Che fare per Roma?

roma_degrado.png

La crisi dell'amministrazione Raggi, dopo dimissioni e arresti, ci spinge a mobilitarci per richiamare l'attenzione sui tanti problemi irrisolti di Roma.

Con questo sondaggio abbiamo dato voce ai cittadini romani per fare richieste concrete alla sindaca Raggi. 

Il sondaggio è stato condotto tra il 20 e il 22 dicembre 2016.

 

 

 

RISULTATI

(165 risposte)

Sei soddisfatto/a di come la sindaca Raggi ha gestito la crisi, dopo l'arresto di Raffaele Marra?


A) Sì
27%
B) No
61%
C) Non so
12%

Sei soddisfatto/a del lavoro fatto dall'amministrazione in questi primi sei mesi?


A) Sì (bis)
21%
B) No
70%
C) Non so
9%

Quale dovrebbe essere ora la priorità dell'amministrazione?


A) Casa
3%
B) Rifiuti
31%
C) Inquinamento
6%
D) Trasporti
28%
E) Servizi sociali
3%
F) Lavoro e imprese
1%
G) Corruzione
21%
H) Trasparenza
7%

 

 

COMMENTI

Pubblicizzare quello che è stato programmato e quanto è stato realizzato; affrontare il problema delle buche e bonificare le zone e le aree verdi dai rifiuti e non mollare in questo momento perché sarebbe come far imboccare ai cittadini una strada senza uscita e deludere tutti quelli che vogliono un cambiamento della politica senza più il ricatto degli speculatori.
Felice R.

Si dovrebbe occupare delle questioni correnti (rifiuti, strade, trasporti, ecc.), mentre al contempo dovrebbe impostare delle soluzioni strutturali che facciano uscire Roma fuori dall'emergenza perenne.
Patrizia P.

Non c'è più molto tempo per questa città, è ora di iniziare veramente a intervenire sui problemi centrali di Roma: trasporti, rifiuti, debito, corruzione. Spero soltanto che ci si renda conto che siamo sull'orlo del precipizio, e che non è più il momento di perdere tempo.
Emiliano F.

Dimettiti. Fallo per te stessa, per noi e per Roma. E anche per le elezioni politiche che si prospettano in tempi brevi, stai infangando anche il M5S.
Susanna S.

Raccomando l'analisi costi benefici di aver tolto dai bus pubblici il bigliettaio. Quanto costa ila gestione e manutenzione delle emettitrici di biglietti, delle obliteratrici, dei mezzi pubblici distrutti dai vandali, dei controllori che girano almeno in due e dei biglietti non pagati? Esorto la verifica critica della intera viabilità cittadina. Come sono concepiti in progetto e quali sono gli effetti prodotti: dai seguenti manufatti. Le corsie di preferenza degli autobus ,(dove sono allocate e perché) le strade di scorrimento veloce (come sono ridotte oggi piene di auto parcheggiate,) le corsie di accelerazione, decelerazione e di cambio di direzione (che entrano repentinamente nelle carreggiate senza prevedere corsie di scorrimento), le rotatorie (che evitano i semafori ma spesso sono mal concepite perché troppo strette e intasano la viabilità), le aiuole a verde, i parcheggi e le fermate degli autobus al centro delle carreggiate anziché prossimi alle abitazioni, i parcheggi in fila (forse meglio a spina di pesce), la carenza di parcheggi, (auspicarne la costruzione a più piani). Rivedere i piani regolatori cittadini, imporre ai costruttori di nuove abitazioni di fare anche i parcheggi e la sufficiente viabilità almeno fino alla prima strada a scorrimento veloce, nonché di destinare alcuni appartamenti in percentuale rispetto agli altri residenziali , per l'emergenza abitativa, evitando così di costruire ancora case popolari dove regna il degrado e stimolando il recupero e la dignità dei meno abbienti.
Francesco P.T.

