Meglio divisi?

megliodivisi.pngSembra sempre più lontana l'ipotesi di un'ampia coalizione tra i partiti del Centrosinistra alle prossime elezioni. 

Ma davvero è meglio dividersi, oppure bisogna tentare di restare uniti?

Per noi è importante fare sentire la voce degli elettori progressisti e indicare temi concreti ai partiti rispetto alle nostre campagne: dal lavoro precario al rischio sismico, dalle pensioni alle energie rinnovabili.

Di seguito i risultati del sondaggio, tenuto tra giovedì 7 e venerdì 8 dicembre. Hanno partecipato 1850 sostenitori di Progressi (52% nord, 31% centro, 17% sud). 

  

RISULTATI

1) Pensi che i partiti di Centrosinistra (Pd, Mdp, Si, Cp, Possibile) dovrebbero tentare ancora di unirsi in una sola coalizione alle prossime elezioni?


A) Sì, meglio uniti
54%
B) No, meglio divisi
41%
C) Non so
5%

2) Quali sono le priorità che vuoi indicare a questi partiti in vista delle elezioni?


A) Creare più lavoro stabile
31%
B) Fermare la corruzione e l'evasione fiscale
22%
C) Ripensare l'aumento dell'età pensionabile
10%
D) Tutela dell'ambiente, cambiamento climatico
9%
E) Maggiori tutele e migliori servizi sociali
6%
F) Misure contro la povertà e l'esclusione
6%
G) Ridurre le tasse ai redditi più bassi
4%
H) Nuove politiche migratorie e di integrazione
3%
I) Promuovere diritti umani e civili
3%
J) Sostenere le imprese innovative
2%
K) Prevenzione del rischio sismico
1%
L) Altro
3%

3) Se potessi votare oggi, a quale leader daresti più fiducia?


A) Pietro Grasso
15%
B) Paolo Gentiloni
12%
C) Matteo Renzi
11%
D) Pierluigi Bersani
8%
E) Giuliano Pisapia
6%
F) Emma Bonino
6%
G) Tomaso Montanari
6%
H) Giuseppe Civati
5%
I) Laura Boldrini
5%
J) Cesare Damiano
3%
K) Nicola Fratoianni
3%
L) Michele Emiliano
1%
M) Andrea Orlando
1%
N) Roberto Speranza
1%
O) Massimo D'Alema
1%
P) Nessuno di questi
13%
Q) Non andrò a votare
3%

 

CONDIVIDI 

logo_facebook.jpg

logo_twitter.jpg 

Lancia la tua campagna Sostieni Progressi

 


MESSAGGI AI LEADER DEL CENTROSINISTRA

 

 
Achille Meno chiacchiere ideologiche e più concretezza e realpolitik. Lontano dai salotti e circoli finanziari e più vicino alle classi meno abbienti e alle periferie. E' mai possibile che oramai i vocaboli come operai, lavoratori, popolo vengano utilizzati dalla cosiddetta "destra sociale"? Siamo arrivati al punto che per certi argomenti sembrano più di sinistra una lepen o addirittura quelli di casa pound.
Oggi il problema che rischia di distruggere le democrazie in italia e in europa, piaccia o non piaccia, è quello dell'immigrazione. Facile fare i generosi "con il culo degli altri": andate a spiegare a quel 30% di italiani a rischio povertà che non si riesce a racimolare più di 2 miliardi per aiutare le famiglie indigenti, ma si trovano 5 miliardi per la cosiddetta "accoglienza", poi , come diceva il grande totò "e poi si dice che la gente si butta a destra!" La generosità è un lusso che si possono permettere le società dove il livello economico/sociale è elevato; risolti buona parte dei problemi di vita dei propri cittadini ci si può dedicare ad altri, ma non a scapito del livello di vita dei propri connazionali. Questo non è egoismo, ma realismo e ragionevolezza. E poi basta questa sinistra che cita e inneggia al papa ad ogni occasione, molto più seri i vecchi comunisti atei e laici. Tra l'altro vogliamo ricordare che il papa è il capo di uno stato assoluto e non democratico (lo stato del vaticano, appunto) che viene mantenuto a spese (enormi) dello stato italiano e che non perde occasione di interferire nella politica interna del nostro paese. Altro che concordato, se lo stracciassimo il bilancio dello stato italiano, non dico andrebbe in pareggio, ma avrebbe un deficit molto inferiore a quello attuale.
Per questi motivi non so se questa volta voterò, e sarebbe la prima volta in 67 anni di vita. Sono tentato di stare a guardare e attendere di vedere passare i "cadaveri politici" sul fiume.
Achille Fate qualcosa che tenga conto che esistono gli altri , che siamo in un mondo finito, che la "crescita non può essere infinita
Adele Continuando a dividerci regaliamo l'itlia alla destra
Adriana Presentateci un autentico e fattibile programma elettorale sulla base della vostra ed esplicita "idea forte" di società. In altre parole, fate politica sul serio!!
Adriana Siamo stufi di una classe politica per la maggior parte arrivista, corrotta e quindi incompetente sulle reali necessità del paese.
Adriana Questa pseudosinistra è un'accozzaglia di riciclati che hanno appoggiato le politiche nato (ricordate caso ocalan: complimenti a d'alema...), che ha abbandonato la causa palestinese e l'internazionalismo, sempre più serva degli americani: non un fiato contro le spese militari e l'enorme allargamento dei poteri e delle spese per infrastrutture nelle basi militari usa che ci espongono sempre più al rischio di atti di terrorismo e che autorizzano atti di guerra sempre più paventati visto il pazzo che siede alla casa bianca...forse manco tanto pazzo perchè sa tutto di partita a scacchi a tavolino), una cosiddetta pseudosnistra che ha autorizzato atti di guerra in barba alla nsotra costituzione, ha autorizzato il finanziamento della scuola privata sempre in barba alla nostra costituzione, ha boicottato i referendum per la fecondazione assistita, per l'acqua. Per quest'ultimo ha boicottato del tutto la sua attuazione, ha lavorato per la privatizzazione delle aziende pubbliche italiane, ha svenduto il patrimonio storico e culturale appoggiando la vendita di interi pezzi dello stato (territorio...ricordate isole e qant'altro), è arrivta a governare con un ministro della cultura franceschin che non ha trovato di meglio che aprire agli stranieri la direzione dei musei avvallando l'idea che è impossibile essere come italiani onesti...eh già un bravo italiano onesto non potrebbe mai arrivare alla direzione di un museo, una cosiddeta sinistra che non sa di cosa parlare e che utilizza ogni spazio solo per attaccare i 5 stelle per riempire il vuoto di ideologia che ha al suo interno, una sinistra bon ton e con yacht che non si sporca davvero le mani nè nelle borgate, nè con chi ha idee di sinistra.
Da persona di sinistra sono nauseata da voi politici di sinistra e dalle facce che cercate di fare digerire in particolare il caro orlando protagonista di prove di riforma della giustizia da fare rabbrividire : complimenti anche per la decisione di far tonare al paese la salma di riina , di lasciare che i figli dei pentiti vengano spostati a destra e sinistra con i genitori, di ammucchiare tutti i pentiti in zone piccole come sarzana, alla faccia dell'antimafia, eh caro orlando con quanta mafia hai a che fare? La boldrini?????
Impossibile votarvi a meno che non facciate davvero un repulisti dove va bene anche il compromesso ma questo è davvero troppo.
Fra tutti i nomi l'unico che mi suscita simpatia e di chi non è di sinistra...allora che ci fa la bonino in una lista di sinistra? Per lo meno anche lei ha fatto sempre battaglie sui diritti civili con più costanza di tutto il resto dell'assembramento...dove siete con le carceri?
Adriano Basta fare leggi sulla politica e iniziate a lavorare per i cittadini. Abbassate le tasse agli stipendi, pensate all'ambiente e a come introdurre la nuova tecnologia per abbandonare il carbon fossile che sta uccidendo il nostro paese (il nord europa es. danimarca e paesi scandinavi, va preso come modello e copiato). Le ultime riforme per i cittadini sono state quelle di bersani, sono passati decenni ormai. Dimostrataci che la politica è ancora vicina al territorio e alle persone.
Adriano Estendere il reddito di inclusione ed altre misure a favore della poverta'' , lotta all'evasione fiscale, lottare per la chiusura dei paradisi fiscali, applicare lo ius soli e ius culture ,
Adriano Le regioni autonome rappresentano un'ingiustizia enorme nei confronti dei cittadini delle altre regioni, alla faccia della costituzione.
Il pd, o chi per esso, deve smetterla di parlare di investimenti al sud, vedi infrastutture inutili o super costose mentre si vuol far fallire pedemontana che servirebbe come il pane per migliorare i trasporti al nord. Quanto è costata e costa a pantalone la variante di valico o la salerno reggio calabria e altre "perle" simili? Chi paga i passivi e le inefficienze di roma, della sicilia etc?
Agata Ci sono diversi problemi in italia, ma al primo posto ho inserito la lotta corruzione e l'evasione fiscale, perché se non si interviene su quel punto, saranno sempre i più deboli a pagarne le conseguenze.
Come altri punti fondamentali ritengo che sia necessario agire anche sul lavoro e sui servizi, magari anche incentivando politiche sulla protezione e rispetto ambientale, questi ultimi, secondo alcuni dati potrebbero portare ad un incremento dei posti di lavoro di grosse proporzioni.
Un ultimo punto fondamentale ritengo che sia la lotta , e alla eliminazione, varie mafie, che ancora oggi sono una piaga per il nostro paese.
Agostino Meglio perdere che governare come ha fatto il pd in questi anni, è dannoso. La sinistra con la destra si distingue per le scelte politiche (art. 18, buona scuola, età pensionabile, lavoro precario, liberalizzazione orario del commercio, tutte cose odiose) non per le chiacchiere di renzi e gentiloni. Se ci sarà un accordo col pd io non voterò più per la sinistra unita. Che il pd si sciolga è stato un fallimento totale.
Ahmed Sono sempre stato uno di sinistra, ma mi dispiace di nn trovare nel partito democratico uno della sinistra con tutto quello che hanno fatto fino ad oggi.
Alba La sinistra è sinistra, sempre. Basta con le politiche di destra camuffate!!!
Alberico Ripristinare le tutele di difesa dei lavoratori, equiparare l'età lavorativa alla germania e francia, ridurre l'orario di lavoro x legge come in germania e francia (h38sett). puntare sulle rinnovabili x incentivare decine e decine di migliaia di posti di lavoro salvaguardando l'ambiente.
Alberto Restate uniti perché uniti si vince !!!
Alberto Le mie priorità:
- lotta alla mafia e alla corruzione
- tutela del lavoro e dell'ambiente
- laicità dello stato
- tutela dei diritti umani e civili
- riduzione spese militari
Alberto Futuro e dignita sociale...
Alberto Creare lavoro stabile, energie rinnovabili - turismo - agricoltura biologica devono diventare programmi a lungo tempo. Mandare in pensione prima di tutto chi ha perso il lavoro è ha più di 35 anni di contributi ( se lo merita )
Alberto Costruire un progetto credibile con una visione proiettata tra dieci anni ed operare in quella direzione: educazione, investimenti, servizi, riduzione degli squilibri, diritti (e doveri)
Alberto Ridistribuire la ricchezza prodotta verso il basso.
Alberto Buttare fuori i delinquenti dai partiti e mandare in galera i ladri
Aldo Il debito italiano e' la prima causa della nostra debolezza contrattuale in europa . Combattetelo seriamente. Meta' e' in mani italiane: non possiamo pagarcelo ?
Aldo Avere un progetto per una nuova italia con al centro della sua politica la lotta alle diseguaglianze, al lavoro precario cambiando legge come il job act, applicando la cotituzione sul lavoro.. Per fare questo occorre avere strumenti e mezzi efficaci per sconfiggere la criminalità e la corruzione e d una seria lotta all'evasione fiscale
Aldo Pensare "a sinistra" e non solo a banche e "padroni"
Aldo L''unione fa la f o r z a.Tentare L''unità senza spezzare il capello: badare a un programma di pochi punti, ma pesanti.La Gente ha fame e non può soggiacere a sottigliezze di linguaggio partitocratico e demagogico.
Aldo E' umano e lodevole accogliere chi fugge dalle guerre ma se non si provvede a creare condizioni di (a) lavoro dignitoso( b) assistenza completa per i bisogni dei nuovi arrivati e (c) rispetto per la loro umanita', stiamo creando una massa di abbandonati che, presto o tardi, potranno causare disturbi ed aumentare il risentimento da una parte e dall'altra, tra la nostra gente e quella sbarcata in italia. Il 'classismo/antagonismo culturale' (erroneamente identificato come 'razzismo', sara' reciproco... I politici italiani ignorano questa situazione che potra' diventare esplosiva ... mentre ancora parlano di alleanze, per vincere le elezioni.... La 'paura' del vicino straniero, incomincia a serpeggiare e da' argomenti ai politici in mala fede.. In parole povere: si sta creando un clima di 'torre di babele' , senza preoccuparsi delle conseguenze...
Non si puo' accogliere in casa chi, poi, viene abbandonato al proprio destino. e sfruttato...e bisogna prendere una posizione politica energica con l'o.n.u . e la u.e.. Bastam con loscodinzolare., a brusselle, berlino e washington... E' bene ricordarsi delle cause delle rivoluzioniu, nel corso della storia.
E' quanto penso come essere umano, e sociologo....
Aldo Lavorareperl'unita' di intenti.
Aldo Matteo renzi come presidente del consiglio ha operato bene.
Aldo Possibile che non abbiate capito che renzi e i suoi leccapiedi sono i soli responsabili della "rottamazione" del pd? Se non se ne va a casa (come aveva promesso) il pd non avrà più speranze!
Aleardo La politica del centrosinistra non può risolvere tutti i problemi del paese, ma potrebbe contribuire molto a ridurne alcuni: :soprattutto verso l'opinione pubblica che detesta i privilegi piccoli e grandi occorre assumere atteggiamenti e provvedimenti , concreti e simbolici,
Che riportino chi assume un ruolo nelle istituzioni ad essere parte solidale colla cittadinanza. Rinunciando ad agire come colonnelli o generali, senza esercito. Rinnovando gli esponenti che hanno già dato
Alessandra Carissimi, è ora di pensare al futuro dell'italia, è ora di progettare un piano industriale, che definisca una strada di sviluppo in grado di utilizzare al meglio le nostre eccellenze. Non siamo solo un popolo di cuochi e camerieri . E' ora di ridisegnare una politica sociale che consenta uno svuluppo armonico delle parti sociali. Nessuno deve rimanere indietro. Ed è ora che i giovani siano visti come un bene comune , fatti crescere ( prestito d'onore, spese per istruzione congrue ed un sistema educativo degno di questo nome) e non solo considerati come un bene privato delle famiglie. I miei figli pagheranno le vostre pensioni ma non avranno avuto nulla da voi... pensateci
Alessandra Provate ad andare a lavorare voi alle condizioni di oggi
Alessandra Cari leader, in questo preciso momento storico avete a disposizione tutti i temi cari alla sinistra (parità, lavoro, giovani, cultura, solidarietà, progresso scientifico, ambiente) per catturare l'attenzione della gente. Ma c'è bisogno di un nuovo modo di parlare al cuore delle persone, anti -retorico e vero. É il vostro momento, non sprecatelo! La destra sta mangiandovi il terreno intorno e vi sfugge qualcosa di fondamentale. Si chiama equità : sociale, giuridica, economica, tra i sessi. 
Siate voi il cambiamento che aspettiamo
Alessandra Stiamo diventando un terzo mondo corrotto! Fate presto o il sistema implodera
Alessandra Investite sulla scuola e sull'educazione
Alessandro Sparire del tutto dalla scena politica.
Alessandro Sono stanco per questa politica inconcludente. Adesso l'alternativa c'e'.
Alessandro Evitiamo che l'italia ritorni in mano agli estremisti e razzisti,più tutela per i ceti deboli e nuove tecnologie per l'agricoltura con meno spreco d'acqua e la tutela dell'ambiente
Alessandro Essere più uniti.Un Uomo solo al comando non mi piace.Pensare Di più al lavoro e permettere un lavoro più dignitoso a tutti
Alessandro Il pd non e' piu' un partito di sinistra. Da quando c'e renzi al timone ha attuato una politica liberista asservita alle lobby di potere. Non vedo alcuna ragione per fare una coalizione con il pd , che sarebbe fittizia e controproducente. Meglio un accordo con il movimento 5 stelle con il quale ci sono piu' punti di convergenza. Uno per tutti: il ripristino dell' art. 18 dello statuto dei lavoratori affossato da renzi e dal suo pd.
Alessandro Prendete esempio dal movimento 5 stelle
Alessandro Andate a lavorare
Alessandro La politica è compromesso.
Alessia Lo usi soli non è una priorità del paese, rivedere l'età pensionabile e ridare i diritti ai lavoratori queste sono le priorità
Alessia Bisogna iniziare a fare politica vera, bisogna iniziare a pensare cosa i valori della sinistra significano per le nuove generazioni e soprattutto in quale direzione si sta andando. Per capirci meglio , bisogna capire quando la sinitra italiana si è imborghesita e quando è iniziato il distacco dal popolo, da questo punto bisogna ripartire e cercare di intraprendere un nuovo percorso di avvicinamento, ai lavoratori, alle donne, alle famiglie ai giovani, i quali hanno bisogno di un partito politico in cui riconoscersi e su cui poter contare.
Alessio Tornate a fare la sinistra. È quello che manca in italia da troppi anni: una politica diretta alla difesa dei deboli e delle classi medie e non schiava delle lobby di potere
Alex Serve una soggettività politica di sinistra moderna, civica e plurale in discontinuità chiara è netta con le politiche renziane. La lista elettorale non basta.
Alfonso Di lavorare per il bene dell’italia
Alfonso Rimettiamo assieme il popolo della sinistra, lasciamo i renziani al loro destino
Alfonso La divisione o perdita di punti percentuali è stata inevitabile dopo il compromesso del 2013 tra destra e sinistra. Non è colpa di nessun leader politico
Alfredo Penso e sono convinto che soltanto facendo una giusta politica sul lavoro ai giovani e coloro che lo perdono alla età di 40/50 anni. Poi inoltre è giusto che sia avviato i contratti scaduti vedi contratti sul pubblico impiego, inoltre dare più spazio a investimenti pubblici, pensare di più agli italiani che sono in difficoltà e non ai migranti. Inoltre incentivare la politica sulla famiglia. Abbandonare i vari incentivi e molto meglio pensare al lavoro dei giovani che stanno emigrando per un "tozzo" di pane
Alfredo Basta andare a votare per bloccare la destra: se la sinistra non è un grado di gestire responsabilmente un paese ma solo di spogliarlo, meglio che vada qualcun altro a governare.
Alfredo Bloccare decisamente tutti ì populismi e le chiusure delle destre.
Alfredo Ho votato e ho fatto votare sempre pd, ora non lo voto mai più
Alfredo Unitevi, così sarete più credibili e meno voti andranno dispersi al centro destra. Per chi vota 5 stelle non farà alcuna differenza. Anzi vedranno prima di votare l'inciucio che comunque fareste dopo, come vede quello del centro destra con i soliti lega-berlusconi, amici il giorno prima delle elezioni. Per preparare poi altri 10 anni di non eleggibilità del parlamento e di governo resto stabile dal prossimo napolitano e dal super inciucio di nuove larghe intese. Il risultato sarà che chi non è fesso annullerà tutto ciò andando a votare e votando 5 stelle. Purtroppo in italia i fessi sono tanti... ma chissà, magari questa è la volta buona che qualcuno capisce che sono i soliti noti a prepararsi a vampirizzare l'italia. A me non interessano i temi elettorali dal lavoro precario (voluto da voi) il rischio sismico, le pensioni e le energie rinnovabili in un'italia destatalizzata e deindustrializzata da voi. http://telegra.ph/italia-potenza-scomoda-dovevamo-morire-ecco-come-05-28
Alico-Avril Renzi e boschi, a casa
Alma Dimostrare concretamente agli italiani che si fa tutto per il bene del paese, ridare fiducia alla gente mantenendo le promesse , lavoro e dignità per i giovani, dimostrare che nonostante il malcontento generale, la sinistra rimane l'unica forza che può risollevare le sorti dell' italia.
Alvaro Fatevi da parte e lasciate spazio a chi veramente vuole ricostituire una vera sinistra .
Alvise Il nuovo simbolo: left acronimo di liberte' - egalite' - fraternite' - travail- messi a bandiera con i colori arcobaleno con grafica cgl. e sfondo rosso.
Mandi
Amalia Difesa dei diritti della persone più deboli.
Ambrogio Se non si uniscono la situazione degli italiani peggiorerà perché potrebbe tornare al governo un condannato per truffa fiscale che nel 2011 ci ha portato sull'orlo del baratro. Basta rivalità e ripicche nel centro-sinistra, si pensi veramente all'interesse generale
Anastasia Avere come base politica la costituzione ...con i fatti
Andrea Ridurre i vitalizi e le pensioni d'oro. Sono una presa in giro per gli altri cittadini che hanno lavorato decenni per prendere una miseria di pensione.
Andrea In un epoca nella quale si è perso il senso di vita comune, la costruzione di una società condivisa passa per leggi elettorali che costruiscano la ringrazio. Dopo viene la governabilità
Ricostruire progetti/emozioni comuni per tutti i cittadini, a partire dalla dignità del.lavoro
Andrea Avete disfatto la sinistra. Dividetevi definitivamente. La sinistra deve ripartire da zero e non si farà in un giorno nè con accordini stile dc; ci vorranno anni per disfare il comitato di affari instaurato da renzi e per ricostituire un vero partito di sinistra, se mai lo si potrà più fare. Ora l'esigenza politica per la democrazia è una sola: tabula rasa!!! E di tutti i partiti.
Andrea Politiche di rotture rispetto alle ricette neoliberiste attuate negli ultimi anni
Andrea Vanno fortemente diminuite le disuguaglianze fra i pochi ricchi e le fasce sociali meno abbienti. Non a caso aumenta il reddito medio degli italiani (a favore delle fasce più agiate) ed aumentano anche le persone a rischio povertà, i giovani, i lavoratori dipendenti e precari ed i pensionati con pensioni sotto 1000 euro. Vanno eliminate le politiche dei bonus a favore degli investimenti che generino lavoro stabile.
Andrea Pensare di più al mondo reale ai lavoratori e ai giovani. Smetterla con le false idee che la finanza e le banche possano decidere il futuro delle nazioni. Rimettere al centro il lavoro e l'investimento pubblico per creare ricchezza reale al paese e farlo ripartire davvero.
Andrea Basta fare il teatrino
Andrea Michele esci dal pd
Andrea Quali che siano i programmi e le parole che verranno spese in campagna elettorale, la sinistra italiana è e sarà sempre divisa nella lotta intestina alla corsa al potere ed alle poltrone. Saluti cordiali.
Andrea Non consegnate l’italia a fascisti e populisti! Mettetevi d’accordo
Andrea L'idea di sinistra e' incompatibile con la costruzione europea cosi' come e' stata fatta e come sta andando avanti; prima bisogna guardare agli ultimi, ai soggetti piu' deboli.
Andrea È triste vedere che la sinistra, invece di coalizzarsi contro la destra e il populismo, faccia una guerra fratricida. Nella diversità di vedute si dovrebbero trovare i punti di convergenza e lavorare su questo.
Andrea Ricordatevi le lezioni della storia.
Andrea Maggiore concretezza,minore protagonismo personale onesta' intellettuale e tanto buon senso che manca ad una classe politica troppo spesso presente sui media ma poco sui territori i trenini ,i caravan i carrozzoni hanno stufato perchè sono delle prese di giro.
Andrea Smettete di imitare la destra. Verrà sempre preferito l’originale.
Andrea Pensate un pochino anche al ceto medio.
Andrea Piu' lavoro piu' stato sociale
Andrea Dividersi è sbagliato, è' sicuramente preferibile la proposizione di una sinistra unita ma bisogna abbandonare i soliti "buonismi" ed essere più realisti nel processo di scelta politica.
Andrea La storica divisione della sinistra italiana in mille correnti è una sciagura. Solo teste di cazzo irresponsabili possono portare alla vittoria del centro destra o dei grillini solo perché molti politici di sinistra non hanno il dono del pragmatismo, indispensabile capacità per chi non vuole solo stare nell'isola dorata dell'opposizione e per arrivare ad una sintesi tra opinioni legittimamente diverse. Ci sono leader storici come d'alema che dovrebbero impacchettare il proprio insopportabile sarcasmo e togliersi dalle palle, e l'egocentrico renzi dovrebbe essere imbavagliato perché in questi anni, dopo l'exploit del 40 e rotti per cento di qualche anno fa, la sua politica è stata solo un lento declino: con il carattere di merda che si ritrova, tutti i suoi innegabili pregi sono ampiamente sovrastati dai suoi evidentissimi e gravissimi difetti. Possibile che nessuno riesce a far capire a renzi che la capacità di sintesi non vuol dire accettare quello che vuole lui? In conclusione fa veramente arrabbiare questa senso di ineluttabilità per la quale sembra che siamo destinati ad essere governati o da di maio (un'emerita testa di cazzo di 31 anni che ha iniziato e non finito prima ingegneria e poi giurisprudenza e che come esperienze di lavoro ha alle spalle il giornalismo e il webmaster !!!! - scusate, io sono un docente del politecnico di milano e rabbrividisco quando penso ad un curriculum di questo tipo per un candidatura alla presidenza del consiglio), o, se va bene, al centro destra (e mi fa rabbrividire il solo pensiero che un altro idiota come salvini possa avere un ruolo chiave nelle decisioni politiche ed economiche italiane, nel contesto mondiale sicuramente più difficile dal dopoguerra ad oggi). E in questo scenario apocalittico la sinistra cosa fa? Litiga e si divide consegnando l'italia in mano a questi geni della politica. Complimenti!
Andrea Unitevi condividendo i valori progressisti, della democrazia e della dignità del lavoro.
Andrea Carlo Riformare la macchina dello stato per diminuire le spese e conseguentemente ridurre le tasse
Angela Meno protagonismo personale e più concretezza. La gente vi capisce sempre meno.
Angela Non dividiamoci!!!!!
Angela Cercate solo e sempre il bene comune! Mettete da parte, per fovore, gli interessi e le ambizioni personali!...
Angela Non fare sì che la destra vinca
Angela Pensare meno alle alleanze e costruire un nuovo mondo, senza steccati ideologici, ma senza tradire alcun ideale . Più welfare, rispetto dell'ambiente, diritti e dignità per tutti gli uomini e le donne. Meno spese militari, più accoglienza, istruzione e prevenzione medica.
Angela Più fatti e meno chiacchiere

