DDL rappresenta  un compromesso per chi, come molti di noi, avrebbe voluto l'estensione del matrimonio alle coppie omosessuali, come accade già nel Regno Unito, in Danimarca, in Spagna, in Norvegia e in Irlanda, ma si tratta di un considerevole passo avanti rispetto al sistema attuale che ancora pone l’Italia in una situazione di arretratezza sui diritti civili.

Per questo è importante votarlo quanto prima e per intero. 


E DOPO LE UNIONI CIVILI?

sondaggio.png

7492 FIRME
OBIETTIVO: 7000 firme

La petizione ha raggiunto l'obbiettivo. Grazie!