Roma è una città bellissima e per il suo ricco Patrimonio Artistico , mai curato adeguatamente da tutti i Governi, e per il clima invidiabile dalle Nazioni con clima continentale. Sinora tutti i precedenti Sindaci non sono stati in grado di rendere vivibile la Nostra Città, spero che Lei sei in grado e abbia la possibilità di risolvere le infinite problematiche: rifiuti, trasporti, inquinamento ecc.. In bocca al lupo e Buon Lavoro.
Dominique D.L.

Gentile signora Raggi, sindaca di Roma e dei romani, come cittadina Le scrivo perché vorrei che Lei risolvesse i molti problemi che ci affliggono. La corruzione che imbriglia, la trasparenza che non traspare, i rifiuti che ci soffocano, i campi nomadi che andrebbero smantellati, i trasporti disastrati, il dialogo impossibile con le amministrazioni, i cambiamenti di queste. Insomma io Le chiedo le soluzioni, le risposte. Capisco che senza una bacchetta magica sarà lunga e dolorosa la strada che dovrà percorrere per ottenere i molti risultati, ma io sono qui a chiederLe ogni giorno, con questo mio messaggio, di farci vivere con dignità questa nostra bellissima città, senza provare vergogna di appartenere ad una comunità capitolina , che di capitale non ha più nulla, perché la sciatteria, il degrado, l'indifferenza, la pigrizia, l'abbandono e il disagio, hanno opacizzato i nostri sentimenti, hanno contaminato le nostre speranze. Mi faccia sentire orgogliosa, e come cittadina e come persona, mi faccia riconoscere in una città sana, mi faccia sentire fiera di appartenere ad una comunità sanata. Sono certa che Lei vorrebbe le stesse cose, in breve tempo, ma il percorso è lungo e per ogni passo una difficoltà, allora dimostri che questo percorso, anche se in salita, Lei lo vuole fare saltando tutti gli ostacoli, prendendo una ricorsa, sudando coraggio e sputando ardore, per chi crede nei sogni impossibili, per dimostrare che i sogni si avverano, per mantenere accesa la speranza e dimostrare che la tenacia premia. Spero di averla contaminata positivamente, con queste mie parole che contengono valori, oggi che ai valori si preferiscono gli insulti e la volgarità si preferisce all' educazione. Riposizioniamo i sentimenti nel cuore e ricongiungiamo i buoni comportamenti alle azioni. Le auguro di fare tanto, in fretta ma al meglio. Però se in cuor Suo capisce che non ha le forze e le capacità, lasci. Cordialmente.
Etta A. De M.

Che gestire Roma non fosse uno scherzo lo sapevamo più o meno tutti, ma non mi sarei di certo aspettata un tal caos.....io spero che a breve Lei e il suo staff sarete in grado, finita l'emergenza, di cominciare a lavorare concretamente per i cittadini. Anche perchè lo dico a cuor leggero, questo movimento è la mia ultima speranza......e spero di non essere delusa. Buon lavoro.
Maria D.R.

Apri una piattaforma di dialogo con i cittadini per conoscere le criticità che si vivono a Roma e per far conoscere il tuo operato e quello della tua giunta.
Claudia B.

Iniziare finalmente a lavorare concretamente. Roma affonda.
Anacleto D. L.

Uscire dai dogmi dei pentastellati e mettere in pratica con coraggio le corrette azioni di governo regolate dalle norme europee, come mettere a gara la raccolta rifiuti, il trasporto pubblico e gli altri servizi essenziali , abbandonando a se stesse le municipalizzate, centri di corruzione e di storiche ruberie.
Pasquale B.

Roma deve diventare una città sostenibile: riduzione del consumo del suolo, incentivazione del verde urbano, collaborazione social tra cittadini, amministrazione e forze dell’ordine, raccolta differenziata smart per premiare/punire cittadini e aziende, attuazione di nuovi modelli di edilizia, trasporti e produzione e consumo di energia. (fonte Lifegate, cosa deve fare una città per potersi dire sostenibile)
Anna Rita P.