Angela Pensare ai bisogni delle persone e non alle loro beghe e ai loro interessi personali
Angela Maria Caro leader,
Il popolo è stanco e provato. S
Siamo italiani e per definizione lottatori, creativi, pazienti e di buon senso. La pazienza però sta per finire. Siamo stanchi di vedere il popolo tartassato e gente che non rinuncia a privilegi e pensioni d'oro. Siamo stanchi di essere tassati e vedere una sanità sempre più cara e meno presente, simo stanchi di vedere partire i nostri figli non perché accumuleranno esperienza all'estero e torneranno a casa per portare innovazione ma perché all'estero si sta meglio e c'i sono opportunità nel loro paese. Siamo stanchi di vedere che docenti, a tutti i livelli della didattica abbiano stipendi che non sono in linea con la comunità europea ... o è che l'europa serve solo per quando dobbiamo essere penalizzati e pagare tasse. Siamo stanchi di vedere che chi sta al vertice di mando non ascolta chi sta a la base, sia nel governo, sia nei partiti, ma vi pare che il pd veneto sia stato d'accordo con il referendum proposto da zaia per l'indipendenza del veneto ... per favore!!! 
Quando accidenti vi decidete di vedere e ascoltare il popolo? Ci lamentiamo perché non ci riproduciamo, perché non abbiamo iniziativa ... ma voi quando vi decidete a spendere bene la pecunia e prendere atto di quel che succede oppure di quel che abbiamo bisogno?
Angela Maria Siete tutti troppo distanti dal mondo reale. Non siete in grado di rappresentare i cittadini.
Angelica Lasciamo a un "campo progressista" neutro, senza fini elettorali imminenti, definire, con pazienza e senza pregiudizi alla luce della realtà contemporanea, un progetto di sinistra che tenga conto dei fenomeni quali globalizzazione, migrazioni bibliche, debito pubblico, dimezzamento della base produttiva, catastrofi naturali, illegalità diffusa ed endemica nel nostro paese, ecc. Concentriamoci in vista della scadenza elettorale politica, contro fasciopopulisti e fascioleghisti, veri pericoli per la democrazia italiana.
Angelo Aggregate i giovani parlate di futuro e speranza per loro. L'ideologia conta e serve.
Angelo Essere seri, concreti e credibili: non promettere la luna a tutti, ma impegnarsi a fare seriamente quelle cose realmente fattibili e che possono incidere in modo percepibile sulla vita delle persone (legislazione meno astrattamente legale ma più semplice ed efficace, efficienza burocrazia, fisco semplice e più equo, giustizia più veloce e più calata nella realtà, politiche sui migranti che siano di vera accoglienza ed integrazione etc. etc.), indicando nei programmi non solo le affermazioni di principio ma i concreti strumenti per l'attuazione delle promesse; soprattutto ascoltare la gente, per fare una politica che dia corpo, direzione e senso ai bisogni di tutti, e che non sembri sempre la manipolazione del popolo in funzione di strategie di potere.
Angelo Porre maggiore attenzione alla tutela ambientale, che può essere anche una notevole fonte di lavoro
Angelo Cercate di non scimmiottare la destra!!!
Angelo La democrazia è in crisi in tutto il mondo. La politica dovrebbe occuparsi di se stessa, ricostruire in forme nuove i luoghi della politica, partendo dagli spazi sociali di pubblico accesso come possono essere le biblioteche se ripensate secondo il paradigma comunitario e partecipativo. Ripensare in termini di democrazia deliberativa le forme della partecipazione non per demolire ma per salvare la democrazia rappresentativa. Il pd doveva diventare anche questo, il motore di questo cambiamento iniziando a cambiare se stesso partendo dai circoli. Un partito aperto per una società aperta. Un processo atto a far crescere un vero ceto dirigente, prima ancora che uno o due partiti. I pesci muoiono perché manca l'acqua, se non si rimette l'acqua nei mari è inutile buttarne altri dentro. Non si ripopola un territorio che non c'è.
Angelo Se davvero volete essere sostenitori e ambasciatori di democrazia e dei diritti delle persone, dimostrate di saper trovare la sintesi tra posizioni differenti e di saper rispettare, pur con pareri differenti, le posizioni di chi, su alcuni punti, pensa in modo diverso da voi. Cercate ciò che vi unisce, non solo ciò che vi differenzia!
Angelo Stabilite l'obiettivo di fine prossima legislatura per: debito pubblico, deficit, diminuzione della disoccupazione (sono "solo" tre numerelli!!).
Non c'è bisogno di venirci a raccontare come vorrete raggiungere l'obiettivo lo vedremo dai risultati annuali ex post.
Angelo Mai più col pd.
Angelo Non consegnate il paese alla destra e ai populisti
Angelo Giovanni Più lavoro, possibilmente stabile, lotta senza quartiere alla corruzione ed all'evasione fiscale, tasse proporzionate ai redditi , rilancio della piccola impresa e dei professionisti giovani, tutela dei diritti civili, soprattutto per quanto riguarda la violenza sulle donne : devono essere queste le priorità per la prossima legislatura, con la massima attenzione anche ai temi ecologici ed alla salvagurdia del territorio e delle persone da possibili eventi naturali.
Angelo Luigi In questo sondaggio mi sembra poco dare come risposta una sola opzione ,perché i problemi sono tanti.Voglio Credere ancora in una sinistra che faccia un governo di sinistra,fin ora l'unica persona che mi dà questa fede di credere ancora a la politica è il presidente de la commissione lavoro .Cesare Damiano.
Aniello Più persone competenti e fuori da conflitti di interesse nel parlamento, meno nominati , ricambio geberazionale.
Tutela dell'ambiente, energie rinnovabili, lottà alla povertà ed alle disuguaglianze sociali, ricerca e innovazione, bilanciare la fuga di cervelli attraendo altrettanto cervelli stranieri, lotta alla criminalità organizzata.
Anna Uniti si governa pur nelle difficoltà, divisi si consegna l'italia alle destre...
Anna Il pd ha perseguito in quasi tutti i campi progetti politici di destra. Una sinistra unita è necessaria, ma -ad oggi-non può comprendere il pd
Anna Andare a casa
Anna Il il lavoro e'' indispensabile per scegliere in liberta'!!! Interessarsi ai giovani e creare nuova e seria occupazione. Grazie. Ricordatevi che i cittadini non sono piu' stupidi e non vanno ignorati!
Anna Smetterla con gli interessi personali e i conflitti interni a vantaggio di un’unione contro l’avanzata di un centro sempre più antieuropeisti e xenofobi. Chi è stato al governo e non è stato in grado di portare risultati si tiri indietro e la smetta di remare contro.
Anna Restare uniti e se è il caso contrastare renzi dall' interno del partito senza se è senza ma
Anna Invece di litigare e pensare ognuno di essere il più bravo, datevi da fare x aiutare noi italiani a recuperare fiducia nelle istituzioni.
Anna Riforma della legge fornero/ opzione donna
Anna Lo so che renzi e' indigeribile e che dovrebbe togliersi dalla politica come aveva promesso...
E so anche che dico cose gia' dette, ma purtroppo cosi' non si arriva al risultato.
Io sto con grasso bersani ecc. E li votero' ma temo che non ce la potremo fare. 
Forse e' giusto cosi', una sconfitta catartica e restare fermi un giro. Sperando nel futuro
Anna Se i principi e gli ideali della sinistra andranno persi, come sono alla deriva ora, non vi sarà un futuro libero e onesto in italia. Lo ius soli ,le pensioni, il lavoro ,le tasse,la scuola,le tematiche ambientali dovrebbero essere i primi principi per ricostruire nel tessuto sociale la solidarietà e l'unità popolare.
Anna Maria Battere corruzione ed evasione fiscale
Lotta a povertà ed esclusione
Difendere e attuare carta costituzionale
Anna Maria Non ho alcuna fiducia in nessuno di loro.
Anna Maria Lasciare stare i personalismi e rendersi conto che la politica è fatta esclusivamente per i cittadini, atrimenti sarebbe meglio mandarvi tutti a pascolare pecore !!
Anna Maria Fare politica nel senso di volere veramente il bene della gente, invece la percezione che tutti abbiamo e’ quella di una classe politica litigiosa, insensibile, egoista che pensa unicamente al proprio tornaconto con supponenza, arroganza e tanta insensibilità!
Anna Rosa Scendete dal pulpito, uscite dagli studi televisivi e andate a confrontarvi con il popolo
Annamaria Insieme hanno distrutto la sinistra italiana
Annamaria Càndidati in una sinistra senza se e senza ma. anna
Antonella Vorrei che non pensassero solo alla poltrona ma al bene del paese, che consiste nel mettersi al posto di chi non arriva a fine mese, del giovane che emigra perchè non trova lavoro qui in italia, del pensionato che dopo aver superato la crisi della guerra in passato, si ritrova ancora una volta a dover lottare per la sopravvivenza, mentre dovrebbe trascorrere gli ultimi anni della sua vita in tranquillità. Vorrei che la casta sprofondasse nel suo egoismo e rinunciasse ai vitalizi d 'oro di cui dovrebbe vergognarsi, ma....dal momento che l'accetta è palese che un cuore non ce l'ha. Vorrei che tutti avessero il necessario per vivere e non trionfasse l'egoismo e l'indifferenza.
Antonella L'italia ha tante forze positive riconoscerle da parte di un movimento politico sarebbe un atto di umiltà da parte dei soliti leader autoreferenziali e inconcludenti fatevi portavoce di questa italia fate parlare la gente x voi
Antonella Finitela di litigare, siete degli idioti
Antonello Proporre al paese un patto: il nuovo governo ridurrà le tasse del 10% (tutte le tasse, dai bolli all'irpef) all'anno per i prossimi 5 anni. A tutti! In cambio togliere dalla circolazione tutto il contante fin da subito e usare solo mezzi di pagamento elettronici e tracciabili. Sparirebbe l'evasione fiscale, la corruzione e molte attività legate alla malavita verrebbero messe in difficoltà. Tutti pagherebbero le tasse, ma queste sarebbero molto più leggere e sostenibili. Se davvero esiste tutto il nero e la corruzione che si dice esista in italia avremmo un aumento della base imponibile in grado di più che compensare l'abbassamento delle aliquote e probabilmente potremmo iniziare a ridurre il debito pubblico. E avremmo risorse per sanità, scuola, giovani e pensioni. Fatelo, è l'unica via per salvare l'italia ed è il programma elettorale più semplice e di impatto che ci sia.
Antonia Voi non mi rappresentate
Antonia Prendete contatto con la realtà, quella delle persone che dovreste governare! Smettete di pensare solo in termini elettorali, per favore.
Antonino Credo che qualsiasi messaggio da parte mia sia inutile, i politici sanno già cosa la gran parte degli italiani si aspetta da loro, se non viene fatto non è per ignoranza dei problemi ma per volontà politica.
Antonino Migliorare la scuola.
Antonio Fate qualcosa per la nazione, non per voi stessi
Cercate di essere un pò più con l' europa e meno con gli usa
Antonio I cittadini/militanti avrebbero meritato di avere una sola formazione di cs ma allo stato attuale le divisioni sono personali prima che politiche e difficilmente recuperabili nel breve periodo.
Andiamo incontro ad una severa lezione
Antonio Più lavoro stabile per i giovani.
Rivedere il meccanismo dell'aspettativa di vita sempre nell'ottica di non penalizzare ulteriormente i giovani circa la pensione.
Combattere seriamente la corruzione cominciando dai politici.
Antonio Nelle stanze ovattate , spesso si perde il contatto con la realtà esterna , per questo motivo si alimenta la sfiducia che porta ad non andare a votare . Cosa più grave ,che quelli che votano vanno verso partiti altamente pericolosi per la democrazia .
Antonio Oltre alla massima attenzione che bisogna porre verso il lavoro stabile, le altre urgenze sono il sostegno alle famiglie come fanno in francia e fare in modo che i giovani rimangano in italia, se non vogliamo che il nostro paese sia abitato solo da vecchi. eliminate vitalizi e privilegi. Ripristinate i diritti dei lavoratori. Eliminate ogni forma di clientelismo. Al parlamento devono starci persone pulite oneste e competenti. I vari razz e scoop stiano lontani . E poi... le banche sostenute con i nostri soldi... e l'inps che si occupi solo della previdenza ....ecc...
Antonio Al governo in carica e a quello precedente dico non avete fatto nulla per andare incontro alle persone che hanno perso il lavoro ad una eta' avanzata e sono senza reddito fino alla eta' di 63 anni. (ammesso che sia in vigore ancora l'ape social grande cagata solenne non degna da pd. Siete politici improvvisati senza idee.
Antonio Continuate a litigare e ci ritroveremo salvini premier! Se fate questo dopo elezioni meritate di andare a lavorare!
Antonio Andate a casa, che à meglio!
Antonio Il lavoro non dovrebbe prescindere dalla politica. 
Per questo la precarietà non finirà mai, una persona senza lavoro non è libera.
Antonio Altruismo,no al tornaconto
Antonio Ripartire da ciò che ci unisce
Antonio Siete improbabili
Antonio Parlar chiaro ,coerenti ,responsabili anche del futuro degli italiani :
Antonio Se vivrebbero di più la realtà capirebbero che il popolo sta male. Ci vuole una ridistribuzione del reddito , lo stato dovrebbe investire in opere di messa in sicurezza del territorio e infrastrutture cosi si creerebbe lavoro e occupazione .
Antonio Renzi non riuscirà a riunire il centrosinistra. Dovrebbe farsi da parte e consentire ad un'altra personalità di provarci e magari riuscirci
Antonio I nostri giovani hanno bisogno di lavoro e di certezze, ripartiamo da qui per rilanciare l'italia e dare un futuro di speranza alle nuove generazioni, parla un padre di due ragazzi di 25 e 23 anni in cerca di occupazione.
Antonio Vorrei una sinistra unita , ma purtroppo oggi come oggi , visto quello che ha fatto il pd non è possibile!!!!
Antonio Le divisioni lavorano il nostro mondo
Antonio Mai più col pd
Antonio Comprendere meglio le vere esigenze dei cittadini e operare - eliminare divisioni ideologiche e creare condivisione e coesistenza sui principi della costituzione (un poco dimenticata.
Antonio L'età pensionabile e troppo alta ci sono troppe persone che oggi causa licenziamento dopo i 55 anni non riescono a trovare lavoro io ho 61 e otto mesi ae 40 anni e di versamenti non ho più ammortizzatori sociali e non posso andare in pensione disoccupato da tre anni ho usufruito dell'aspi per 14 mesi e non so come campare mi arrangio a fare qualche lavoro saltuario ditemi voi se è possibile una cosa del generegenere!!!!
Antonio Con la sinistra divisa i lavoratori hanno sempre perso e visto peggiorare le loro condizioni di vita
Antonio Ricostruire i diritti distrutti inquesti ultimi anni: lavoro (stabile con ripristino dell'art.18, pagato meglio e ugualmente per uomini e donne), tassazione progressiva (come previsto dalla costituzione) e tassazione sulle grandi rendite e sulle multinazionali, ius soli e accoglienza.
Antonio Essere più coerenti con tutti gli italiani
Antonio Vorrei toccare un tema non comune, cioè vorrei che ai professionisti abilitati iscritti agli albi professionali sia permesso di esercitare liberamente la loro professione anche se pubblici dipendenti, come avviene già per i medici e gli insegnantii: credo si tratti di una questione di diritti civili: ritengo infatti imprescindibile che a un cittadino sia permesso di esercitare la propria professione anche se dipendente, pubblico o privato (con esclusione ovviamente dei casi di conflitto d'interessi) e di parità di trattamento, cioè uguaglianza di diritti, tra cittadini: un ingegnere che insegna può esercitare, un ingegnere che lavora in un ministero no.
Antonio Onestà, eliminare le disuguaglianze, togliere le pensioni d'oro e previlegi ; il ricavato distribuirlo equamente a tutte le fasce povere. semplificazione del voto ,e inserire persone pulite da reati di vario genere e soprattutto giovani laureati . recuperare i cervelli in fuga e dargli l'opportunità di realizzarsi e arricchire la nostra nazione. basta approfittare sui poveri onesti ,bastonare è far pagare le tasse più ai ricchi., a chi possiede tanto reddito.
Antonio Bisogna riportare al centro dell'attività politica i temi dell'inclusione sociale e della creazione di lavoro stabile a tempo indeterminato
Antonio Riflettete: l'intelligenza consiste anche nel saper apprendere dalle esperienze: possibile che non abbiate imparato da quanto è sempre accaduto in passato - la vittoria elettorale offerta su piatto d'oro alle destre dalle divisioni della sinistra?!
Antonio Abolire assoluta,mente la legge fornero. Assumere i giovani e tornare al massimo a 40 anni di lavooro.
Antonio Aldo Uniti si mai con d'alema
Antonio Francesco Bisogna restituire allo stato la sua piena sovranità operativa, monetaria e finanziaria, senza la quale ogni soluzione di rilancio non è credibile, è pura propaganda elettorale. Il fiscal compact (vero suicidio economico) che dovrà essere confermato a fine anno, va rivisto e rinegoziato. Va abolito il pareggio di bilancio.
Arduino Rimanere uniti e stare sul territorio vicini ai cittadini e loro problemi e ricordarsi sempre che il nemico numero 1 non sono le destre ma il m5s .
Argante Uniti si vince; separati si perde. E' tempo che alcuni storici leaders si facciano da parte...tutti a una certa età devono andare in pensione e lasciare spazio ai giovani; senza ricambio non c'è speranza; tuttavia, se i giovani sbagliano, dopo una legislatura a casa! Troppi galli e/o galletti nel pollaio non servono e rischiano di passare la vita a beccarsi a vicenda. Vorrei vedere in campo nuovi volti e tutti animati da spirito di servizio e dedizione per la res publica e non per fini personali.... Si vede che sono un vecchio nostalgico dei tempi in cui c'erano dc e pci e la politica era quella con la p maiuscola!??
Arianna Rivedendo età pensionabile gli ultimi 5 anni di lavoro selezionare giovani che vogliono lavorare da affiancarci per potere insegnargli il lavoro che continueranno da soli dopo il nostro pensionamento
Armando Smetterla di fingere. il pd non è più un partito di sinistra ma di centro pertanto quelli di sinistra votano a sinistra e quelli di centro per il pd. Tutto è iniziato quando il pci diventò un partito di opposizione e di governo.Quelli Che seguono il segretario vogliono a tutti i costi governare e si perdono milioni di elettori poi vogliono trovare accordi .......MA Va la ! Come direbbe l'avvocato dell'ex cavaliere.ciao.
Armando Continuare a classificare di centro sinistra il pd è assurdo. è un partito di centro se va bene altrimenti è la dc corrente di destra. Le leggi approvate sono quelle che voleva berlusconi : gli italiani di sinistra lo hanno capito e delusi dopo 20 anni di berlusca non vogliono 20 anni di renzi.ciao
Armando Mettetevi al servizio del bene comune, a partire dai più deboli , rinunciando ai vostri privilegi.
Artemis Salvaguardare ambiente, territorio e patrimonio artistico perché è soprattutto da queste risorse che si può trarre ricchezza, occupazione e migliore qualità della vita
Arturo Giuseppe Un sistema pensionistico che tutela di più i giovani visto che iniziano a versare tardi i contributi , non per colpa loro . Tipo contributi figurativi per università e stage .
Assunta Maria Faye tutti un passo indietro, rispetto alle vostre istanze"personali", ricordatevi che siete stati eletti per tutelare il "bene" del paese, quindi la qualita' vita quotidiana delle persone in termini di civiltà, di sanità, di istruzione, di giusto riposo dopo decenni di lavoro, ridate un briciolo di fiducia alle persone, ad un popolo ormai triste e mortificato, .Date Un segnale inequivocabile:togliete privilegi e doppi e tripli odiosi vitalizi, combattete le grandi evasioni totali e utilizzate le risorse per "affrancare" le persone dall'incertezza economica del vivere .....
Attilio Incentivare la creazione di nuovi posti di lavoro all'interno di un sistema sociale che riequilibri le differenze economiche e sociali, ristabilendo vere, serie tutele per i lavoratori. Politica fiscale aderente al dettato dell'art. 53 della costituzione, maggiore tassazione sui redditi alti, su prima casa per determinate fasce di reddito, seria revisione della spesa pubblica.
Attilio Tieni duro, unisci tutti, approva lo jus soli. Garziera
Augusto I personalismi sono sempre serviti soltanto a mascherare impotenza operativa e mancanza di visione larga e di lungo periodo, infatti le ideologie (ormai marce) servono solo a generare schermi cui si affidano gli incapaci di rinnovare schemi
Augusto Penso che l'obbiettivo non debba solo essere il governo,ma cosa fare una volta al governo. Abbiamo fatto piu' conquiste nel sociale nel lavoro e sui diritti civili stando all'opposizione ma con un partito forte che sapeva mobilitare i propri elettori,che cinque anni di governo renziano. Di sicuro non votero' mai una coalizione di governo che abbia come candidato renzi. Non l'ho mai fatto....
Aurora Le politiche efficaci del centro-sinistra degli ultimi anni sono state politiche la cui efficacia nel lungo termine non tutti sono riusciti a capire, a causa dell'ignoranza dilagante e della rabbia che circola tra i ceti più poveri e meno scolarizzati. L'ignoranza e la povertà sono il vostro nemico. La destra estrema si fa destra sociale dando i contentini e illudendo i meno colti che risolvere i problemi del paese sia semplice. Vi state perdendo un sacco di elettorato proprio per questo. Vi consiglio quindi di agire proprio su questi fronti. 1) le fake news, le bufale e tutto ciò che promuove un'informazione faceta e la diffusione di odio e ignoranza deve essere punito in modo esemplare. 2) contemporaneamente va incoraggiato lo sviluppo del pensiero critico e della cultura, in modo che aumenti la fascia dei cittadini in grado di comprendere cosa sta accadendo veramente. La cultura va promossa, resa più accessibile, celebrata! 3) la scarsa trasparenza delle dinamiche politiche negli ultimi trent'anni ha reso gli italiani sospettosi nei confronti delle istituzioni, che spesso sono più lacunose dei privati cittadini. Un esempio concreto? Devo avere da due anni 2000 euro dalla regione lazio corrispettivi di 4 mesi di tirocinio formativo garanzia giovani. Perché questa lentezza? Perché non riesco a dialogare con la regione? E' ovvio che un cittadino si inasprisca di fronte a questo trattamento e pensi "perché devo pagare le tasse se la regione non paga me?". Lo capite vero? Dovete avvicinarvi alle persone, ascoltarle di più e parlarle con i loro linguaggio e, allo stesso tempo, essere trasparenti e onesti come non mai. 
Deve tornare la sinistra sociale, una sinistra che agisce ed è presente oltre i centri sociali, attraverso le chiese, le comunità, le istituzioni. Trasparente, semplice, sul pezzo, si potrebbe dire oggi. Lo capisco che stando al governo è più difficile perché si deve badare all'immagine d'insieme, ma è necessario rafforzare tutti i satelliti della rete. 
Io credo in voi e riesco a vedere tutto ciò che è stato fatto in pochi anni per cercare di sistemare i danni di vent'anni di forza italia. Ma non possiamo permetterci un loro ritorno, né i cinquestelle né (dio ce ne scampi e liberi) il neo-fascismo. E se questi stanno tornando in auge è perché qualcosa nella comunicazione forse l'avete sbagliata anche voi, non credete? 
Non fate i capricci, adesso, l'unione fa la forza. Pensate a cosa vi accomuna più che a cosa vi divide perché qui non si tratta di vincere, ma di non perdere. E separati, perderete! 
Coraggio!
Aurora State uniti per raggiungere gli obiettivi elencati nella precedente lista. Abbiate una visione comunitaria e smettetela di litigare come gli adolescenti che hanno bisogno di sviluppare la propria identità anche a discapito del senso del bene comune. Siete cresciuti, ormai! Coraggio, guardatevi attorno per vedere i dati di realtà dei cittadini. E smettete di guardarvi l'ombelico, che è un insulto alla vostra intelligenza del cuore, che invece dovrebbe guidare le vostre scelte. Io ho fiducia in voi. Potreste farcela....se vi impegnaste su questo cammino. Grazie dell'ascolto. aurora pismataro
Barbara Fate del vostro meglio portando più equilibrio
Barbara Sono trai tanti che per tenersi il lavoro fa il pendolare con altre nazioni europee. All'estero vedo che investono nelle aziende, creano posti di lavoro, le citta sono sicure e pulite, i servizi funzionano. Togliete il marcio, mettete gente capace a fare il proprio lavoro. Tornate a fare la vera politica, che non è fare i viostri interessi ma i nostri interessi. Fate un paino di lavori comuni e fattibili e concreti e se non li rispettate tornate a casa ai vostri avori. perchè fare politica non deve essre il vostro lavoro se non ne avete uno prima, ma un onore. So che ci sono tante sfide, ma iniziate da qualche parte: lavoro-territorio-sanità-sicurezza voglio tornare a vivere a casa mia e sentirmi sicuro e non imapurito da chi sta peggio di noi.
Basilio Reintroducete l'art. 18 dello statuto dei lavoratori.
Beatrice Carissimi, ascoltate la gente comune. Preoccupatevi di conoscere i problemi della quotidianità, la voce di chi è senza casa, lavoro, serenità! Abbiamo bisogno di sperare in un futuro migliore, vogliamo che le risorse raccolte con la fiscalità vengano usate per rispondere ai bisogni delle persone in termini si servizi, sanità, scuola, trasporti, per la creazione di opportunità di lavoro, in un piano straordinario di interventi per la salvaguardia dell'ambiente in tutte le sue declinazioni! Più gente lavora, più soldi ci sono per tutti, compreso per garantire una pensione a tutti senza lavorare fino alla tomba! Basta pagare derivati sul debito pubblico! Basta sminuire il progetto di europeismo trasformandolo in una partita a risiko finanziaria a favore di pochi! Vogliamo vedere il sorriso sui volti dei nostri figli, vogliamo pensino con ottimismo alla vita che li aspetta! Crediamo in voi, non vendeteci in cambio di bonus e minutaglie inutili! Vogliamo azioni coraggiose! Vi auguro buon lavoro, siate coerenti!
Beatrice Perché la sinistra al governo si divide sempre e non riesce a governare? Il pd con la sua politica, vedi renzi, perderà un sacco di voti......
Bernardo 18 milioni di poveri in italia: cominciare seriamente a pensare a loro. Meno tasse per i redditi più bassi. lavorare per abbattere le diseguaglianze sociali. Allargare la platea dei lavori usuranti per andare prima in pensione
Bernardo Direi a dalema e a bertinotti che per il bene dell' italia dovrebbero ritirarsi dalla politica. Sono solo capaci a fare opposizione.
Berto Lavorare sulle cose e sui problemi che ci uniscono, non su quello che ci divide: forse avremmo la sorpresa di trovarne molte
Bianca Gestire la complessità del reale richiede competenza, lavoro di squadra, serietà onestà intellettuale. Il bene comune e la tutela dei più deboli, l'equità devono essere i valori della sinistra.
Bianca Maria Combattere l'evasione fiscale per risanare il debito a vantaggio anche della popolazione più povera
Blasi L'unione fa la forza
Bonifacio Non mando messaggi particolari se non dire: fate le persone serie!.in questo momento non lo sembrate!
Brigida Uguaglianza
Bruno Piu giustizia per i piu' debolu e piu' lavoro stabile
Bruno Forte discontinuità con il governo renzi. Riforme pensioni (revisione fornero), lavoro (no precariato), fiscale e giustizia ai primi posti dell'agenda.
Bruno Fate bene attenzione a ciò che decidete ne và del futuro di questo paese. Lasciate perdere i personalismi non appassionano o sono invisi. Per quanto mi riguarda la mia esperienza e le vicende storiche hanno ampiamente dimostrato in modo irrefutabile che la divisione porta alla disfatta questo vale per qualsiasi organizzazione ,movimento e prospettiva. Poi fate voi che siete più istruiti furbi ed intelligenti di me. Io mi siedo sulla sponda del fiume ed attendo gli esiti del vostro agire.
.
Bruno Antonio Che si impegnino nella difesa degli ultimi e nel rispetto dell', della nostra terra.
Camilla Lavoro e diritti per i giovani
Camilla Di parlare con le persone nei luoghi e nelle reali situazioni di lavoro e vita: la prima forma di servizio al paese
Camillo Ripensare la politica partendo dai bisogni e dalla legalità
Carla E' segno di grande presunzione e ignoranza non essere uniti e lasciare spazio alla destre e ai "populisti"
Carla Continua con il processo di modernizzazione del paese, con attenzione soprattutto alle ancora infinite lungaggini della pubblica amministrazione, vero blocco del decollo della nostra economia. Grazie
Carla Tutta la sinistra unità!!!
Carla Tentare di stare uniti buttando fuori però renzi.
Carla Occuparsi seriamente dei problemi dei cittadini in tutti i campi, nessun escluso!
Carlo E' necessario assolutamente rivedere le politiche del lavoro in un ottica di sviluppo compatibile con le condizioni di vita di tutte le fasce della popolazione. Attenzione massima al welfare.
Carlo Uniti si perde. Oramai lo capisce anche un bambino. Siccome i politici di sinistra non mi sembrano stupidi, comincio a pensare che abbiamo deciso coscientemente di restare all'opposizione nel prossimo governo. L'orgoglio non ha mai fatto bene a nessuno.
Carlo Ho trovano una modalita' di coesione per un programma di centro sinistra che unisca tutte le forze progressiste e consenta di governare oppure non andro' a votare
Carlo Ricordati l'ambientalismo e la sinistra!
Carlo Nessuno di questi dinosauros e’ credibile e affidabile
Carlo Stato sovrano, moneta sovrana, fuori dalla nato, disoccupazione reale sotto al 4%
Carlo Essere progressisti non significa fare cose, ma curare i meno abbienti. Quindi politiche indirizzate al bene dei più e non di pochi. Quindi ancora, per esempio, no tav, ma sì a investimenti per l'ambiente e la salvaguardia del territorio. Il lavoro si crea comunque è ne beneficeranno tutti, non solo la classe medio-alta. Questo è essere di sinistra!!!!
Carlo Solo uniti si vince
Carlo Maria Rilanciare una vera politica di recupero della dignità sociale, superamento delle disuguaglianze, netta distanza dalle politiche neoliberiste inseguite anche dai governi del pd
Carmela Michele non c'e' piu' tempo bisogna fare qualcosa per questo pianeta
Carmela Pensate alle persone, non alle poltrone.
Carmela Creare posti di lavoro stabile, dignità dei lavoratori che con questo di lavoro attuale a cancellato ogni tracci .
Non è retorica ,ma senza questo, si perde in quantità e qualità del lavoro che ricade su tutti noi .
Sono molto demoralizzato
Carmela Smetterla di prenderci in giro, ridurre le spese delle istituzioni sia in termini di retribuzioni e privilegi vergognosi sia nelle spese di affitti e sprechi ingiustificati per favorire se stessi ed il clientelismo che non consente una crescita sana ed omogenea della societa' e dell'economia.
Ripristinare (l'italia economica venduta all'estero) aziende piccole e medie dal forte know how abbassando le tasse sui dipendenti e sulle aziende
Tutti dobbiamo pagare le tasse ma su un utile e non su tasse quotidiane che logorano l'impegno quotidiano delle responsabilita' . 
Stanno facendo odiare l'italia per come ci trattano e offendono l'intelligenza del popolo.
Basta con elezioni infinite e comportamenti irresponsabili, spreco di denaro nostro per giochi non di uomini ma "sciacalli" di se stessi che portano al baratro l'intera nostra amata nazione
Si ricordassero i valori delle nostre generazioni passate!!!!!!
Carmen E' vergognoso che non per il bene del paese, ma solo per potere all'interno del partito democratico si consegna il paese alle destre.
Carmen La divisione dei partiti e dei partitini di ultima "generazione" che si posizionano a sinistra incrementano la sfiducia della gente (vedi l'abbandono dell'interesse alla res publica) e, soprattutto generano l'idea ormai conclamata di un forte bisogno di autogratificarsi. Chi ha problemi seri, non si metta al servizio della nazione perchè non sarebbe in grado di farlo. Chi è interessato a salvaguardare la propria immagine non farà mai niente per la gente ...insomma una sinistra deludente, di adolescenti (non per età) e soprattutto che sa perfettamente che questo comportamento darà spazio alla vittoria della destra.
Magari....qualcuno si vergogni...
Carmine Superare le divisioni e contrapposizioni ... più partecipazione dal basso ... praticare la conversione ecologica dell'economia, della società
Carola Andate a lavorare come le altre persone
Carolina Per molti anni ho creduto e sperato che unire l'anima cristiana e l'anima laica a sinistra sarebbe stato possibile....ovviamente considerando che in uno stato di diritto la laicità debba essere prioritaria nelle scelte legislative .....invece purtroppo mi sono ritrovata uno sbilancio in senso cattolico ( ...che neanche più il papa...) !
E soprattutto..chi e cosa rappresenta renzi e il suo terribile giglio ?

Un pensiero su tanti....perché non si comincia a chiedere per esempio che gli insegnanti di religione nelle scuole ( che per me possono anche rimanere) vengano pagati da chi li sceglie (cioè dalla chiesa) e magari quei soldi che vengano usati per ....psicologi (o altro) nelle scuole stesse o nel sociale o negli ospedali ...?...
Caterina Buon lavoro e grazie
Caterina Ascoltate di piu' le persone e mettetevi nei loro panni
Cecilia Trovare obiettivi comuni per ridare fiducia e speranza ai cittadini che si sentono defraudati dai loro diritti, smettere di fare tagli alla sanità e alla scuola, di aumentare le tasse, ridurre i servizi.Immaginare Di essere un comune cittadino magari un muratore, un infermiere, una maestra d'asilo che deve lavorare fino a 67 anni per arrivare ad avere una pensione misera. Ricordatevi che l'unione fa la forza così spezzettati non vincerete anzi non vinceremo mai......
Cecilia Le divisioni e i litigi da scuola dell'infanzia non hanno mai giovato a nessuno.
Cecilia Togliere dalla costituzione il pareggio di bilancio. Iniziamo da qui.
Chiara Abbassate i toni e fate politica vera
E ' un sevizio al paese
Chiara Ritornare alla vera sinistra nel senso di avere i seguenti ideali: solidarietà, giustizia, onestà, attenzione alla salute del pianeta, ritorno al pubblico più che al privato. Un pubblico onesto, con attenzione alle dirigenze che siano competenti oneste e responsabili, nel senso di assunzione delle responsabilità ( chi rompe paga).
Chiara In un italia come quella che stiamo vivendo è impensabile che i partiti di sinistra si facciano la guerra tra di loro quando già ci sono le colazioni avversarie a fare di tutto per affossare la sinistra italiana. I partiti di sinistra devono riuscire a ricostruire la fiducia del popolo unendosi e combattendo per un italia più vivibile, mettendo da parte gli interessi interni e personali. Il vostro lavoro è pensare al bene dell italia e non dei pochi che compongono il partito o delle aziende con più capitali. Ritroviamo i valori della sinistra e non andremo da nessuna parte.
Chiara Meglio pensare all'italia che alle lotte per il potere. Se pensaste di più al paese (concretamente) probabilemente il primato sugli altri lo avreste
Chiara Fate qualcosa di sinistra!
Christian 1-il pd di renzi&co. non ha quasi più nulla di sinistra per quanto riguarda le questioni economiche e sociali. Dite loro di correggere il tiro. Forse appare ancora, a qualcuno, di sinistra, solo perché il centrodestra è diventato sempre più estrema destra. Ma inseguire l'avversario non paga.
2-al nuovo partito di grasso&co. fate sapere che d'alema sta orami sulle palle a tutti quelli che andavano alla festa dell'unità. Fate anche sapere che i portaborse non sono adatti a guidare un partito (speranza). Questi soggetti allontanano gli elettori. Chiaro?
3-i battibecchi tra partiti sono controproducenti. Meglio divisi ma facendo ciascuno la propria campagna su argomenti concreti: lavoro, politiche sociali, redistribuzione della ricchezza, lotta alla criminalità e corruzione. Sul tema immigrazione serve informazione sui reali rapporti economici europa-africa. Alzare il livello della discussione politica, non abbassarsi mai, anche se gli avversari sono dei mentecatti.
Soprattutto ricordare che gli avversari veri stanno a destra, e solo a destra. Questo forse dovrebbe essere il punto 1
Grazie
Christian Lasciare le politiche liberali ai liberali e attuare politiche sociali cominciando a rinnegare il job-act...
Christine Fare l’interesse dei cittadini
Christopher Che la sinistra, quella vera, venga lasciata ai volti giovani, e che il centrosinistra attuale con i suoi leader trasformisti venga al più presto demolito a favore di una sinistra liberale ma socialista
Cinzia Questo paese in mano alle destre sarebbe alla deriva completa
Ciro Una vita dignitosa e maggiori tutele per le categorie più deboli. Meno privilegi per i più forti.
Clara Non sopporto più il gruppo vincente del pd che considero responsabile della spaccatura che si è creata all'interno della sinistra. Hanno perso dal 2014 il mio sostegno.
Clara Vorrei che la smettessero di prenderci in giro e fossero invece più' attenti alle problematiche e ai bisogni dei cittadini, dovrebbero sempre ricordarsi che amministrano il bene pubblico
Claudia Eliminate il dislivello fra la poverta dei molti e la ricchezza dei pochi. Fateci ancora avere fiducia, levate qualcosa ai super ricchi e lasciate in pace chi sopravvive a stento
Claudia Siate sinistra. Per intendersi, 'sinistra' significa: difendere i più deboli (poveri e precari, immigrati, persone disabili), lottare per i diritti civiili e umani (no ai patti con la libia, sì invece alle leggi sul fine vita e "ius soli et culturae") e credere/investire nell'istruzione (scuola, cultura, ricerca) come principale strumento di sviluppo sociale ed economico.
Claudio Il pd ha ucciso la (vera) sinistra italiana. Fintanto che le politiche messe in atto dal pd non si affrancheranno dal liberismo e dal capitalismo senza regole il processo di disfacimento del centrosinistra sarà irreversibile.
Claudio Ho votato meglio divisi perché è impossibile essere uniti con chi non vuole starci.
Claudio Renzi è sfiduciato dal popolo, non è più credibile e ha determinato la fine di questo pd. Vedo praticabile solo una coalizione con tutti i partiti di sinistra, a guida grasso, l'unico, attualmente, che possa avere qualche chance di vincere le elezioni.
Claudio Ma lo sapete quanto costa la politica a partire dai:consiglieri comunali, sindaci, assessori, provinciali, regionali, statali, burocrati, parlamentari e parassiti del sistema? La parola"meritocrazia" è una verità che funziona solo per chi produce? Chi produce viene pagato in base a quello,oppure viene licenziato "loro no"e ancora quanto costa tutta questa gente che non produce????
Claudio Unitevi, approvate lo ius soli, abbassate la soglia per i pagamenti in contanti (2.999 euro è altissima, e aiuta mafiosi, evasori e riciclatori di danaro sporco) , e non consentite che l'italia finisca nelle mani di salvini, berlusconi o grillo...
Claudio Divisi si perde!
Claudio Dovete assolutamente allearvi per le prossime elezioni. Se non lo farete vincera' la destra e noi non ve lo perdoneremo mai. È assurdo che lo mettiate solo in dubbio. Basta. Dovete ascoltare gli elettori che vi chiedono di allearvi a gran voce. 
Claudio
Claudio Priorità; giovani, lavoro, ambiente, povertà, ricerca!!!!!!!!!
Claudio Fate quakcosa di sinistra...se volete distinguervi dalle destre
Claudio Una vita a credere in una sinistra volta al bene dei cittadini per poi ritrovarsi in questa sporca classe politica volta solo al proprio tornaconto personale. Falsa e bugiarda. Disillusione totale e tristezza assoluta per il futuro dei propri figli
Claudio Comunque, come minimo al prossimo giro, voto 5stelle, perché vorrei spezzare legami oscuri e lobbystici in essere tra molti esponenti di sinistra e il mondo esterno. Inoltre vorrei presentaste persone nuove, che non vi preoccupaste solo di problemi interni alla sinistra e quindi che faceste proposte forti per risolvere qualcuono dei principali problemi percepiti (immigrazione, lavoro, tasse, giustizia).
Claudio Non fate i sonnambuli!
Claudio Se non ci presentiamo uniti alle elezioni, il paese verrà consegnato alle destre o ai populismi del 5stelle.
Il programma deve avere al suo interno significativi interventi per l'ambiente. le altre cose sono scontate essere di sinistra
Claudio Ricordatevi dell'articolo 3 della costituzione italiana: la politica dovrebbe occuparsi di questo
Claudio Attenti alle piccole strutture locali sulla cui continuità di produzione di valore aggiunto potete ancora contare . Le imprese più grandi, se non vengono opportunamente favorite e /o foraggiate,, delocalizzano, con facilità all'estero e allora,,,addio alla ricchezza che serve pagare i v/s stipendi.e quelli della esuberante struttura dell'impiego statale,, regionale, provinciale,, comunale etc. etc.. 
Poi, mano a mano che mancano risorse, si opprimono (tasse, imposte equitalia, etc.) quelli che non possono scappare , che non possono che rimanere, i quali impoveriscono sempre di più, falliscono, e, quel che è peggio, non hanno l'opportunità di trasmettere la loro conoscenza alle generazioni future, questa è la vera disgrazia!
Si vede, allora, che a livorno, dove si costruivano navi, non è rimasto nessuno che sappia costruire una barca; e nell'area del cantiere navale sorgono, al posto delle gru, appartamenti di civile abitazione o di vacanza..
Sarà così, tra poco, anche a piombino, dove tra qualche anno nessuno sarà più in grado di sapere cos'è la loppa! D'altoforno!
O a solvay, dove in un territorio delimitato da un cerchio di raggio cinque chilometri , potevi contare su conoscenze tecnologiche avanzatissime (a livello mondiale) diffuse quasi capillarmente. 
Senza l'intervento di uno stato veramente sociale che sappia autoalimentarsi, e difendere le conoscenze degli individui, l' economia, lasciata andare, si comporta come una pallina da ping pong: rimbalza con alti e bassi sempre più fitti (qualcunoidirebbe che, ciclicaemte, c'è una "ripresa"!!) Ma, l'andamento generale è inesorabilmente discendente a 45 gradi.
Claudio Giustizia sociale
Claudio Credo che la necessità di una guida del paese progressista debba far superare gli attriti interni tra i vari leader/correnti:mettersi intorno ad un tavolo tutti insieme senza pregiudizi sapendo l'uno ascoltare le ragioni dell'altro dimenticando il passato(divergenze,contrapposizioni,invidie,gelosie ecc ecc).Ripeto E sottolineo se si sa ascoltare l'altro cercando di capire le ragioni e le origini di un certo comportamento si può trovare un punto di intesa per il bene del nostro paese che deve risolvere grandi problemi:lavoro sopratutto per le nuove generazioni,età pensionabile.livello di una situazione economica in continuo miglioramento.debito(o meglio voragine pubblica da contenere,ridurre fino all'azzeramento) ecc ecc tutto quanto,anche se difficile.si può ottenere basta che ci sia una ferma volonta' di volerlo.Ognuno Deve ricordarsi il detto:"in medio stat virtus"
Claudio C'è bisogno di leggi giuste a favore della gente comune, non dei poteri forti
Claudio Ritornare a guardare al proletariato e non alle classi piu' abbienti
Cosimo Il partito è fornitore di servizio .il cliente è la collettivita' pertanto la gente vuole concretezza risultati e non parole.
Renzi in 3 anni ha : realizzato risultati sociale ed economici es: l'unione dei civili e restituito parte delle tasse 80€ x14 mesi x 3 anni = 3500 € .Questi Sono i risultati sociali ed economici. Inoltre è un formatore di buoni alliievi :: martina , gentiloni. Quindi chi lo segue deve prendere come esempio lui magari superarlo. ( un buon gruppo elegge un buon leader)
Cosimo Damiano È arrivato il momento di rimettere mano alle riforme fatte dal signor renzi ,nel campo del lavoro (jobs act) e mettere al centro la dignità della persona) riformare la legge fornero , reintrodurre la tassazione ulla prima casa e non rincorrere con promesse inutili gli elettori,cosa che lei signor bersani ha contribuito a fare votando incessantemente tutte le riduce poste dal signor.renzi.spero in un suo reale ripensamento per il bene di quel che resta in questo paese dell'idea duguaglianza sociale grazie.
Cosimo Donato Un leader ascolta gli elettori, un vero leader ascolta gli ultimi, un vero leader di sinistra fa di tutto per tutti, cosa che non è mai stata fatta fino ad ora. Siate più concreti e decisivi.
Cosmo Imporre l'obbligo di presentare un programma che si possa esaminare concretamente con qualche mese di anticipo ai partiti che si presentano alle elezioni , non sono più sufficienti le promesse verbali occorrono progetti dei quali si possa valutare la fattibilità.
Costanza Ri prendere con convinzione i temi relativi all'evasione fiscale, al lavoro. a politiche di uguaglianza e di inclusione e provaree lo jus soli
Cristian Occorre ridare dignità e sostegno alla famiglia, attraverso una seria revisione dinamica, progressiva, della legge fornero. Solo attraverso un tavolo permanente di confronto politico sindacale tecnico, non legato a temi di bilancio annuali ma di media scadenza, sarà possibile rivedere questa legge , che da qui a qualche decennio, creerà disequilibri sociali legate al rapporto familiare tra madri padri e figli, tra nipoti e nonni e dal punto di vista assistenziale rivolto ai genitori anziani. Si cerchi di rendere giustizia ad un sistema di welfare che così come impostato è destinato a implodere. Più spazio di lavoro ai giovani, pensioni ai lavoratori dopo 41 anni di lavoro. No ad aumenti inarrestabili come le aspettative di vita che porteranno oggi i giovani a dover lavorare per 50 anni e 70 anni di età . Modelli evoluti di un sistema sociale che ridiano vigore alla famiglia, questo in sostanza, il mio pensiero
Cristiana Prendere in considerazione l'anticipo pensione per le mamme che hanno figli disabili a casa. oggi per andare in pensione con queste problematiche c'è la quota 41 e la richiesta di un anno lavorativo prima dei 19 anni. Ma oggi quasi tutte le donne a 19 anni studiavano
Cristina A volte penso che basterebbe fare il contrario di quanto si è fatto negli ultimi 40 anni
Cristina Avrei voluto indicare come imprescindibili tutte le opzioni proposte, ma ho potuto indicarne solo una. Questa, però, è il sunto di quello che occorrerebbe perché sia possibile una società più giusta: onesta' , che manca a partire da chi dovrebbe dare l'esempio. Non so ancora se questa volta andrò a votare, perché non mi sento rappresentata da nessuno e con molta tristezza non trovo più una sinistra che sia degna di essere chiamata tale.
Cristina La politica partitica italiana ha fallito - sono nata nel 1973 e non voto più da anni perché non serve a niente - italia ha continuato a scegliere corruzione perché ha seguito la storia del suo passato. Sanno di aver perso su più fronti e di avere una negativa immagine internazionale che li porta ad essere - come sempre - un fanalino di coda.
Cristina Ritengo la scissione di d'alema e company vergognosa, finalizzata solo alla difesa delle proprie poltrona. Altrettanto ho trovato ignobile la recente "mossa" di pietro grasso . Ciò porterà solo ad una inevitabile sconfitta elettorale.
Cristina Mille partitini insignificanti non servono ad alcunché. Non vengono creati nell'interesse degli italiani ma solo per preservare i propri, sarebbe ora di smetterla e di mandare a casa persone che occupano la stessa poltrona da decenni senza aver mai arrecato alcun bene al paese.
Cristina Che la sinistra ritorni ad essere tale ,unita. ,forte ma soprattutto attenta e partecipe ai numerosi problemi della gente
Cristofaro Uguaglianza sociale ,lavoro ai giovani, fiducia nella politica ,inclusione, lotta alla povertà, visione di un mondo migliore, pace.
Daniel Abbassare le tasse, eliminare la corruzione, aumentare la trasparenza verso i cittadini, ripensare il sistema scolastico e universitario, creare un sistema giuridico giusto ed efficiente.
Daniel Il sistema scolastico italiano è obsoleto e gli edifici sono per la maggior parte inagibili, dobbiamo investire sull'istruzione
Daniela Incrementare gli investimenti per. Aumentare i posti di lavoro. Ripristinare i diritti di chi lavora e favorire il lavoro giovanile e femminile
Daniela Meglio soli che male accompagnati (renzi è insopportabilmente divisivo). In primis: art 18 e abolizione del jobs act
Daniela In questo spazio che mi viene concesso vorrei denunciare il danno arrecato ai candidati al concorso per dirigenti scolastici del 2011 con la legge 107/2015 che ha previsto la sanatoria (corso riservato) per tutti i ricorrenti dei pregressi concorsi del 2004 e del 2006, lasciando clamorosamente fuori i ricorrenti del 2011 che abbiamo già superato la prova preselettiva. L'attuale governo gentiloni ha aggravato la situazione bandendo un nuovo concorso direttivo che non prevede riserva di posti per i ricorrenti del 2011. A dire del governo è meglio aspettare la pronuncia della corte costituzionale quando invece sarebbe bastata la volontà politica per sanare la nostra situazione con un corso del tutto simile a quello previsto con la l. 107/15 per i ricorrenti dei concorsi 2004 e 2007. Mi viene spontaneo pensare che l'attuale governo non voglia prendere decisioni e preferisce rinviare la questione al futuro governo. Forse in campagna elettorale proimettere e mantenere è più facile di quanto non sia lavorare bene a fine legislatura? Interroghiamoci sul perchè.
Grazie
Daniela È il solo che ha fatto qualcosa per il lavoro e i lavoratori. Bene così
Daniela Sono una donna disabile da sempre e sono molto, molto arrabbiata per come questo paese si è ridotto per vs volere. È vergognoso .
Daniela Non dividiamoci: il rischio e' consegnare il paese alla destra di berlusconi e salvini (cioe' a una destra di serie z) o peggio a quegli imbecilli, incompetenti e in mala fede dei 5 stelle (babbeiacinquestelle)
Scriviamo un bel programma di governo serio e andiamo alle elezioni con un leader che piaccia: pietro grasso
Daniela La priorità è non con segnare l'italia alla destra populista e ai 5 stelle e per fare questo bisogna essere uniti
Daniela Quello che manca da decenni è un vero progetto per lìitalia e per l'europa perché l'attuale sistema economico liberista a tre secoli dalla sua nascita non funziona più. Il mercato è sempre più domiinato dagli oligopoli quando sempre più spesso non è inquinato dalle diverse mafie a livello globale. Non è possibile una crescita illimitata se le risorse sono limitate e la popolazione continua crescere in questo modo, gli accordi di parigi sono ridicoli a questo punto la catastrofe ambientale è una certezza perché la scienza non è magia . Ci vuole più stato perché, come diceva già adm smith, il privato penserà solo a proprio interesse. Il problema della crisi della sinistra è di avere abbracciato il vecchio modello liberista acriticamente, aggrappandosi ad esso senza conoscerlo veramente e senza avere il coraggio di proporre idee alternative per un nuovo modello di società più equo e compatibile con la vita sulla terra. La maggior parte di quello che si produce è inutile ed inquina e le macchine dovrebbero servire per lavorare meno e vivere meglio non ad arricchire illimitatatmente l'1% della popolazione e in particolare le rendite finaziarie parassitarie e dannose perché sottraggono risorse e distruggono le imprese. Il pd è nato vecchio perché ha abbarcciato il modello blair senza capire le conseguenza sociali e umane a livello globale a maggior ragione adesso non ha un vero progetto da proporre agli elettori e non è più neanche credibile come fumosa novità come il m5s. Ci sono solo due modi per farsi votare o comprare i voti come fanno ormai tutti promettendo di tutto o proponendo un vero nuovo progetto di società ma ci vogliono iedee credibili,, con l'apporto di gente capace, coraggio ed essere convinti e uniti
Daniela Fate tornare a sinistra chi negli anni è stato costretto a votare il m5s
Daniela Smettere con arroganza, bugie, cercare solo il proprio tornaconto personale ed elettorale.
Siamo seri signori, il solo fatto che nel parlamento ci sia un razzi è indice del degrado politico e morale in cui versiamo.
Bastaaaaaaa
Daniela La destra si unisce, e personaggi deplorevoli, anche se diversissimi fra loro, come berlusconi e salvini si mettono d'accordo per andare (o tornare) al governo. La sinistra decide, come è avvenuto tante volte in passato, di privilegiare le proprie divisioni interne. Così non abbiamo speranza! Riconsiderate, vincerà la destra, oppure il movimento cinque stelle: non so quale sventura sia maggiore!
Daniela Solo uniti a sinistra si vince e si convince. Stiamo consegnando il paese alle destre (5 stelle compreso)
Daniela Pensate ai giovani e cioè al lavoro e alla scuola. Può essere tradotto così: liberare i posti esistenti mandando in pensione in tempi ragionevoli chi ha dato e contemporaneamente svecchiare il sistema d'istruzione che necessita di nuove energie e forma mentis non anacronistiche.
Daniela Che tutte le forze di sinistra si uniscano lasciando fuori il pd che di sinistra non ha niente. C'è la potremmo fare!
Daniela Fuori renzi, poi si può fare
Daniela La stabilità economica di un paese non può prescindere dal benessere dei cittadini. Servizi sociali , lavoro stabile, pensioni accessibili per i "vecchi" e certezza di pensione x i giovani. Politiche di integrazione e contrasto all' evasione .
Questo serve al nostro paese.
Se no non c'è futuro.
Daniela Vorrei meno chiacchiere e più fatti concreti e che si stia dalla parte dei più deboli .
Daniela Costruire consenso comune su specifici obiettivi
Daniele Mia figlia 20 anni diplomata in cerca di lavoro da due anni. ha trovato ora uno stage di 6 mesi a 400,00€. io 53 anni lavoro in aziena informatica dxc a milano che vuole licenziate 600/700 persone. non so se avro' ancora un lavoro il prossimo anno. a questa eta' non ti vuole piu' nessuno se non ci sono azioni a tutela e vantaggi fiscali x chi assume over 50enni. se non trovero' lavoro quando andro' in pensione a 67 anni e nel frattempo non devo vivere? Questa e' l'italia della ripresa economica?
Daniele Siamo in decadenza sociale come quando l'impero romano andò in disgregazione. Troppe spese inutili, sprechi, inefficienze, menefreghismo diffuso, opportunismo dilagante, evasori, diritti acquisiti (e chi non li ha e non li avrà mai?)ecc. ecc.. Ci diamo una mossa? Non è tempo discutere discutere discutere di balle e rancori di certi politici noti (siamo alla senilità conclamata). Se pd e sinistra non trovano un accordo è meglio votare i 5 stelle che berlusconi.
Daniele Il paese ha bisogno di essere bene amministrato, sia livello nazionale che locale, per risolvere le croniche carenze e per potersi sviluppare economicamente. La politica degli ultimi anni mi pare si sia occupata invece più di vincere le elezioni che non di amministrare bene le istituzioni che è stata chiamata a governare. Prevale una smania verso il compiacimento dell'elettorato che però in italia è costituito in massima parte da persone che ricorre ad uno scarso uso dei mezzi di informazione. Questo, unitamente alla frequenza con cui gli elettori sono chiamati alle urne (elezioni nazionali, locali, europee, referendum, etc.) crea un clima di perenne campagna elettorale che disaffeziona sempre più i cittadini consapevoli e fa crescere nel contempo i populismi e la demagogia.
Un leader serio credo che si dovrebbe occupare meno di "apparire" e più di dedicarsi concretamente a far crescere il territorio che amministra, a tutti i livelli. Ritengo che la sinistra in italia sia ancora l'area politica più qualificata ad esprimere una figura di questo genere ed è pertanto necessario che si unisca rinunciando per questo ad ogni forma di personalismo.
Daniele Andate a zappare la terra perché vi viene meglio
Non siete capaci di governare avete solo rovinato l'italia
Vergogna
Daniele Per favore mantenete la politica al livello di dignità che le compete. Molti di voi già lo fanno, grazie.
Daniele Sbloccare l'adeguamento all'inflazione delle pensioni . Io ho la mia pensione bloccata da 7 anni
Daniele Partecipo alla vita di un partito se ne condivido gli ideali, non modifico i miei ideali per continuare a stare dentro un partito.
Dario È necessario trovare un accordo semplicemente applicando la costituzione, paragrafo per paragrafo. Non occorre altro.
Dario Cercare ascoltare la gente e poi operare di conseguenza.
Dario Mettere fine con il lavoro precarizzato
David Si puo' cambiare in meglio solo partendo dal basso e unendo le forze in una grande rete di cittadini
Davide Svecchiare la pubblica amministrazione
Davide Basta casta! Vogliamo gente nuova
Davide Servono soggetti forti e chiari per fare rappresentanza politica. La sinistra oggi più che mai in italia è necessaria, bisogna farsi sentire
Davide Vorrei fossero messi da parte gli interessi personali. Non sono un fan della rottamazione ma credo che la sinistra abbia bisogno di svecchiarsi al suo interno, di fare pulizia tra le facce più vecchie. Abbiamo bisogno di uomini, donne ed energie nuove. Di ripartire dalla cura del territorio, degli edifici, di fare un patto con aziende e sindacati per muoverci tutti insieme come un corpo unico.
Non possiamo lasciar vincere le destre e i populismi. Non possiamo rischiare che si verifichino le peggiori profezie post-crisi.
E' probabili che il pd guardi già a un futuro governo con berlusconi per continuare a tuteleare gli interessi dei poteri forti del paese, dobbiamo convinvcere renzi e i suoi a osare di più per provare a governare un vero cambiamento nel nostro paese.