Gentile avv. Sindaca Virginia Raggi, mi dispiace per tutte le difficoltà che sta incontrando ma,noi romani sappiamo che non può fare i miracoli . Crediamo in lei utilizzi tutta le sue capacità. Fa piacere comunque vederla sempre sorridente nonostante non le rendano la vita facile quotidianamente, E abbia pazienza con le sue colleghe del Movimento 5stelle . Buon lavoro
Liliana P.

Capisco che finora c'è stato un gran caos, ma spero che innanzitutto mantenga la promessa di far pagare l'IMU ai tanti edifici di proprietà della chiesa cattolica.......sarebbe un bel segnale! e poi di cose ce ne sarebbero moltissime, dall'AMA all'ATAC, ACEA ecc. ecc. per ora le auguro solo buon lavoro!
Patrizia P.

Virginia, circondati di persone competenti che ti possono aiutare ad accelerare la risoluzione di molti problemi che roma ha da svariati anni e che non sono imputabili alla tua gestione.
Roberto C.

Pur non essendo una simpatizzante M5S, l'ho votata al ballottaggio nella speranza, come credo di molti romani, in un cambiamento radicale, rispetto ad un passato torbido, nei progetti, metodologie e personaggi chiave. Per quanto riguarda i primi due punti non so esprimere un giudizio per mancanza di informazione diretta, per quanto riguarda l'ultimo punto, basta ahimè leggere le cronache giudiziarie. La invito a perseguire una politica trasparente nelle nomine e a coinvolgere maggiormente i cittadini in quello che il comune sta facendo o pianificando di fare, anche attraverso sistemi di comunicazione gestiti dal comune stesso (ho poca fiducia nei mezzi di informazione tradizionali). Grazie
Paola G.

Lasci governare chi sa farlo. Roma non è per lei. Amministrare la Capitale implica requisiti e capacità di tutt'altra portata.
Ludovica L.

Roma ha assoluto e urgente bisogno di una guida forte composta da persone molto competenti e molto rappresentative provenienti da differenti settori della società, gente di peso, di cultura e di competenza comprovata, nonché di moralità specchiata. In Italia ce ne sono tante. Suggerirei di dare molto potere alle Circoscrizioni, come ad esempio si fa a Bruxelles, che dovrebbero conoscere 'a mena dito' le realtà umane e i serissimi problemi di viabilità, trasporto, rifiuti ecc...della loro area di competenza. La città è del tutto trascurata, senza una guida, senza controlli di alcun tipo e la sua bellezza non è più sufficiente a nascondere la voragine di incuria nella quale è sprofondata. Ci vuole tanto coraggio, tantissimo entusiasmo e molto controllo della situazione e per ora non ho visto nessuna di queste cose nella sua gestione, assolutamente inconsistente. Le auguro, comunque, buon lavoro. M. Luisa R.

Non è facile essere sindaco a Roma. Io non l'ho votata ma accetto l'esito del voto. Vorrei che questa città uscisse dal pantano ma a 6 mesi non si vede luce. Lei è in grado di aiutarci?
Luigi D.B.

Se non è in grado di fare fronte a tutte le incombenze del ruolo, pur tenendo in considerazione che non sta ricevendo alcun aiuto dalle opposizioni e dai dirigenti già presenti in organico, purtroppo deve farsi da parte.
Mario S.

Per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti, la città sembra un paese del terzo mondo, non una capitale per la quale i cittadini pagano fior fior di tasse. Sono disgustata, perché in questi ultimi mesi la situazione è peggiorata.
Amalia L.

Mai nessun sindaco è stato così osteggiato comunque resisti e vai avanti io ho fiducia in te
paola nobili bisognerebbe resuscitare il senso civico dei romani e il sentimento di appartenenza alla città, ma è difficile farlo quando si avvicendano uno scandalo dietro l'altro, si perde credibilità. senza la collaborazione dei cittadini qualunque riforma o miglioramento è destinato a fallire, date le dimensioni della città.
Lucia C.