...certo che se penso che quel pd è schierato con il petrolio, contro il referendum del 17 giugno, contro i sindacati, contro il sindaco marino, non credo che per gente come noi restino molte speranze. Dobbiamo davvero rassegnarci a vedere le teste rasate imperversare per il paese? O ad ascoltare i discorsi sconclusionati dei cinque stelle?
Dea Prenere le distanze dalle politiche del l'attuale pd perché non sono di sinistra.
Dedo Difesa e tutela di tutti i lavoratori che sono il motore dell economia e non uno strumento di guadagno
Delfina Rivedere l'età pensionabile per dare maggiori opportunità ai giovani in cerca di occupazione. Una maggiore giustizia sociale. Rivedere stipendi e pensioni troppo elevati per una maggiore redistribuzione delle risorse
Delia Il paese è ormai a pezzi: basta chiacchiere e scontri, mettiamoci a costruire!
Demetrio Realizzare almeno qualcosa 50%di quello che si promette in campagna elettorale.
Denise Tutti insieme per i diritti civili e umanitari
Denise Mariangela Più controllo verso i tanti immigrati che entrano in italia, per una maggiore sicurezza di tutti noi.
Diana La politica del compromesso a tutti i costi è un fallimento. Preferisco che ognuno presenti un programma chiaro e dettagliato, con un indirizzo politico preciso, di sinistra. Bisogna tornare tra la gente e proporre svolte per la gente, su temi di lavoro, reddito di cittadinanza, pensioni, servizi, famiglia, inclusione.
Probabilmente all'inizio si prenderanno pochi voti ma possiamo recuperare col tempo... Altrimenti l'oblio. L'attuale pd è quanto di più democristiano ci sia mai stato dopo la dc
Dida Occupatevi veramente del bene comune e non dei vostri affari privati
Diego Nel mondo l'evoluzione delle città (attrattive, inclusive, resilienti, luogo dell'innovazione, cultura, identità) sta diventando il tema trainante delle politiche economiche e sociali. Le città, con visioni a 30 anni stanno assurgendo a centri gravitazionali che competono a livello globale. Le città italiane, modello per il mondo intero, arrancano e perdono colpi. Occorre una nuova politica per la città e i territori
Diego Gestire lo stato come un buon padre di famiglia
Dino Unitevi, unitevi,
E andremo avanti assieme contro la mentalità di destra
Dino Abolizione della caccia. Basta col finanziamento pubblico delle organizzazioni venatorie. Basta colla politica dell'inquinamento autorizzato dell'acqua e dell'aria. Basta colla prescrizione per i reati ambientali. Aumento delle pene per i reati ambientali. Subito vero zero consumo del territorio e non le politiche di pura immegine. Subito s.i.c. e z.p.s. (natura 2000) parchi nazionali e non aree protette solo sulla carta.
Domenica In tutti questi anni avete contribuito a indebolire sempre più , con una pressione fiscale impossibile da sostenere, il ceto medio, rendendolo sempre più povero e sfiduciato . I dipendenti pubblici e privati e pensionati detengono il 30% della ricchezza del paese e pagano il 70% delle tasse. Perchè non andate a cercare i soldi a chi detiene il 70% delle ricchezze?
Domenico Dopo le speranze e le illusioni del '68, è dal 1977 che "porto pazienza" in attesa di un nuovo e vero partito di sinistra, adesso basta! La pazienza è finita, andate tutti a quel paese.
Domenico Basta giochi di potere! Bisogna stare uniti
Domenico Bisogna lasciare da parte le aspettative personali ; certi personaggi che ho votato per oltre 30 anni potrebbero fare anche un passo indietro visto che con il mio voto e quello di altri compagni gli abbiamo consentito di avere una pensione di circa 20.000 euro
Domenico Meno personalismi per affrontare e tentare di risolvere il problema del lavoro , prima di tutto
Domenico Saper ascoltare e smettere di farsi per fare bene. Non servono dirigenze di presunti esperti o classi dirigenti. Servono politici in grado di recepire le necessità dal basso e soprattutto basta con questa lotta al buttafuori e buttagiù (i governi).
Nelle migliori democrazie le maggioranze si accordano su punti programmatici, non si pone la fiducia su leggi e infiniti decreti e si lascia la possibilità di governare.
Domenico Basta con le politiche contro i lavoratori e le fasce piu' deboli e a favore dele lobby
Donatella C’è il paese dei cittadini, impresa ,amministrazione e governo che funziona, senza far rumore : va portata in primo piano.
Non può essere così difficile condividere a sinistra i principali meccanismi virtuosi del presente e i punti essenziali del programma per il futuro, se non altro per esclusione. E poi lasciamo che ,chi nei salotti, chi nei tinelli, ciascun leader di microarea possa ,in cachemire, eskimo e tolfa intonare l’internazionale , servire salamelle e citare camus(so).
Donatella Non.fermatevi. A voi stessi ,guardate e parlate incessantemente al mondo fuori da voi,
Donatella Lottate per noi insieme a noi
Donatella E' necessario occuparsi dell'ambiente e della salute delle persone con campagne d'informazione per stili di vita più salutari e ridurre i consumi che inquinano e danneggiano l'ambiente, siamo già in ritardo: 1 persona su 3 sviluppa il cancro e altre patologie gravi.
Donato Bisogna fare qualcosa di sinistra, con l"euro e l" europa ovviamente.
Doretta Divisi sarebbe un disastro
Doriano Con questa italia sfasciata da governi inesistenti e corrotti, sarebbe ora di finirla con questo balletto di star televisive tutte propense a dare le soluzioni dei problemi e a mettersi in mostra con una parlantina forbita e vuota di contenuti, il tempo e scaduto e non vi ascoltiamo più.
Dunia Pensate all'italia, non al potere. Pensate allo sviluppo di questo paese, non al vostro successo. Sarete ricordati di più se darete una svolta alla situazione italiana, che non se occuperete più a lungo le stanze del potere
Edoardo E' decisamente più facile e bello arroccarsi ognuno sulle proprie posizioni di principio piuttosto che smussare i motivi di contrasto e cercare a tutti i costi il modo di battere destra e m5s. Chi non lo fa evidentemente non si trova in una situazione in cui è meglio arrivare a poche conquiste di sinistra piuttosto che trovarsi governati da destra e populisti
Eduardo Vorrei che la politica fosse a favore del popolo e non a favore del politico professionista, le vostre larghe intese servono solo a mantenere le natiche sulla poltrona ed a garantirvi un vitalizio da nababbo.
Egle Un po piu di serieta e di onesta'
Elda Bisogna cambiare il paese, ripensando al lavoro, la scuola, la sanità, la messa in sicurezza, l'integrazione, la cultura
Elena Liberi e uguali
Elena Non siete piu credibili
Eleonora Smettete di importare stranieri e tentare di farli cittadini, non e' una cosa di sinistra, fa solo gli interressi del grande capitale e siamo gia' troppi! Tornate a fare la sinistra, pensate ai veri problemi dell'italia: lavoro, pensioni, casa, sicurezza
Elio Meno televisione e più impegno verso i cittadini
Elio Accantonare asti e rancori personali e comprendere che questi non permettono una visione chiara di cosa sia veramente il bene pubblico. Non si può pensare solo al bene di una parte del paese se questo va comunque a discapito di altre parti. Il bene comune deve essere il faro che muove qualsiasi decisione politica.
Elio Tutte le problematiche sorgono dal bilancio, la falsa situazione delle pensioni dove per anni solo lavoratori e aziende con i contributi hanno pagato l'assistenza anche di coloro che evadevano contributi, i contributi di mio padre che costituivano capitale per le sua pensione sono stati impiegati dalla stato e ora dopo aver trasferito il sistema a ripartizione illudendo che siano i contributi dei giovani a pagare le pensioni e l'assistenza mentre dovrebbero essere i fondi degli investimenti che sono stati fatti con i contributi di chi versava per la sua pensione, questa continua frode applicata anche sulla sanità per obbiettivi economici di pochi. Che sia fatto un bilancio dove ogni voce ha i suoi risultati e come si fa nelle aziende, quelle che vanno male si ristrutturano, non fare un calderone di spese così si nasconde meglio chi non ha mai pagato. Per voci di carattere sociale e assistenziale devono pagare tutti non solo lavoratori e aziende , con un bilanco fatto per bene si può vedere dove sono i difetti e chi deve ristrutturare e intervenire, in tutti gli interventi che si sentono di ogni partito vi è solo unmotivo mettere gli uni contro gli altri e così pensare di controllare il tutto. Si deve unire gli interessi dimostrando con le voci di bilancio così si può formare un vero gruppo che può attrarre consenso.
Elisa Avete il dovere e la responsabilità di superare i personalismi e lavorare per il bene comune: divisi consegneremo il paese alle destre e questo oggi, con i fascismi che riemergono è veramente pericoloso.
Elisabeth Anna Vorrei che anche i diritti degli anziani fossero maggiormente rispettati e che in futuro le pensioni medio alte, ma non altissime, non vengano più decurtate ma debitamente adeguate al costo della vita.
Elisabetta Stabilizzare tutti i precari. Più dignità più lavoro .
Elisabetta Politiche sociali e ambientali devono essere una priorità con l'obiettivo di uno sviluppo sostenibile.
Elisabetta Ho fiducia!
Emanuela Onestà, ascolto della gente e dei suoi problemi
Emanuela È insensato pensare al beneficio di pochi oggi, perché il futuro è di tutti, compresi i figli dei vostri figli; agite con coscienza e nell'interesse del popolo, così da creare terreno fertile, sociale, di speranza per ognuno di noi, e per voi.
Emanuela Le beghe a cui dedicate molto, troppo tempo, vi allontanano dai cittadini e sono interpretate come mancanza di rispetto, di onestà e di cultura
Emanuela Cristina Vorrei un paese trasparente, legale, dove le opportunità siano per tutti, dove la meritocrazia sia reale, che il cittadino torni ad essere partecipe e le sue necessità prioritarie, che i temi civili siano risolti in modo laico, che la burocrazia sia più snella e che si combatta con sdegno e determinazione il razzismo ed il fascismo.
Emanuele Non giocate a chi è più coerente e chi ha più ragione. La mediazione non è una sconfitta ma una necessità del vivere insieme. Abbiamo bisogno di attori in grado di portare avanti le esigenze di uguaglianza e solidarietà delle persone che vivono nel nostro paese. Abbiate coraggio e non siate egoisti!
Emidio Come prima cosa, essere credibili. Non farsi prendere dall’odio o rivendicazioni personali. Pensare che il csx con salvi i e meloni é pericoloso così come i m5s .. ripartire dai diretti e taglio irpef sarebbe vittoria sociale .. infine dialogare fino alla morte ..
Emilia Tutti hanno ucciso le speranze dei giovani e dell'equità sociale ..non mi identifico più in nessuna parte..
Emiliano Reddito di cittadinanza universale, incondizionato, lavoro o non lavoro
Emilio In momenti di crisi è d'obbligo dare l'esempio come i 5 stelle
Enrica Vorrei un paese di cui andare fiera
Enrico E' meglio divisi, altrimenti si litigherebbero dopo e sarebbe peggio. Una parte della sinistra non sa perdere ed accettare l'altro che ha vinto ed ha idee leggermente diverse dalla tua.
Enrico Stimolare forme di partecipazione ,parola ai cittadini (democrazia diretta) sui beni comuni , i titolati a decidere sono solo e soltanto chi vive i territori , le comunità , le competenze diffuse. La democrazia rappresentativa ha fallito ( protegge esclusivamente i poteri forti ) i liberi cittadini sono gli unici titolati a decidere il loro futuro.
Enrico Dalle mie parti si dice: ci sono troppi galli nel pollaio. Se siamo sempre in democrazia (p.democratico?) La maggioranza vince chi ha preso più voti guida (per un certo tempo ...) gli altri o se ne vanno e tornano a lavoro da privati cittadini (e questo è un problema per chi della politica ha fatto il proprio mestiere) o rimane dentro e dà una mano (senza pretese e senza voler fare il burattinaio). Ormai la politica h aperso il suo ruolo fondamentale (i sindacati ancora di più) e sono subordinati ad altri poteri forti alle banche all'economia agli industrialie ed alle famose famiglie potenti .... deve riprendere il suo ruolo altrimenti non serve a niente ed i nostri cari politici (in senso di costosi ...) possono anche andare a fare altro l'italia va avanti anche senza di loro. Di sicuro occorre più serietà onestà correttezza coerenza disciplina competenza ed anche più ascolto del popolo italiano più amore di popolo e di patria. (la boldrini non si può più sopportare!). Mi fermo quì ma avrei tante cose da dire ... non occorre essere politici o professoroni della bocconi se aprissero gli occhi e gli orecchi tanta gente comune avrebbe tante cose giuste da dire e fare. Grazie dell'opportunità. Saluti.
Enrico Il pd ad oggi è l’unica forza politica che può farsi portavoce di un centro sinistra unito! Lasciamo da parte i personalismi singoli e l’odio verso renzi, raccogliamo ciò che di buono è stato fatto in questi anni a partite dai diritti e dal lavoro. Più ascolto dei bisogni dei cittadini e meno autolesionismo.
Enrico Unire i progressisti a liberi e ugualix le elezioni
Enrico Smantellate il sistema di privilegi e clientele che si e' costituito in italia se vincerete alle prossime elezioni
Enrico A nicola fratoianni dico di continuare ad essere diretto, netto nel trattare i più nodali temi politici e sociali ( in special modo contrastare senza tentennamenti, razzismo e fascismo dilagante)
Enrico Eliminare renzi e il suo codazzo dagli incarichi di partito e di governo, compresi tutti gli yes-men di renzi
Enzo Di fronte a destre, anche estreme, che avanzano ovunque, populismo largamente diffuso, disaffezione alla "politica" , intesa purtroppo oramai solo come mero esercizio retorico dei vituperati partiti e dei loro epigoni rappresentanti, la sinistra, ancora un volta, non trova di meglio che frantumarsi, per motivi che a molti paiono mere incomprensioni personali, anziché sviluppare un costruttivo dibattito/confronto interno, agito in ottica di superamento delle criticità via via emergenti, avendo comunque sempre a cuore l'unità d'intenti e la salvaguardia della democrazia faticosamente conquistata. Sono profondamente deluso
Eraldo Dire a renzi di fare un passo indietro
Erika Mettete come vostra priorita' il bene dei cittadini...LASCIATE Da parte le divisioni interne che nascono per soddisfare bisogni personali, mentre per quelle che nascono per principi ideologici, se si vuole un compromesso si trova sempre. A quel punto le politiche per l'ambiente, la corruzione, il welfare ecc. Verranno da se'.
Ermanno Io voterò a sinistra. Attualmente la coalizione con grasso è quella che mi convince di più. Sempre che non siano chiacchiere. Vedremo il programma.
Ermanno Restare uniti e lottare all'interno x i cambiamenti, solo così si può sperare di battere il populismo e la destra fascista, diversamente si resta puri ma poco influenti nelle scelte che interessano i cittadini italiani.
Ermanno Non è possibile che ci siano 5 partiti o movimenti di sinistra, se ognuno facesse una riflessione ed un passo indietro a cominciare da renzi non credo che si non si possa mettersi daccordo. La gente è incredula per qualche magari piccola differenza, consegnamo l'italia a salvini.
Erminio Guglielmo Uniamo la sinistra e poi dialoghiamo da pari con le altre forze politiche per smontare i mostri quali jobs act , buona scuola e riforma fornero
Ernesto Pensare di più alle politiche sociali. Creare lavoro è creare ricchezza.
Eugenia E' ora che i partiti di " sinistra" pensino al bene del paese!
Eugenio Andate a lavorare.
Eugenio Il messaggio è per voi. Tra i capi partito che avrete indicato non ho visto di maio. Probabilmente non l'avrei indicato (infatti volevo indicare piero grasso) ma trovo disonesto non averlo segnalato fra i possibili, soprattutto perché il m5s sarà il primo partito. Questo tentativo di modificare la realtà è squallido, oltre che perdente.
Ezio Per una maggiore tutela dei lavoratori e dei loro diritti .
Fabio Programmi concreti e non slogan vuoti in campagna elettorale
Fabio Anche una coalizione litigiosa,sarà sicuramente in grado di portare avanti un discorso di progresso del paese.Cosa Che le altre compagini politiche non sarebbero in grado di fare. La destra in primis e poi, si può avere fiducia di un partito che ha per garante un comico?
Fabio Federazione europea subito!
Fabio Più la sinistra è divisa , più l'insoddisfazione dei lavoratori e dei giovani cresce , più crescono elettori che si spostano a destra , più crescono le dimostrazioni di forza della destra estrema
Fabio Credo che restare uniti sarebbe la cosa migliore ma credo anche che fino a che renzi resterà alla guida del pd non sarà possibile riunire le forse progressiste comunque la priorità va data al lavoro e alle sue tutele ripristinando se possibile l'art.18, anche tutte le altre cose sono importanti ma credo che questa sia la prioritaria. dovete ridarci un po' di speranza. un po' di fiducia nelle cose in cui credevamo e che sono state rottamate. gli ideali non si rottamano.
Fabio Avere l'obbiettivo di formare una forza unità. Tuttavia rinunciare a unirsi se non si condividono i programmi in modo convinto. Puntare a ricostruire un rapporto serio e concreto con la gente, cercando di non essere solo parolai, di non osare proposte illusionarie perché non raggiungibili, avere programmi comprensibili e realizzabili, spiegando come fare per arrivare al risultato.
Fabio Sarebbe bello una lista unitaria di sinistra con pci 2016,prc,possibile,verdi,si,altra europa,mdp.capitanata da anna falcone.
Fabio Maria In un mondo che si sta spostando inesorabilmente a destra inutile pretendere di poter fare una anacronistica politica di sinistra anni '70. La scellerata scelta di dividersi e di non rappresentare anche la media e piccola borghesia progressista con un centrosinistra unito può far vincere di nuovo la destra di berlusconi e salvini o, peggio, l'incompetenza e la disonestà intellettuale dei m5s.
Un centrosinistra unito da un programma di riforme e di obiettivi , pochi, chiari e semplici, può rappresentare l'unica soluzione.reale.
Quando sento fratoianni, speranza, bersani (d'alema è impresentabile) mi sembra di risentire parole dette 20 anni fa, come se nel frattempo non fosse accaduto nulla. Dovrebbero lavorare a nuove soluzioni che siano di tutela per i lavoratori ma che siano contestualizzate a questo momento storico, dove il lavoro si compra a 100 volte meno in altri paesi.
Fabio Massimo Tutti uniti ma senza il pd!
Fabrizio Smettete di pensare solo al bene del partito, contrastate la corruzione e aiutate i ceti bassi e medi.
Fabrizio Divisi vincono gli altri nel migliore dei casi incompetenti nel peggiore i responsabili delle attuali disuguaglianze
Fabrizio Per avere i voti di sinistra bisogna fare politiche di sinistra e non chiacchiere sui diritti e poi attuare politiche liberiste o per le elite borghesi cui appartenete
Fabrizio Andate a casa! Collaborate di più con il 5 stelle e seguite le loro linee guida, invece di osteggiarli sempre per tenervi stretta una carica.
Fabrizio Devono pensare a quelli che non ce la fanno a vivere con i redditi da fame
Fabrizio Il sistema sanitario nazionale deve essere soltanto pubblico e per niente misto!
Fausto Forse non sarebbi male pensare ad un totale rinnovamento della classe dirigente
Federica L' ideologia della sinistra si fonda sul rispetto delle pluralità : l'attenzione al lavoro, ai diritti, alla riduzione delle disuguaglianze in una realtà fortemente complessa non può essere ridotta ma anzi deve essere alzata. I personalismi, nella cultura della sinistra, non possono prevalere, il merito dovrebbe avere sempre la meglio. Siamo stanchi di talk show politici credo che ci sia la necessità di ascoltare più che parlare e di elaborare proposte politiche che sappiano unire il paese, non dividerlo. Non condivido gran parte delle posizioni del segretario del pd, e forse ancor di più mi indispettisce il metodo e il modo, ma un partito è fatto soprattutto di persone, di comunità che dovrebbero mettere in primo piano il bene del paese non il torto o la ragione personale. Questo naturalmente vale per tutta la sinistra ...credo che tutto ciò, con una destra xenofoba che avanza, non aiuti un paese in transizione.
Federico L'unità ad ogni costo non serve a nulla, se non a perpetuare la confusione programmatica.
Federico Perché non si ottiene una misura, anche sacrosanta, non è lecito consegnare il paese in mano ai corrotti e agli irresponsabili. Arroccamenti e divisioni fanno solo perdere tutti e a rimetterci di più, in casi del genere, sono sempre i più deboli.
Ferdinando Più lavoro e più stato sociale
Ferdinando La sinistra ha motivo di esistere solo se attua politiche di tutela delle classi socialmente più deboli. Non sentiamo alcun bisogno di novelli imitatori del berlusca: hanno fatto già troppi danni rubando il consenso raccolto a sinistra per attuare le più becere riforme liberiste della peggiore destra.
Fernando Qui, o si rifà l'italia, o si muore: cominciando subito e a fondo dalla corruzione e dalla scuola. Anche il lavoro, l'ambiente , la violenza di genere , la cultura in senso lato , i servizi sociali, la sanità e altri sono importanti , ma per logica possono essere realizzati solo una volta che lo sono i primi due.
Ferruccio Spero che si cerchi di trovare un'unità di intenti per sconfiggere questa destra pericolosa per il paese.
Filippo Che gentiloni rappresenti una piattaforma programmatica di:
Sviluppo sostenibile 
Inclusione sociale 
Riduzione delle diseguaglianze 

Che renzi faccioa un passo indietro per amore della causa.
Fiorangelo Meno chiacchiere e più fatti, siete stati eletti per normare la vita sociale e non per discutere dei pettegolezzi di partito
Fiorella Uniti e senza renzi con un progetto chiaro è ancora possibile farcela
Fiorenza Con le entrate dalla lotta all'evasione e corruzione, maggiori tutele sociali
Fiorenza Di lasciare la politica e trovarsi un lavoro
Fiorenzo Leader di cosa? Hanno solo a cuore il loro piccolo potere , senza progetti per il futuro e senza la capacità di scelte anche impopolari,
I veri leader convincono la gente con proposte lungimiranti senza il timore di essere sgraditi a qualcuno (magistratura, ff.aa. gruppi editoriali, confindustrie, grande finanza, sindacati, etc)
Fiorenzo Vi rendete conto che se siamo divisi avremo già perso in partenza?
Flavia Il fatto che nell'elenco ci sia una sola donna non ci fa onore
Flavia La politica è l'arte della mediazione. Uscite dal coma perché il rischio è grande...
Flavio I latini dicevano: divide et impera. Il frazionamento dell' area progressista portera' all'autodistruzione. Pochi ma buoni non funziona. Capisco le forti divergenze ma l'opposizione può anche essere interna ad un partito. La macedonia di partitini della sinistra avrà un solo esito ovvero lo spostamento del voto verso i cinque stelle o peggio..........
Flavio Uniti ma non per forza. Ci vogliono leader con capacità aggregativa. Renzi non mi pare adatto a questo tempo.
Flora Renzi deve uscire dalla sinistra dato che è destrorso e malato di protagonismpo
Franca Essere piu vicini ai cittadini e pensare meno al prestigio personale. Le persone sono stufe di vedere la proliferazione di tanti partitini e vorrebbero più responsabilità da parte di tutte le forze politiche. Nel mio caso auspico veramente un partito di sinistra unito. Ad oggi si rischia veramente di dare il paese in mano alla destra o agli incompetenti dei cinque stelle. In entrambi i casi sarebbe un disastro
Franca Tutti uniti ma senza d'alema e seguaci
Franca Maria Bagnoli Debellare la corruzione
Francesca Non guardate le cose dall’alto ma dallo stesso punto di vista dei cittadini.
Francesca Togliete i vitalizi e pensate al lavoro e alle pensioni
Francesca Il ricatto dell'uninominale o dei 5 stelle e berlusconi non basteranno per dimenticare anni di politiche contro i lavoratori e i sindacati. Ma forse si è ancora in tempo a ripensare alcune scelte e costruire un programma per orientare la crescita.
Francesca Lavorare su una unità del centro sinistra , mediare. Essere più incisivi nelle lotte alle mafie , trovare risorse per l’istruzione da fondi requisiti alle mafie.
Francesca Gentili politici di centro-sinistra probabilmente la vostra vocazione è di stare all'opposizione o peggio di formare governuncoli con le destre e mortificare così i diritti di tutti. Avete mai pensato di fare leggi coraggiose e di trovare un leader più credibile di renzi?! Questa vostra scelta porterà al declino del centro-sinistra e al baratro per il paese. Vergognatevi!
Francesca È ora di rimettere l’interesse dei cittadini davanti agli interessi personali
Francesca Realizzazione di politiche strutturali volte al miglioramento del pil unitamente a politiche sociali che forniscano le basi per un innalzamento della qualità della vita a livello paese.
Francesca Siete stati la delusione e il dispiacere più grande, ci siamo sentiti traditi nell'ideologia che sempre ha contraddistinto la sinistra! Ora basta, siete diventati ridicoli! Ma, ancora una volta ci vogliamo credere! Mettetevi in discussione onestamente e con umiltà confrontatevi per far nascere o meglio rinascere, una sinistra che si rispetti. Prendete esempio a fate risorgere i grandi di un tempo, loro sono i nostri mentori!
Francesca È stato cancellato il corpo forestale dello stato, bisogna ripensarlo per il bene dei nostri figli, ripensare l'articolo 18. Chi si è reso responsabile di questi danni deve riparare
Francesca Elena In italia c'è il necessario bisogno di posti di lavoro per studenti dopo la maturità per non trovarci completamente senza futuro dopo la maturità.
Francesco Lotta alla corruzione e a tutte le mafie
Francesco Non vi dividete. Non date l italia in mano alle destre o ai pentastellati
Francesco Il compromesso è l'anima della democrazia.
Francesco Pensioni. Precoci
Francesco Non mettetevi con renzi. Spero che il pd in salento non prenda nemmeno un voto. Ci hanno traditi. Abolite l'immunità parlamentare.
Francesco Se veramente siete di sx, come dite di essere fate cose di sinistra
Francesco Più lavoro e più lotta alla evasione ed agli sprechi
Francesco Ho 44 anni e da almeno 20 sento parlare delle stesse problematiche peraltro irrisolte. Dal mio punto di vista sia il centro-sinistra che il centro-destra devono farsi da parte che hanno fallito. Questo è sotto gli occhi di tutti.
Francesco Che "liberi e uguali" nella prossima campagna elettorale usi un linguaggio semplice, chiaro e conciso, niente politichese. Che renzi crei il suo partito di centro e liberi il pd dal suo abbraccio mortale.
Francesco Basta liberismo. Lo stato deve intervenire nell'economia e, anche contro il parere europeo, investire.
Francesco In un paese dignitoso e con penuria di posti di lavoro, qual è l'italia, per creare più posti di lavoro andrebbero aboliti i doppi o tripli lavori, mi spiego, non reputo onesto è corretto dal punto di vista sociale etico e professionale che a soggetti quali, ingegneri, avvocati, architetti, geologi, medici, ecc. sia consentito di svolgere un lavoro come dipendente pubblico e poi fare anche attività privata. L'esperienza fatta a discapito della preparazione scolastica dei miei figli ne è una riprova, l'insegnante di matematica ingegnere pensava più alla professione che all'insegnamento della matematica. In ultimo, per quanto riguarda i medici ospedalieri, si sono chiusi interi reparti di ospedali perché secondo la normativa europea i medici devono riposare almeno 11 ore e poi gli si consente di fare ambulatorio privato o intramenia. Quale resa e/o affidabilità può dare un medico se la mattina si fa il suo bravo ambulatorio privato e poi il pomeriggio se ne va a lavorare in ospedale???, Potrei continuare ma mi fermo qui con una nota frase di chi ne sapeva abbastanza.
Fare un lavoro e farlo bene è difficile, farne due bene è praticamente impossibile.......
Francesco Renzi si è dimostrato un uomo di destra che ha tradito tutto il popolo di sinistra.
Invece di dissanguare il popolo italiano negandogli una terza eta dignitosa,i politici dovrebbero dare l esempio e adottare le regole dei cittadini comuni,eliminando tutti i loro privilegi,combattere l evasione fiscale,la corruzione,andare a parlare e soprattutto ascoltare la gente comune.
Fare il politico è una missione,per far star bene la collettività e non pensare al proprio rendiconto.
Io ho problemi di salute e dovevo essere gia in pensione se non veniva partorita la legge fornero,legge che ha prodotto un furto epocale al popolo italiano.
Francesco Dare la priorità al lavoro per far ripartire l'economia e all'mbiente e salute per garantire questo diritto fondamentale. Dare risorse alle scuole e università per formare i cittadini del futuro
Francesco Ritiratevi, siete una banda di incompetenti.
Francesco Il neoliberismo è morto e sepolto, una persona ragionevole cercherebbe nuove vie da percorrere. La commisione europea, i governi di destra o di larghe intese, le multinazionali e la finanza sembrano i dodi, uccelli destinati all'estinzione perché non erano in grado di adattarsi alle nuove condizioni. Cancellate dal vocabolario concorrenza e competività e sostituiteli con collaborazione, presa in carico dell'ambiente, ricostruzione delle regole del vivere in società che sono state distrutte dall'individualismo della strega tatcher.
Francesco Rivolgo l'invito a superare eventuali personalismi,per sviluppare e consolidare gli elementi che si condividono,costruendo intorno a questi, un programma coraggioso,credilbile,attuabile.
Francesco De lottizzazione della pubblica amministrazione e più netta separazione tra fase programmatoria e gestione 
Delle attività amministrative di tutte le istituzioni pubbliche territoriali
Francesco Basta alle divisioni, si al pluralismo ed un’occhio attento ai giovani e basta massacro ai vecchi...legittimo il lavoro quanto il riposo, innovazione e gioventù partendo dalle scuole collegate al mondo del lavoro sia nord quanto a sud.
Nn abbandonare gli ultimi ed i più bisognosi e basta sprechi da parte della politica.
Più mezzi pubblici e meno auto blu. 
Buon lavoro
Francesco Avere più rispetto per le categorie usuranti/gravosi. (anticipo pensione) investire di più sulle opere strategiche come viabilità e sicurezza degli istituti scolastici e territorio . fare una patrimoniale per chi guadagna di più.aiutare di più le famiglie meno ambienti.
Francesco Il vero cambiamento è quello che inizia dentro di noi. Fate in modo che la gente percepisca il cambiamento di si propone di riformare una nazione . Non perseverate a scrivere nella vostra agenda politica soluzioni e prospettive stantie che non entusiasmano neanche i sessantenni come me. Figuriamoci le giovani generazioni. Cambiate!
Francesco Abbandonare la poltrona e permettere loro stessi una maggiore inclusività, pemettendo l'attuazione di quanto stabilito nella costituzione: l'accesso alle cariche pubbliche.
Francesco Meno armamenti più stato sociale
Francesco La divisione equivale ad un suicidio politico ed una sciagura per il paese!
Francesco Se non si riducono gli sprechi e non si abbassa la pressione fiscale sarà dura ripartire
Francesco Migliore l'efficienza della pubblica amministrazione e utilizzare maggiormente la polizia locale nel controllo degli stranieri
Francesco Dimettetevi tutti . Ci avete tradito altamente. Siete più ipocriti di berlusconi. Avete solo interessi personali di cui occuparvi. Siete i servi sciocchi del capitalismo finanziario. La vostra doppiezza è disarmante . Mi fate schifo e mi sento cretino ad avere pensato che in italia ci fosse una sinistra. . In realtà in italia ci sono due destre. Voi siete la destra peggiore peggiore peggiore. Prima di voi ....... Voto berlusconi ..... Almeno sappiamo chi è.
Francesco Previlegiare azioni -anche minime- ma coerenti , meno proclami
Francesco Paolo Meno corruzione ed evasione fiscale. Occuparsi delle fasce più deboli e dei giovani. Più stato " serio " e meno privato
Francesco Paolo Cercate di essere più onesti e meno rissosi e non promettete cose irraggiungibili
Franco Fare politiche di sinistra vuol dire ritornare a parlare di bisogni, di riduzione forbice sociale, lotta all'evasione fiscale, parità di genere, lavoro e pensioni più eque. Fra lavoratori e datori di lavoro ritornare a tutelare i primi (gli altri hanno gà avuto tanto)
Franco Perdersi in una diatriba tra i personaggi della politica non porta a niente se quando andremo a votare la sinistra tutta sarà ancora divisa magari voterò m5s così la capiranno
Franco Se potessi, direi a matteo renzi di fare un passo di lato; solo così si può ricompattare il pd. E così dovrebbero fare anche i guerini e rosato, che sembrano la fotocopia di sinistra di brunetta e romani. Infine, cosa più importante in assoluta, che non facciano scherzi a gentiloni. Sta lavorando benissimo, soprattutto come immagine estera del paese, ed incarna quella sinistra moderata di cui abbiamo tanto bisogno.
Franco Andare uniti alle elezioni.
Franco ||www.Http://levimolca.wordpress.Com |
Franvrsca Analizzare la situazione e l' opinione pubblica. Curare la formazione di personale politico
Fulvio Piantatela di litigare, la politica non è pensare alle beghe personali ma lavorare per il bene delle persone
Gabriele Ricreare fiducia negli elettori dando più voce ai problemi reali della nostra società a partire dal lavoro per i giovani con poca precarietà la quale sta distruggendo l'economia del paese e leggi più severe per la corruzione che è in continua crescita
Gabriele Abbandonare i propri orticelli e personalismi che rendono irrilevante la sinistra (e il pd era di sinistra ma oggi non più).
Gabriele Uniti si vince
Gabriele Attenersi a quanto dispone la "nostra costituzione" soprattutto per quanto riguarda il lavoro (ripristinare subito l'art. 18 dello statuto dei lavoratori e restituire la dignità al mondo del lavoro che in questi ultimi anni è stato calpestato in modo disumano anche con la complicità di certi economisti venduti alle lobby , di sindacalisti molto noti ( cisl), e di politici senza scrupoli durante i governi amato, prodi e berlusconi prima e a seguire con monti , letta, e il disastro totale renzi fruitore del grande regalo fatto da quel napolitano che a mio modo di vedere, non è stato il presidente di tutti gli italiani - non dire mai " ce lo chiede l"europa! "o farsi imporre dalla ue quali misure bisogna adottare e nei confronti di chi! Deve essere il governo italiano a dire : noi invece facciamo .......... l'importante che i il fine viene raggiunto) evitare la privatizzazione di tutto ciò che serve alla collettività ( acqua , luce , gas, scuola, trasporti, sanita', musei, beni demaniali e culturali, aeroporti, poste, etc..) Tutto ciò che lo stato italiano ha (regalato) ceduto ai privati ha causato aumenti di spese sproporzionati nei confronti di tutti i cittadini con grave danno per l'economia familiare.- Rendere più snella e accessibile a tutti ( senza tichet) la sanita' pubblica eliminando per quanto possibile "i comparati ", le convenzioni con gli enti privati che a mio modo di vedere sono la fonte da cui nasce la malasanità e lo sperpero di grandi risorse economiche ( ti faccio la visita qua, però devi andare la o l'intervento te lo faccio lì) - battersi per lo sviluppo e l'uguaglianza dei cittadini per farli stare tutti bene economicamente e ricordando a chi troppo vuole ( industriali, lacchè, capitalisti , lobbysti etc.....) che l' ingordigia fa male. Bloccare i fondi destinati a opere e strutture non indispensabili ( tav, spese militari, sponsorizzazioni (golf vergogna).. etc.) ed utilizzarli per ridurre le tasse, solo così si può svegliare l'economia del ns. paese. Fare pagare il canone rai a chi effettivamente vede la rai utilizzando la scheda a pagamento. Perché devo pagare il canone rai se non la guardo. A tal proposito credo sia giusto ed inevitabile ridurre di molto i compensi destinati agli artisti ed a tutto lo staff iniziando dall'alto.
Gabriele Smacchia il giaguaro ...
Gabriele Bisogna aumentare gli stipendi degli operai, non con dei bonus!!!
Bisogna portarli almeno ai 3000 euro al mese! Così si fa crescere l'italia con pensioni e salari davvero dignitosi!!
La collettivita' ha bisogno di soldi e serieta' per vivere (non sopravvivere)!!!
Gabriele Attilio O si lavora per una svolta radicale che ponga fine alle spese e alle avventure militari, al dominio bancario delle centrali finanziarie, allo smantellamento dei più elementari diritti del lavoro e dello stato sociale, conquiste del resto fin troppo recenti, o si ripeteranno le politiche perdenti svolte sino ad oggi.
Gabriella Il pd è diventato centro, perché non formare un centro sinistra? Mi rifiuto di pensare che il pd sia destra! Forse bisogna solo far fuori renzi, l'artefice della divisione!
Gabriella Da ecologista e animalista/antispecista militante, non ho in nessuno di questi leader un interlocutore. posso dispiacermi che la sinistra sia completamente sorda a temi di liberazione del non umano, visto che estensione dei diritti e autodeterminazione individuale dovrebbero essere parole d'ordine della sinistra. Dal punto di vista sia ideale che elettorale , avete lasciato questo mondo all'anarchia o al m5s, preferendo una sorda connivenza con chi rappresenta interessi economici violenti e ecoincompatibili, dalla sperimentazione su animali alla caccia agli allevamenti intensivi. Sono passati i tempi in cui essere di sinistra - libertaria o socialista - significava voler cambiare il mondo.
Gabriella Non fare accordi con il pd di renzi in quanto la politica di renzi e' quella di berlusconi. Mdp si e' staccato dal pd di renzi pertanto mi sembra assurdo fare accordi col pd di renzi anche se questo comporta il rischio di pochi voti alle elezioni. Bisogna lavorare per fare una vera sinistral. Irappresentanti della sn devono abbandonare i personalismi ed unirsi sulle questioni importanti per i lavoratori
Gabriella Fiducia e investimento sui giovani
Gabriella Prima di tutto non dire bugie da campagna elettorale, poi valutare in modo corretto le vere esigenze del popolo italiano, smetterla di svendere il nostro patrimonio, in modo autoritario ( vedi i mosaici di ravenna dati a un privato, sena gara d'appalto ), avere rispetto della nostra intelligenza e non nascondere la realtà e le verità scomode per i politici, finirla di continuare a fare leggi inutili ed applicare quelle che ci sono, aiutare scuola e sanità senza privatizzazioni,aiutare tutte le persone che non raggiungono un reddito per sopravvivere, eliminare il precariato a vita e selezionare i candidati per competenza e onestà, eliminare le sale da gioco statali, meno ipocrisia verso i migranti e noi italia e più amore per gli italiani e le italiane ....potrei continuare per ore ' rispettare ed attuare in modo corretto la nostra costituzione
Gaetana Aggredire l evasione fiscale e fare una dura spending review a favore di investimenti per il lavoro e ridurre l età pensionabile.
Gaetana Modernizzare lo stato e il paese. Per permettere allo spirito italico di primeggiare. Abbandonare gli egoismi e pensare al bene del paese
Gaetano Non dimenticare gli ultimi
Gaetano Solo con l'unità delle forze sane di questo paese si può combattere la mafia e la corruzione, creare lavoro stabile e dare un futuro migliore ai nostri figli
Generoso Non sarebbe un messaggio politicamente corretto, perciò rinuncio.
Gennaro Avanti tutta!! Convinci gli altri poiché uniti si vince divisi non serve a nulla!!
Gennaro Non mortificare la richiesta di partecipazione dei cittadini sopratutto dei giovani anzi stimolarla e ripensare a rifondare modelli e strumenti di partecipazione diffusa ai vari livelli di vita comunitaria ed istituzionale.
Gennaro Il paese è in una grossa difficoltà economica, sociale, redistribuzione del reddito e quindi di politiche competenti ed adeguate. Basta agli spot riunifichiamoci con l'obiettivo di venirne davvero fuori. Responsabilità e dignità per tutti. Basta privilegi,
Gennaro Più coerenza, più incisività, meno compromessi al ribasso, verso i valori storici della sinistra
Gerardo Rappresentare i cittadini e lavorare per il bene di una nazione non è un lavoro ma una missione.... Di missionari, mossi dall'amore per la propria patria e per i propri concittadini, ce n'è sempre meno. Di contro aumentano i furbetti, allettati da uno stipendio sostanzioso e da privilegi da favola e a vita. Gente che lotta coi denti per guadagnare il palcoscenico ma giammai per cambiarlo, sebbene per essere anche lui fra quelli che spartiscono. Che ci vuole.... Basta saper vendere fumo, fare tante promesse a chi ha mal di pancia per farsi votare, e poi.... tanto la gente ha la memoria corta.... Dopo basterà dare la colpa a qualcun altro se le cose non andranno bene. Mai che ci si dimetta perchè ci si rende conto di aver promesso la luna senza averne le capacità e/o la forza per mantenere la promessa..... Veramente credo che questa gente è talmente ipocrita che nel proprio intimo sa già bene che quelle promesse sono false e non si tenterà neppure di mantenerle... oltretutto, in verità, l'obiettivo di costoro è tutt'altro.... Il vero obiettivo (che sempre negheranno) è:
Vi ho fatto fessi !!!
Gervasio Nell'astensionismo elettorale vi sono tantissimi che votavano p.d. e che non si riconoscono piu' nel partito attuale ,li vogliamo perdere ?
Ggiovana Loro con tutti i privilegi che hanno da vitalizi stipendi e accessori vari dovrebbero domandarsi se è il caso di continuare a prendere in giro chi li ha messi al governo e darsi da fare x ché le cose in italia inizino ad andare meglio mi piacerebbe che si trovassero a fare i conti come li faccio io che devo rinunciare a molte cose che mi piacciono perché non posso permettermele io desidero solo un mondo migliore dove tutti abbiano la possibilità di vivere con dignità e avere la possibilità di esprimere i propri sogni e non la preoccupazione di un debito altissimo a cui noi dobbiamo pensare mentre politici dirigenti ed altri dello stato continua no a riempire il portafoglio mi fermo qui perché sono tante le manchevolezze dei politici
Giacinto Molti investimenti nella scuola pubblica ,nella cultura,nell ambientei in generale e nel dissesto idrogeologico in particolare,nellla ricerca , ....risorse che devono essere recuperate tante dalla lotta alll evasione di tutti tipi ,fiscale eccc,e dalla lotta alla corruzione e dalla confisca reale delle immense ricchezze della criminalita organizzata 