Il comune va governato attraverso due indirizzi precisi: 1) un programma di interventi prioritari ma con una visione politica strategica sul dove si vuole andare. 2) una squadra che veda i politici dare la linea strategica e i tecnici che devono realizzare quegli indirizzi. I tecnici devono essere svincolati da vincoli di appartenenza politica, quindi non rispondono né a Grillo né a chi per lui.
Bruno P.

La foto da voi pubblicata è emblematica. Se nelle strade non si mettono i cestini suddivisi per tipologia di rifiuto, non si riuscirà mai a fare una buona differenziata, e molte preziose materie-prime-seconde (vetro, plastica, lattina) non potranno essere recuperate, perchè andranno a finire nell'indifferenziato che, come sappiamo, viene inviato fuori regione con costi elevati.
Mario R.

Coraggio, siamo in tanti a desiderare che tu riesca a dimostrare come si fa ! Anche se non siamo 5 stelle ! Cara Sindaca, tu lo sai che è stato fatto un progetto per il riciclo della spazzatura di Roma dalla stessa persona che lo ha realizzato per S. Francisco ? Chi lo ha nascosto ? Ti auguro con tutto il cuore che tu possa trovarlo e attuarlo . Roma sarà una città ricca, con strade giardini asili assistenza eccellente .per. Anziani e disabili scuole e anche i soldi per le prossime olimpiadi !Un esempio! Franca B.

Servono scelte coraggiose ed innovative. Dovete però coinvolgere e fare partecipare la cittadinanza, a partire dalle periferie, nelllo stabilire priorità e allocazione dei fondi!
Dario G.S.

Partecipo a questo tentativo di partecipazione effettiva per dare un riferimento esatto e generale ciò malgrado, nelle motivazioni che possono determinare un cambiamento nei rapporti tra i romani e la città non governata. Sia bene non rifiutare le proposte dei cittadini e ripartire in concreto nei settori più travagliati. i rifiuti e la raccolta differenziata degli stessi... I rifiuti ,questi coinvolgono l'ambiente e il territorio e gli spazi che non sono quasi più percorribili... Allora ,qui lavorando, in conseguenza varrà la mobilità ed anche poi i giardini che dall'ambiente maltrattato ne sono l'immagine conseguente. qui vale dunque riorganizzare la città e sotto il più semplice intervento sui rifiuti che ammorbano l'anima della città sara facile iniziare...In concreto, per andare su strade riparate e su queste dare spazio alle esplicite richieste che i n ogni circoscrizione possono fare i cittadini... specificamente. Su questo quadro sono a disposizione con chi vorrà farsi carico di quelle tante piccole azioni che possono ridare alla città il volto onesto che vorremmo ..Ma anche con la attuazione dei progetti che sono negli archivi,inattuati. le scuole debbono fare cultura partendo dal problema concreto che gli stessi ragazzi sentono pesare come un rifiuto alle legittime richieste. come può vedere signor sindaco i l problema è nel termine : rifiuti che va spiegato e facendo questo in filigrana seguiranno l:e possibili soluzioni. questa segnalazione generica ha un punto di partenza i rifiuti dove noi stessi abbiamo soluzioni da sottoporre al comune e d al sindaco... queste sono negli archivi di via panisperna..
Giovanni L.

Non credo si sia mossa con trasparenza e legalità e questo è lo sfacelo un'altra volta per Roma. E uno dei più importanti problemi di questa città è il diritto alla casa, ma la Sindaca non ha tempo per "questo dramma umano" come lei stessa dice e allora noi non abbiamo tempo di farci governare la nostra città da una irresponsabile.
Sabina A.

Fermate l'immigrazione di massa, specialmente per coloro che non provengono da Paesi in guerra, e agite per risolvere in primo luogo i problemi abitativi e lavorativi dei cittadini romani. Non alimentate la guerra tra poveri.
Eleonora V.