Giacomina L’importante è non perdere di vista i valori che distinguono la sinistra
Giacomo Smettetela di litigare! La sinistra si divide da che esiste e continua a perdere per questo motivo. Ne abbiamo abbastanza di politici che si comportano come bambini capricciosi e egoisti; così non andrete da nessuna parte. Mettetela con gli egoismi e lottate per un bene comune per una volta nella vostra vita
Giacomo Se vogliamo portare più gente a votare non possiamo andare con il pd che ha fatto le varie leggi tipo abolizione art. 18 legge sulla scuola, sanità sempre più costosa aumento delle disuguaglianze. Andare con il pd sarebbe un suicidio per la sinistra
Giada Sono una donna di 39 anni che lavora almeno 8 ore al giorno per 6 giorni la settimana, con un contratto a chiamata per neanche un terzo del tempo per cui sono davvero impiegata e mi devo sentire fortunata perché alla mia età é già tanto che ho questo, cambiare la mia condizione significa tutelare legalità, tasse, diritti umani, non solo dei lavoratori.
Giampaolo Pensare che,il bene del paese,non può prescindere dall’unione d’intenti da parte di tutte le forze democratiche,realmente progressiste ed antifasciste.
Giampaolo Solidarietà e non competittività
Giampaolo Sarebbe auspicabile la coalizione dell'intero centrosinistra, ma credo che questo non sia possibile, dato l'accordo del nazzareno tra renzi ed il condannato berlusconi. Solo il ritiro del megalomane renzi, il quale (voglio posso comando) potrà dare nuova vita alla coalizione.
Giampiero Ognuno dei vari punti di programma dovrebbe tenere conto della ormai ineludibile necessità di ripensare in modo globale e a medio-lungo termine. Non possiamo continuare a parlare di lavoro, di crescita, di integrazione e flussi migratori se non affrontiamo in modo deciso il fatto che un nuovo modo di produrre e disporre delle risorse del pianeta va pensato adesso, non domani. Parlare ancora di tenuta democratica messa a rischio da centoottantamila sbarchi quando tutto il pianeta ha da tempo mostrato i limiti delle nostre possibilità di sfruttamento è una cieca follia. Proprio in questo momento la periferia di los angeles brucia. I prossimi "migranti economici" saremo noi. Bisogna svegliarsi, è già tardi.
Giampiero Ci siamo stancati .. di chi al miglior compromesso possibile , in nome di un ben altro chiaramente senza il consenso per essere realizzato ,lascia il campo libero alle destre ed alla distruzione dello stato sociale ..tenendosi ben stretta la poltrona ..come negli ultimi 25 anni é avvenuto . C'é una forte rabbia con poca voglia di razionale e facilmente strumentalizzabile dalle destre .. Non ne siate complici
Giampiero Cercare ciò che unisce con più forza di quanto si fa per mettere in risalto ciò che divide.
Giampietro Basta con i distinguo, le dispute (pseudo)ideologiche, le tante, le troppe parole ed i pochi fatti, l'arroganza, i personalismi e l'autoreferenzialità. Scendete una buona volta dal ramo perché prima o poi vi si spezza sotto e allora ...
Gian Luigi Basta partiti ad personam, creare definitivamente un partito social democratico che, in caso di vittoria possa governare, grazie ad una legge elettorale che lo permetta, per tutto il mandato elettorale, portando avanti un programma chiaro che veda al primo posto i più deboli, lotta vera alla corruzione, sostegno delle industrie italiane, salvaguardia del territorio e contrasto alla criminalità. Ladri, abusivismo edilizio, abbandono dei rifiuti e una diffusa anarchia da parte degli italiani al rispetto regole, sta trasformando il nostro ex bel paese in terra di nessuno dove, inoltre, stanno arrivano tutti: stranieri in cerca di fortuna (che non troveranno) ed altri che stanno acquistando il nostro territorio (vedi toscana) e tutte le nostre più belle aziende, comprese quelle di stato. Solo un governo forte stabile formato da uomini seri e capaci e preparati potrà mettere fine allo scempio e portare l'italia verso un nuovo risorgimento. In questo contesto, un ruolo fondamentale potrà e dovrà averlo una scuola riformata capace di sfornare una nuova classe di cittadini che possano stare al passo con gli altri dei paesi europei.
Gian Paolo Evidenziare durante la campagna elettorale che i grillini sono quelli del vaffa day, ed è impensabile che possano governare e rappresentare l'italia nel consesso internazionale. Fra l'altro la loro base elettorale è composta da scontenti di destra e di sinistra e quando si governa bisogna fare delle scelte, che necessariamente scontenterebbero una parte. Penso all'immigrazione
Gian Pietro Fatti non parole
Gianbattista Meglio divisi che avere uno pseudo sinistroide che ha fatto il programma di berlusconi
Giancarlo Invito questi leader, a non trattare mai più con i renziani, e con l'attuale governo fantoccio gentiloni. Tutte le riforme, tra cui la infame legge fornero, vanno discusse con chi vincerà le prossime elezioni.La Nuova sinistra si coailizzi e scelga un leader giovane,una faccia nuova e con una personalità istrionica e amata dal popolo, come fu quella di sandro pertini.
Giancarlo E' necessario deregolamentare : troppe norme = troppa burocrazia; troppa burocrazia = troppa corruzione. La politica deve riprendersi il ruolo che le è stato scippato dalla magistratura e dalla burocrazia.
Giancarlo Creare lavoro per i giovani. Ripensare gli aumenti automatici dell' età pensionabile.
Giancarlo Dovrebbero ritornare ad essere "diversi" dagli altri partiti, mostrandosi piu' seri, piu' onesti e piu equi di quanto abbiano mostrato di essere in questi ultimi 20 anni....
Giancarlo Finire di svendere le aziende italianea terzi esteri, nominare figure competenti e professionisti negli incarichidi governo, rispettare la magistratura, terminare parentopoli e il giro delle raccomandazioni, elevare la professionalità di tutti i corpi dello stato, creare scuole e università scevre da influenze politiche di ogni sorta, detassare persone e industrie, rispettare i pensionati, ricreare un'immagine positiva dell'italia nel mondo, e sitemare defintivamente l'assetto idrolelogico del paese, sistemare gli acquedotti che perdono al 45% e fermare la cementificazione selvaggia, ripristinando il case dei centri storici con concrete sovvenzioni dello stato,utlizzare i fondi che ue ci mette a disposzione e non restituirli per mancnza di progetti solo perchè i politici li volgiono far propri. Pensare al bene comune altrimenti nel giro di qualche anno andiamo a fondo. Far pagare l'imu sulla prima casa ai redditti superiori ai 5000 euro netti mese, combattere le 5 mafie ma per davvero , portare le tasse al livellodegli altripaesi europei abbasandole, tassare i grandi patrimoni, creare il reddito di cittadianza a almeno 800 euro mensili netti per tutti come in europa, ridare dignità alle persone piùà povere, ridare fiducia ai cittadini creando un classe poltica affidabile, pulire il parlamento da corrotti, ed eliminare la vergogna dell'immunità parlamentare.
Gianfranco Regalare l'italia ai 5stelle o a salvini-berlusconi per risentimenti e fame di potere, è una conseguenza inevitabile delle scissioni suicide della attuale """""sinistra""". Meno etichette e più realismo: uniti si vince, divisi si perde!
Gianfranco Dobbiamo fare. "qualcosa" che sia di sinistra.
Gianfranco Tenere conto che, seppur è difficile, occorre cambiare segno verso una diminuzione delle enormi differenze socio-economiche per una maggiore libertà e riconoscimento dei diritti sociali e civili.
Gianlivio Cercate di abbandonare i personalismi e pensate davvero al bene comune
Gianluca Non c'è bisogno, grazie, in caso di necessità riusciamo comodamente a comunicare in via diretta con il nostro segretario.
Gianluca Il pd non è un partito di sinistra non tutela i più deboli e tutela in modo approssimativo i disoccupati ho 57 anni sono disoccupato da 10 anni non sono più riuscito a trovare lavoro nonostante l invio di migliaia di cv
Gianluca Farete vincere b.
Gianluca Occorre interpretare le inquietudini degli italiani e proseguire il lavoro al governo con una figura che unisca
Gianluca Bisogna sempre tutelare i diritti umani e civili
Giannandrea Cercare un'intesa su pochi punti e andare alle elezioni con una coalizione, se non un solo partito. Mettere da parte i personalismi cerchiamo idee comuni che uniscano!
Gianni Che il segretario del p.d., eletto con oltre 2.000.000 di consensi alle primarie, deve sempre essere sostenuto.
Gianni Impegnatevi per promuovere idee di sviluppo del lavoro ed equità fiscale,promuovete gli stati uniti d'europa per far funzionare tutto al meglio ed eliminare le differenze interne all'europa che portano ad una lotta interna facendo morire le economie ed i paesi più esposti alle speculazioni
Gianni Per la costituzione lo stato dovrebbero essere i cittadini: perche' allora noi cittadini (nel senso piu' ampio di tutti coloro che vivono in italia) siamo sempre piu' vessati da istituzioni arroganti asservite al profitto di pochi per il proprio potere corrotto?
Serve innanzitutto abbattere la corruzione (vero cancro che infesta, chi piu' chi meno, tutti i partiti e che nessuno combatte seriamente: non serve inasprire le pene se si spuntano le armi della magistratura; occorre tolleranza zero: per le cariche pubbliche, sia elettive che nominative,. il dovere di trasparenza, quella vera e non soltanto a parole, deve prevalere nettamente sul diritto alla privacy). Serve poi distruggere ogni organizzazione criminale (altro cancro alla cui espansione continua non e' possibile assistere impotenti ; non parliamo poi di imparare a conviverci come vorrebbe qualcuno; non basta qualche sporadica vittoria che non cambia nulla; occorre piu' potere alle forze dell'ordine a alla magistratura). Tasse giuste e crescenti geometricamente con i redditi e i patrimoni, a fronte di servizi completi (negli ultimi 30 anni abbiamo visto diminuire gli scaglioni di aliquote irpef a favore degli alti redditi a fronte di un aumento esponenziale di imposte e balzelli uguali per tutti e del taglio di servizi essenziali come la sanita' e l'istruzione e dobbiamo pagarci qualunque servizio accessorio a tariffa fissa; occorre una netta inversione di tendenza; viviamo con un sistema economico aberrante che ingrandisce sempre di piu' la forbice fra altissimi redditi e redditi mediobassi e bassi; lo stato ha il dovere di redidtribuire la ricchezza in modo equo e lo puo' fare solo attraverso la tassazione e l'erogazione di servizi a carico della suddetta tassazione); occorre ripristinare il diritto costituzionale al lavoro e retribuito equamente (gli ultimi governi hanno solo regalato profitti alle stelle a multinazionali e grandi imprese); occorre smettere di tartassare i pensionati (oggi sono additati come la fonte di tutti i mali, ma solo la politica e' responsabile delle storture del passato: servono regole uguali per tutti: basta con i vitalizi e con le pensioni superiori a 5000 euro, rivalutazione completa per quelle inferiori, tempi di pensionamento certi preceduti magari da un periodo di accompagnamento con una frazione di lavoro decrescente fino a zer integrato da una frazione di pensione crescente fino al valore completo). E basta col soffocare i cittadini con una burocrazia asfissiante e senza limiti e, per colmo di beffa, sempre a pagamento. Infine, basta con i razzismi, i fascismi e le violenze dilaganti (altro cancro che richiederebbe tolleranza zero, anche verso esponenti di partito, anche e soprattutto verso chi detiene cariche istituzionali), e piu' liberta' e autodeterminazione per quanto riguarda la propria vita, contro chi vorrebbe pretestuosamente imporci come curarci, come comporre una famiglia, dove vivere e lavorare, come morire ...
Gianni Unire la sinistra dei valori di progresso ,di lavoro e di equità sociale. nessun patto con il giglio fiorentino di renzi, ricercare l'unità nelle organizzazioni cattoliche , delle associazioni di volontariato ed ai movimenti che si richiamano nei nostri valori. Con grasso lidear daremo valore al nostro movimento unendo i valori costituzionali alle politiche di progresso culturale e civile , avanti con " liberi e uguali" ciaoooo
Gianni Non stancarsi di mantenere il contatto con la base e impegnarsi maggiormente per la partecipazione.
Gianni A parte qualcuno,gli atltri non vorrei mai piu' come leader,si devono solo vergognare di aver offerso la sinistra!
Giannino Impegnarsi x creare lavoro, eliminare i privilegi , realizzare la riforma degli strumenti di sostegno al reddito,introducendo,il reddito di cittadinanza
Gianpaolo Smettetela di litigare e risolvere i problemi degli italiani soprattutto dei giovani disoccupati!!!!
Gianpaolo D'alema piantala. Tu e berlusconi siete causa di qusai tutti i problemi di questi ultimi 25 anni
Gianpaolo Prima dei contenuti, la sostanza. Basta giochini, vogliamo persone oneste, non impresentabili. Le cose da fare sono tante, ambiente, giustizia, lavoro, dignità. Ma per operare bisogna essere credibili. E le alleanze vanno cercate solo se ci sono le condizioni per farle.
Gianpaolo Con tutti i problemi da risolvere non saprei dove cominciare...
Gianpiero Una persona non può lavorare fino alla morte, a 55 anni si deve poter sciegliere se andare in pensione o continuare a lavorare, tenendo conto delle disponibilità economiche dello stato. In pratica prima vai e meno prendi, ma almeno puoi scegliere.
Gigliola La politica non è potere ed arricchimento, ma servizio per il bene comune
Giisy Restate uniti e vincerete !!
Giò Mi rifaccio al manifesto dell'ulivo, sottoscritto da tanti
Gioia Lavoro, istruzione, educazione , formazione, informazione , garantiti, di qualità e di grande apertura al mondo per un futuro giusto , cooperativo e solidale..
Giorgio Renzi è uno stronzo megalomane
Giorgio Se fai politiche di destra con il marchio di centro-sinistra, massacrando i diritti di chi lavora e aumentando il precariato, non puoi pretendere all'ultimo minuto di riunire tutti con la promessa di fare politiche di sinistra. Senza renzi e tutta la sua cerchia, si potrà di nuovo provare a riunire le forze di sinistra. Renzi è stato il peggiore nemico delle classi più deboli perché, non ha solo abbaiato come ha fatto berlusconi, ma ha agito eccome! Buona scuola, art.18, jobs act, tentativo di riforma costituzionale (fallito grazie al no) ecc...ecc..
Giorgio Agite a favore delle classi piu' deboli e per eliminare per quanto possibile le disparita' sociali.Lavorate Per tenere sotto controllo tutte le forme di sopraffazione economica nazionale ed internazionale
Giorgio Di pensare più alle persone che a loro stessi
Giorgio Voterò liberi e uguali. Preferirei però un marchio più inclusivo. Ad esempio libereguali.
Giorgio Uniti si vince
Giorgio Lasciamo stare i personalismi e uniamoci cercando di mediare con gli altri con l'unico obiettivo di creare un reale e solido partito di sinistra che possa arrivare al 10-12 %
Senza unirsi e continuando a accusarsi di stupidaggini non si va da nessuna parte

Grazie
Giorgio Se gentiloni non sarà proposto come presidente del consiglio dei ministri non voto.
Giorgio Facciano il bene del paese e non solo il loro
Giovanna Non ho fiducia nello strumento della delega tramite voto
Giovanna Mentre voi discutete su questioni di lana caprina o portate avanti personalismi fuori stagione, il mondo va in rovina
Giovanna Gli aiuti vanno dati solo a chi ha bisogno, finitela di regalare "bonus" a tutti , utilizzateli invece per dare lavoro stabile, i giovani non possono continuare ad avere una miriade di contratti diversi che li sfruttano. Abbiate il coraggio di togliere i privilegi, di diminuire stipendi e pensioni troppo alte. Trovate modi per far pagare a tutti le tasse (ad esempio dando la possibilità a tutti di detrarsi le spese sostenute). Puntate sulle energie rinnovabili, sul riciclo, sulla ricerca, per creare anche nuove professioni. Investite nella scuola, date a tutti la possibilità di studiare, rendete obbligatoria la scuola dell'infanzia e finalmente fate una vera riforma della scuola dell'obbligo (simile a quella che voleva fare berlinguer) : un ciclo unico di 7 o 8 anni per poter realizzare quella continuità scuola primaria e secondaria che tanto si agonizza. Collegate la scuola secondaria di secondo grado alle professioni ma non utilizzando "l'alternanza lavoro" attuale che è più simile ad "un risparmio di personale". Rendete obbligatorio il servizio civile per permettere ai giovani di vivere molti valori che in questi anni si sono persi. Restate uniti e combattete insieme per raggiungere questi obiettivi. Grazie giovanna
Giovanna Cercate di condividere per qualche giorno le condizioni delle persone comuni ed evitate la demagonia.
Giovanna Di organizzare meglio la democrazia partecipativa dando ascolto ai comitati nei territori, che lottano contro l'elettrosmog (vedi rocca di papa (rm), le discariche inquinanti (vedi la terra dei fuochi), le emissioni di fumi cancerogeni delle fabbriche come l'ilva di taranto
Giovanna Maria Pochi punti, ma chiari, su cui avere massima condivisione.
Giovanni Cambiate drasticamente il modo di fare politica. Se gli italiani sono piu poveri la causa e principalmente vostra.
Giovanni Date esempio di riduzione di privilegi e retribuzione. Siate coerenti con quel che affermate. Abbiate senso dello stato e trasmetterlo sempre ai cittadini anche con campagne informative e trasmissioni televisive, nn se ne può più di vedervi litigare. Ricordatevi sempre dei più deboli e chiedeteci come passano le loro giornate. Agite x comprimere lo strapotere dei potenti. Investite prima sui servizi di base poi sulle grandi opere. Fate rispettare la natura l'unica vera fonte di sopravvivenza e benessere. Siate sempre contrari alla privatizzazione dei beni e dei servizi pubblici ma siate intolleranti al lassismo e alla corruzione nella macchina pubblica. Buona fortuna, sembra proprio che gli italiani rappresentino troppo bene i difetti umani, moralizzarvi e moralizzarli sarà dura.
Giovanni  
Giovanni Parlare di programmi con proposte concrete, parole come lavoro, giustizia sociale, diritti lasciano il tempo che trova se non hanno dietro un programma di governo. Finitela di scannarvi tra di voi, la destra avanza!
Giovanni Continuare nella semplificazione rapporti stato cittadini tipo 730 online
Giovanni La politica ha sempre più bisogno di valori, serietà e fermezza: lei emerge per tutto questo nel contesto generale. Sarebbe veramente grande se potesse essere a capo del governo
Giovanni Pensare ai problemi reali delle persone e delle famiglie: lavoro, salvaguardia del valore reale del reddito da pensione,giustizia vera e rapida,tasse (pagare meno pagare tutti),ai diritti occorre aggiungere anche i doveri,salvaguardia del risparmio in quanto unico motore per lo sviluppo,....
Giovanni Che si abbandoni per sempre la visione neoliberista della società e dell’economia e che si elabori teoricamente e si pratichi una visione solidale della società
Giovanni Basta essere succubi della finanza. Non si può essere di sinistra ed essere a favore del capitalismo. Sia la giustizia sociale il punto di riferimento!!!!
Giovanni Di pensare meno al numero e chi eleggere , proporre un progetto di governo che può essere solo un progetto riformista di centrosinistra e lavorare uniti per vincere le elezioni e governare per cinque anni . Dimostrare di essere ancora antifascisti , quindi avere memoria . Non dare in pasto il paese alla destra o al mov. 5 stelle......spero ancora nella intelligenza e onesta’ delle persone ..
Giovanni Solo un centrosinistra unito, con un programma condiviso, che non aspetti la prima occasione per marcare inutili differenze, può far tornare al voto il popolo progressista
Giovanni La politica dovrebbe recuperare il controllo sull'economia e non viceversa! Bisogna superare l'idea diffusa che tutto il reale economico sia razionale: il reale economico dovrebbe invece cercare il benessere reale di tutti invece di continuare ad aumentare le disuguaglianze fra le persone.
Giovanni Dobbiamo fare in modo che oltre 100000 giovani italiani non emigrino per lavoro
Giovanni Il centro sinistra deve stare assolutamente unito, non si può lasciare la vittoria delle elezioni su di un piatto d'argento alla destra o al m5s..
Giovanni Promuovere investimenti pubblici
Giovanni Se doveste venire eletti lottate perche' la costituzione tutta sia attuata e applicata senza tentare di fare ancora inutili e pericolose modifiche (vedi titolo v)
Giovanni Divisi vince la destra uniti possiamo competere. Meglio colpire uniti con posizioni diverse che perdere e dividersi le colpe.
Giovanni Al di là di quanto si propala in campagna elettorale, puntare sulle irrinunciabili riforme di sistema: 1-legge elettorale maggioritaria, 2-monocameralismo, 3-riforma meritocratica profonda della pubblica amministrazione, 4-lotta senza quartiere all'evasione ed elusione fiscale, 5-taglio drastico dei contributi a pioggia a imprese e privati che non siano veramente produttivi, 6-ricalcolo delle pensioni che superano i versamenti previdenziali. Con la montagna di denaro risparmiato si può scongiurare il default prossimo venturo, si possono attuare tutte le riforme sociali necessarie di livello scandinavo, aggredire rapidamente il debito pubblico, investire in innovazione, accoglienza, solidarietà, messa in sicurezza idrogeologica del paese.
Giovanni Azzerare le regalie, (i cosiddetti finanziamenti) da parte dello stato a banche, giornali, partiti, aziende private e quant'altri di cui la gente comune neanche ha conoscennza. Bisogna affamare la bestia della corruzione.
Giovanni Impegnarsi realmente per chi ha perso tutto
Giovanni Buona politica e ambizioni o interessi personali sono obiettivi antitetici
Giovanni Guardare molto di più alla gente che lavora dando priorità ai giovani in modo che i loro cervelli restino in italia e non all'estero,visto che sono il nostro futuro.
Ma penso che ci vorrebbe una generazione nuova di politici che pensino a questo è non ai loro interessi come questi.
Giovanni garbo
Gisella Mdp, possibile, si, hanno tradito il mandato del brancaccio, escludendo deliberatamente rifondazione, l'altra europa, movimenti beni comuni, azione civile, risorgimento socialista e altri dal percorso comune fatto fino a quel momento ed escludendoli come se a quel percorso non avessero mai partecipato. Mi sembra evidente che l'unità col pd la realizzeranno dopo le elezioni. Nel loro programma non sono più presenti i temi posti nelle tante assemblee partecipate di questi ultimi mesi. Molti compagni delle basi non sono d'accordo. Il pd non è sinistra. Anche se non supereremo la soglia di sbarramento, io voterò la lista in cui c'è rifondazione.
Giuditta Il pd non è sinistra. Ad essere troppo ambigui si è diventati come la destra, con corruzione e disuguaglianza economica in ascesa spropositata,come la povertà e la caduta dei diritti.
Giulia Ripristinare la vera sinistra, fatta dei valori che la contraddistinguono, che si batte per più deboli, che si mischi tra la gente, perché la sua assenza è insopportabile di fronte al panorama che si prospetta.
Giuliana Combattere la mafia e buttar fuori i pregiudicati dal parlamento
Giuliana Meno chiacchere e piú azioni concrete
Giuliana C'è un gran bisogno di una sinistra unita e forte, capace di cogliere e risolvere i problemi del paese. Penso anche che la classe politica avrebbe bisogno di rinnovarsi, ma temo che neppure tra i giovani ci siano persone adeguatamente preparate a guidare un paese. Un bersani come un d'alema dovrebbero avere il coraggio di uscire dai giochi e magari occuparsi della formazione dei futuri esponenti della sinistra.
Giuliana Libertà di scelta in medicina , potenziamento della ricerca sulle malattie in generale e rare in particolare ,capacità di vedere il buono anche negli avversari per poter dialogare e costruire, abbassamento delle tasse, che i cittadini possano controllare le opere pubbliche (ciò che è utile e ciò che non lo è) una democrazia diretta, onestà,competenza. Attenzione per l' ambiente e per il cibo sano (no ogm, pesticidi, allevamenti intensivi) creare una squadra vincente per 'l 'unione europea (visto che molto spesso i funzionari che vanno non hanno delle direttive chiare ) più concretezza ed attenzione ai problemi anche piccoli.Sostegno Alle pmi ed al made in italy
Giuliano E' ora che la sinistra la smetta di auto silurarsi. Andare al voto divisi, come al referendum, non può fare altro che portare verso il baratro.
Molte volte si ha anche l'impressione che siano resi insormontabili problemi facilmente risolvibili con buona volontà. Inoltre, che democrazia è se si fanno le primarie e poi non si accetta chi vince e la sua linea politica?
Giuliano C'è bisogno di una sinistra unita, quindi smettete di litigare e pensate hai problemi della gente comune.
Giuliano L' italia potrà avere un futuro dignitoso solo come stato degli stati uniti d' europa ( non dell'attuale ue )
Giulio Continuare ad insistere sulla necessità di fondare il paese sulla legalità, tramite intensa lotta alla corruzione e alla limitazione dell'evasione fiscale.
Giulio Più lavoro
Giulio Più fatti e meno parole.
Giuseppa Il mio messaggio è che le priorità sono molte di più dell'unica che mi è stato possibile segnalare, non ultime, ovviamente, quelle relative alla totale eliminazione della corruzione e dell'evasione fiscale.
Giuseppa Cambio di rotta della politica sugli immigrati. ..da lì può ripartire effettiva discontinuità con populismi. ..nazionalismi. ..egoismi vari
Giuseppe La scelta di calendarizzare all'ultimo punto lo ius soli mostra un centrosinistra governista re conservatore
Giuseppe Renzi deve "non rispondere" alle dichiarazioni provocatorie e di disturbo che provengono da aree di disturbo del progetto avviato e comunque favorire un dibattito dentro i luoghi della comunicazione interna al movimento progressista
Giuseppe Dite a matteo che si ritiri dalla politica.......ha fatto più danni della grandine
Giuseppe Pensare alla comunita' e far fuori politici di professione. Napolitano dal '53 e' un'aberrazione. 2 mandati e poi a casa.
Giuseppe Finiamola di litigare fra di noi per faccende personali , diamo un'altra possibilità a matteo renzi, dopo di che ci si divide se le posizioni sono assolutamente inconciliabili.
Giuseppe Il cittadino deve tornare ad essere al centro della politica. Va conquistata la fiducia neve istituzioni. Rincorrere il qualunquismo non serve a nulla. Bisogna intervenire in modo strutturale sul lavoro e sul sociale. La popolazione invecchia e l'assistenza va modificata pensando anche al futuro. L'assistenza può dare lavoro. L'accompagnamento va gestita non a livello economicoa soprattuto costruendo servizi che riducano la disabilità. La indennità di frequenza per il minore deve rimborsare solo le spese sostenute anziché elargire a pioggia un assegno di 280 €. Il risparmio sicuramente significativo dovrebbe essere stonato per i minori con accompagnamento. Un minore cerebroleso con accompagnamento prende meno di 250,00 in più di un bambito con indennità di frequenza magari solo per una dislessia o per un piede torto congenito. Dare assistenza completa e versare i contributi a una madre che resta a casa ad assistere il figlio cerebroleso è una cosa di sinistra. Auguri
Giuseppe Smettere di litigare fra loro per semplici valutazioni di tornaconto politico, se il popolo della sx a scelto alle primarie il dividersi che ne è conseguito è un chiaro segno di inciviltà anti democratica, bisogna restare nel gruppo portando avanti le proprie visuali della vita, ma dopo un onesto confronto bisogna accettare la decisione generale e portarla avanti con convinzione ed unità
Giuseppe La sinistra non potrà più riunirsi fin quando il pd sarà gestito con l'attuale arroganza di renzi
Giuseppe Smettete di pensare a voi stessi e pensate al popolo. che di fatto ha già smesso di votarvi e si astiene. e soprattutto fate qualcosa di sinistra
Giuseppe Incentrare il programma di governo su tre massimo cinque punti. 
Primo e fondamentale : lotta alle mafie che rallentano la crescita economica e civile del paese; 
Secondo: creare posti di lavoro valorizzando i beni ambientali, storici e culturali, nonchè sanando le problematiche inerenti il dissesto idrogeologico del nostro paese; 
Terzo: lotta all'evasione fiscale e, contestualmente, adozione di un sistema di tassazione più equo e trasparente; 
Valorizzare i diritti civili; 
Investire nell'istruzione e nella ricerca.
Giuseppe Se non si affronta seriamente il problema delle pensioni e del lavoro ai giovani non si va da nessuna parte ne uniti ne da soli.
Giuseppe Fare politica vuol dire essere capaci di trovare il miglior livello di meditazione possibile
Giuseppe Per la prima volta voterò scheda nulla (non bianca per evitare brogli) perché ho perso la fiducia in tutti voi tranne che in pisapia che non si candiderà
Giuseppe Vorrei una politica di sinistra, che prenda in considerazione il tema del lavoro e del welfare nel suo complesso: un lavoro adeguatamente retribuito - aumentare la sicurezza e la dignità del lavoro - sviluppare in sinergia con le imprese, il settore agricolo, il sindacato, la scuola e le associazioni dell'artigianato e del commercio il rilancio in innovazione della produzione e per nuove professioni. Politiche per l'aumento del welfare per i poveri, le nuove povertà, ed i pensionati al minimo.
Giuseppe La sinistra divisa, è da sempre specializzata, per far vincere una destra becera.
Giuseppe Semplicemente fare vere e concrete politiche di sinistra, perché quelle fin'ora tanto decantate come tali in realtà sono stati leggi sinistre per gli effetti gravi che hanno prodotto sul tessuto sociale, avendo sposato in pieno linee neoliberiste!
Giuseppe Bisogna innanzitutto stare uniti ! Meglio un governo si centro-centro-centtro- sinistra che uno di destra o peggio di grillini che sono fascisti
Giuseppe Uniti si vince.
Giuseppe Abolire legge fornero
Giuseppe L'economia cresce solo se c'è lavoro stabile e sicurezza sociale. Occorre togliere le armi di propaganda del centrodestra con una politica di giustizia certa e giusta. Mandare le persone in galera non serve, farle lavorare nel sociale per restituire il danno è molto meglio.
Giuseppe Essere realmente popolari e non intellettuali che fanno i sofisti della politica
Giuseppe Basta corruzione, basta sfottere le persone per bene come fa renzi, basta volere il potere senza servizio per i piu' deboliu, bast essere al servizio della finanza, valorizzare gli onesti e cihi produce e fa lavorare.
Giuseppe Bisogna pensare maggiormente ai problemi reali del paese per avere una prospettiva futura.
Giuseppe Pensate di piu' ai cittadini
Giuseppe La politica è la ricerca del miglior compromesso verso un obiettivo di fondo comune che, nel caso della sinistra, è l'allargamento del benessere sociale.
Certamente non è la guerra fra personalità
Giuseppe Di stare unini e pensare a noi futuri pensionati grazie
Giuseppe Invece di perdersi in chiacchiere e giochi di palazzo, urge lavorare seriamente, visto che sono tutti lautamente pagati.
Giuseppe Lotta alle mafie.
Giuseppe Fare gli interessi della nazione tutelando il lavoro per i giovani e una politica più concreta per i poveri e gli emarginati , senza dimenticare i pensionati e la tutela dell'ambiente.
Giuseppe Oltre alle risposte date vorrei chiedervi di portare avanti il discorso della legittima difesa molto sentito mel ceto medio.
Giuseppe Tendete a una società più umana solidale e giusta
Giuseppe Meno personalismi, più unità a sinistra o siete destinati all'irrilevaza
Giuseppe La "nostra" unità è un obbligo morale per arginare destra e populisti; proseguire con le riforme; fermare mafia, evasione e corruzione; perseguire efficaci politiche sociali e ambientali (lavoro, ambiente, innovazione e immigrazione).
Giuseppe L'italia è uno dei paesi più belli la mondo.
Paese molto fragile. 
Le azioni che mi aspetto sono;
Creare energia pulita, un programma serio per l'integrazione dei più po eri, dei immigranti, for azione professionale, mettere l'educatione accademica come priorità,. Il vostro talento al servizio del popolo e non dei più fortunati.