In qualità di cittadina romana, vorrei gentilmente ricevere le sue dimissioni in quanto Lei é incapace di gestire anche la normale routine quotidiana di Roma, figuriamoci le emergenze....non sa neanche cosa siano....i piani a lungotermine.... i trasporti che non funzionano ....la monnezza ovunque....lei é falsa e ingannevole come quando con la muraro andava a guardare nelle buste dei rifiuti... roma ha bisogno ben di altro che non questi teatrini fasulli ... io penso che lei si ritrovi al campidoglio proprio perché fotogenica... solo fotogenica ...e incapace di fare qualsiasi altra cosa .... siamo stanchi di essere presi in giro da Lei e da quelli che lei frequenta...lei é finta in tutto, dai sorrisi, alle dichiarazioni... incapace di fare del bene alla città di roma ed ai cittadini romani... vada via da sola prima che i romani le si rivoltino contro insofferenti di questi finti spettacoli che lei mette in scena ... in sei mesi lei non ha fatto NULLA
Pinuccia S.

Con un po più di umiltà dia retta a persone esperte non indagate e, cercando di fare presto a gestire la città nel modo migliore con una trasparenza vera (vi siete dimenticati lo streaming ultimamente)! Penso che attualmente abbiamo perso 6 mesi di lavoro per far funzionare al meglio la città!
Bruno C.

La sindaca dopo 6 mesi sta ancora completando la squadra di governo tra una perdita e l'altra e ROMA e i ROMANI sono abbandonati. Ha solo saputo dire NO alle olimpiadi senza sentire il parere di noi cittadini. Si desse una mossa e ci facesse vedere cosa è capace di fare ...... certo l'inizio non è stato promettente.
Orietta M.

Delusione per chi ci credeva. Il M5S non riesce a dimostrare capacità di governo e di visibilità. Tre cose avevano ed hanno sempre di più priorità assoluta: strade , rifiuti, trasporti . Non ci sono segni di miglioramento in nessun settore. Non si ha notizia di programmi, di progetti, di studi per alleggerire la rabbia dei romani. Fate qualcosa per non farci dire ancora: "siete tutti uguali".
Roberto M.

Roma è una discarica più che negli altri anni, i trasporti sono indecenti, e poi le bucheeeee le bucheeee, ogni giorno si rischia di andare dritti in ospedale sia in auto che a piedi, in Tutti i municipi, compresa Ostia dove nessun romano vuole venire se non per sporcarla e distruggerla peggio!!!
Giuliano B.

Cara Virginia, hai tutto il nostro appoggio, ma ti prego lascia fuori le persone "di esperienza" e coinvolgi i cittadini, ricorda chi eri solo tre anni fa. Non agire come fossi la soluzione dei problemi ma solo lo strumento del movimento per scardinare i meccanismi perversi del comune, e lo devi fare attraverso il lavoro dei cittadini onesti. CORAGGIO E TRASPARENZA. CoRAGGIo
Carlo P.

Riformare dipartimenti e municipi con direttori e dirigenti più capaci e meno compromessi con le passate gestioni politiche.
Cesare L.

Roma è in uno stato di totale degrado(rifiuti,strade,ambiente,trasporti etc.) Non è accettabile l'inerzia,l'incapacità decisionale ed il pressapochismo che tale amministrazione sta dimostrando.
Mario L.

Vorrei che l'amministrazione capitolina si occupasse di attuare politiche a favore degli animali ed eliminasse le botticelle romane.
Elisa S.

Non mi sembra in grado di ricoprire quella posizione, ci sta facendo rimpiangere Marino!
Stefano C.

E' meglio per tutti se si dimette. Totalmente inadeguata al ruolo.
Roberto V.

Il partito 5 Stelle doveva essere il nuovo e mandare casa tutto il vecchio. Non mi pare sia andata così . Ci si aspettava qualcosa di meglio.
Angelo F.

La nostra Città è ridotta peggio che mai, la situazione rifiuti è totalmente fuori controllo, l'AMA è un carrozzone pieno di nullafacenti, i Vigili Urbani sono tutti imboscati, i trasporti pubblici sono insufficienti... è l'anarchia totale! Siamo stanchi di pagare servizi inesistenti!
Annalisa R.

L'ho votata e la sostengo ma dovrebbe comunicare meglio e far sapere le attività e i cambiamenti che ci sono ma no, non tutti n arrivano alle persone, non tutti sono su facebook o su internet e in tv non si parla d'altro che delle cose che non vanno, questo solo arriva alle persone, c'è anche da considerare che ha tutti contro, AMA ATAC faccendieri costruttori e i promotori delle Olimpiadi.
Rita D.

Più autonomia.
Raffaele B.

Deluso da ciò dimostra di essere il proseguimento delle amministrazioni precedenti, con la sua amministrazione sembra di essere tornati agli anni 90 con la spartizione clientelare delle poltrone. Anche nei municipi.
Patrizio P.

Salve Sig.ra Sindaca, Mi permetto di scriverle per esporre le mie idee per Roma. Credo che le priorità in questo momento siano i rifiuti e i trasporti. Sono un universitario e, dovendo spostarmi dal quartiere Cinecittà fino a Tor Vergata spesso, sarebbe utile per noi studenti un bus che percorresse il tragitto del N27 , evitandoci l'attraversamento del cavalcavia sul GRA a piedi oppure il cambio con il bus 500. Inoltre, la raccolta differenziata credo sia l'unica soluzione per Roma. Spero in un buon lavoro su questo punto dal nuovo Assessore Giuseppina Montanari. La ringrazio per l'attenzione. Avanti tutta!
Federico M.

Sindaca hai tutto il mio appoggio, stai facendo il possibile e l'impossibile. Vogliono boicottarti e farvi mettere l'uno contro l'altro nel vs partito. Non cedere e non cedere ai loro giochi di potere. Pretendono da te che risolvi le loro mancanze in quattro e quattrotto. Io dico Forza Raggi e Viva l'onestà.
Maria G. V.

Ho indicato come priorità i rifiuti, specie nelle periferie e zone degradate, ma anche i Trasporti in città sono disastrosi. La metro chiude troppo presto di notte. Non ci sono autobus notturni sui percorsi delle linee metro. Autobus sovraccarichi ecc. Inoltre è necessario un continuo coinvolgimento dei cittadini per collaborare con il Comune: ad es: Mandateci al Comune segnalazioni delle discariche abusive. Oppure: organizzare squadre comunali di volontari per riparare le buche (già esistono ma sono squadre private). Con l'aiuto delle associazioni che già conoscono i Nomadi, far lavorare i Rom nel riciclo invece di farglielo fare in modo "selvaggio" come adesso. Inoltre: serve la massima trasparenza. Finora la sindaca nella formazione della giunta si è mossa in modo sbagliatissimo su Marra e Muraro. Mai prendere personaggi già compromessi con AMA e con le passate amministrazioni comunali. Ha commesso un errore gravissimo a promuovere il fratello di Marra, oltretutto dichiarando che la sindaca aveva fatto tutto lei quando non era vero; o a nominare illegalmente a tutti i costi, contro il parere degli esperti, un dipendente comunale che si è messo in aspettativa per essere nominato da esterno a un incarico politico di fiducia. Erano cose da evitare assolutamente.
Daniella A.

Amministra con onestà e saggezza.
Mario V.V.

Gli operatori Ama (o altri) devono raccogliere i sacchetti, e tutto quello che sta intorno ai cassonetti che la gente incivile getta per terra.
Daniela D.V.

Vorrei che si dedicasse ai problemi delle periferie e a combattere le nuove povertà stanziando anche dei fondi per progetti a favore di anziani e bambini e poi trasporti e pulizia della città.
Donatella S.

Rifiuti, trasporti, decoro urbano.
Salvatore V.

Non ho votato per lei ma alla sua elezione avevo una speranza che lei fosse in grado di far funzionare qualcosa a Roma. Mai mi sarei aspettata che lei si fosse candidata a sindaca senza avere alcuna preparazione né capacità per tale incarico. Credo che prima di fare altri disastri le convenga rimettere il mandato.
Isabella C.

Coinvolgi di più i cittadini al Campidoglio e nei municipi: se partecipiamo possiamo sostenervi meglio.
Silvana M.

Gentile Signora, come cittadina desidererei più chiarezza, non su facebook o con un tweet nel mezzo della notte ma una chiara e pubblica illustrazione dei progetti. Fino ad ora solo interventi tampone quando invece è necessario un percorso serio per raddrizzare la situazione più critiche: bilancio, rifiuti , trasporti e pubblica amministrazione. Alcune sue dichiarazioni fanno temere una conoscenza superficiale della città, che non tiene conto delle distanze , di come è fatta e delle esigenze della cittadinanza che in gran parte è composta da anziani.
Daniela P.

Tante sarebbero le richieste Manutenzione delle strade , delle scale mobili, decoro della città, abolizione delle ingiustissime addizionali comunali e regionali dalle nostre oneste modeste pensioni, diminuzione della criminalità ,( furti nelle abitazioni e fuori) della corruzione che tocca persino la polizia ed i carabinieri , diminuzione dell'immigrazione che non si regge ,è veramente eccessiva soprattutto in tempi di crisi economica E le faccio tanti auguri per il Natale e per il nuovo anno Non ricordo quale pensatore disse Che è importante capire ciò che si può fare e farlo e ciò che non si può fare e non deprimersi per questo.
Maria D.G.

Dovrebbe fare chiarezza sulla gestione di questi primi sei mesi e sui suoi rapporti con Marra, perché non è stata per niente convincente.
Mietta T.

Se non si affrontano seriamente e due emergenze trasporti e rifiuti è inutile fare programmi.
Antonella B.

Roma è abbandonata a se stessa, la mancanza di controlli sul traffico sta rendendo invivibile la città, la sosta selvaggia crea difficoltà alla circolazione e genera comportamenti sempre più incivili. Le strade sono piene di voragine ed i marciapiedi stanno subendo analoga sorte. Viaggiare, specie con due ruote, è sempre più pericoloso perché si è costretti a fare slalom fra le buche e le auto ferme in doppia e tripla fila. La mancanza di manutenzione creerà maggiori costi per il ripristino e cantieri di maggiore durata con conseguente maggiore impatto sulla circolazione. Inoltre la città perde attrattiva anche per i turisti con grave perdita economica. Il Comune deve fare, pubblicizzandolo, un piano di interventi da sottoporre ad una pubblica verifica mensile.
Ernesto M.

L'Amministrazione deve dare un segno di cambiamento forte, rispetto all'andazzo del passato. Bisogna ristabilire la legalità prima di tutto, partendo dalle piccole cose, anche avere strade ingombre di doppia fila, motorini e macchine sui marciapiedi, sporcizia dappertutto è "illegale". E' vero che c'è molta maleducazione ma è anche vero che chi dovrebbe controllare non controlla. Se non si passa ad attuare una politica di discontinuità forte con il passato è inutile avere cercato di cambiare le cose con il voto di giugno.
Massimo M.

Sono soddisfatto del suo operato e la supporto. So che non e facile il lavoro che ha accettato. Ma quando l ho votata l ho votata con il cuore e mi fido di lei e del suo operato.. non dei media o dell attuale governo.
Ivano P.

Non hai una visione della città, non hai una idea. Sei inadeguata: dimettiti, per il ben di Roma.
Giuditta Peliti Sindaca, se ci sei batti un colpo....ti sei chiusa in Campidoglio e ti sei scordata di Roma.
Amedeo T.

Signora Sindaco, vanno immediatamente compiuti degli atti che possano tranquillizzare, per il momento, i cittadini romani, moltissimi dei quali hanno riposto la loro fiducia in lei. Quindi subito un piano di ricognizione delle case popolari e poi immediate assegnazioni a chi ne ha diritto. Interventi pesanti sulla dirigenza ATAC ed AMA ed implemento dei trasporti e della raccolta differenziata, soprattutto nelle periferie. Un'adeguata rilevazione delle strade più disastrate e riparazioni immediate e durature. Controllo capillare di tutte le situazioni "border line" che portano disperazione e violenza gratuita, per evitare atti di razzismo e di violenza. Ripulire tutti i giardini e le ville della città, cingerle di cancellate per mantenere protetto l'ambiente ed i giochi per i bambini e chiuderle la sera alle 21.30, con un servizio di guardia-parco. Dare spazio alle iniziative dei centri sociali che forniscono servizi alla cittadinanza.
Stefano O.

Muoviti che questa città sta cadendo a pezzi!
Domenico N.

Rifiuti e trasporti devono essere le priorità. Maggiori controlli su strada (rispetto ed aumento delle corsie preferenziali, lotta al parcheggio selvaggio).
Silvia F. 

Concentrarsi sulla qualità dei servizi invece che sui tagli delle spese, prevedere nuovi progetti (con fondi europei) per rendere più fruibili le opere pubbliche modernizzando i trasporti pubblici e migliorando il turismo di Roma.
Massimo P.

Sono deluso dall'impreparazione esibita dalla sindaca e dal suo staff di consiglieri nell'affrontare la difficile e complessa problematica della Capitale. Hanno praticamente sbagliato tutto. A cominciare dalla comunicazione con stampa e cittadini. Per non parlare della goffaggine mostrata nella costruzione della squadra di governo della città. Roma non ha bisogno di improvvisatori. Il larghissimo, prevedibile consenso ricevuto poi effettivamente dal Movimento 5 Stelle meritava la scelta di una candidatura di alto profilo. Non l'anonima e un po' balbettante figura della sig.ra Raggi.
Alessandro P.

Strade da terzo mondo Trasporti anche Pulizia e manutenzione pure.
Giusepoe B.

Roma deve tornare ad essere la capitale dei diritti di tutte le persone. Riattivi l'ufficio Politiche di genere e LGBT.
Isabella O.

Sindaca Raggi se stai capendo di non essere all'altezza del tuo compito è meglio che lo dici A Roma abbiamo bisogno di un governo al più presto.
Claudia L.

Cara Virginia Raggi. In questi sei mesi hai dimostrato di non essere all'altezza del gravoso incarico di sindaco della capitale d'Italia. Per il bene dei cittadini e della città stessa è opportuno che tu ti dimetta quanto prima.
Andrea C.

Anche se non ho votato per lei, auspico che questa nuova amministrazione abbia una totale inversione di marcia rispetto alle precedenti. Roma è una città ferita a morte da troppo tempo; come cittadino di Roma non mi aspetto miracoli ma atti concreti e soprattutto duraturi. Grazie.
Tiziana P.

Basta clientelismo, basta parentopoli.
Carla R.

Trattieni i soldi delle imposte dovute alla rapina Criminale detta Eurozona, ed usali per le spese della Capitale. Marino lo stava facendo. Solo coi soldi si possono fare le opere e risanare le aziende. Spesa Pubblica a iosa... Le persone intelligenti sanno che è un'impresa epica, e non bastano pochi mesi... In bocca al lupo e resisti!!!
Alessandro C.

Virginia mantieni il governo della città a Roma. Usa i tavoli e la base come tuo elemento vincente e non prendere decisioni su suggerimento dall'alto ma consultando la base
Gianluca M.

Non si è dimostrata all altezza del compito assunto e soprattutto non migliore dei predecessori. Tanto criticati. Ci sono nomine poco corrette di personaggi affatto integerrimi con stipendi vergognosi. Deve andare a casa.
Giuditta M.

Occorre finalmente lavorare in merito alle cose da cambiare a Roma invece di rimanere continuamente bloccati su questioni di personale ed incarichi.
Roland P.



Questo sondaggio non ha domande pubblicate

Roma Politica