Buon lavoro
Giuseppe Dovreste essere di esempio al popolo italiano, quindi siate più civili nei confronti degli altri e smettetela di essere scurrili sia a parole che nei fatti.
Giusi L'unione fa la forza
Giusi Parlare ai sordi non serve! Chi fa il bello ed il cattivo tempo pensando solo ai propri interessi probabilmente non ha paura.......per ora
Giusy Fuori dalla politica i corrotti
Giusy Pensate al bene del paese
Glauco Fondamentale e propedeutico ad ogni altra scelta è uscire dalla recessione con creazione di nuovi posti di lavoro stabili in attività produttive innovative ed efficienti.Se Non creiamo nuova ricchezza non sarà sostenibile lo stato sociale ;già ora è in fase di drastico ridimensionamento in quanto non sostenibile dall'insieme paese
Gloria Che dovrebbero pensare meno a loro e dedicarsi interamente al bene e alle priorità dell'italia , basta con promesse mai mantenute , dette e
Ripetute solo per le votazioni , un esame di coscienza non vi farebbe male
Goesta C Andate vivere altrove. Smettete didisturbare il popolo italiano.
Grazia Non farti condizionare dai partiti e soprattutto dal pd, devi conoscere la reale situazione del paese e dei suoi cittadini e affrontare le questioni più urgenti: disocccupazione giovanile, precarietà e sopratttuo povertà diffusa
Graziella Abbiamo bisogno che i politici si impegnino per il paese i loro cittadini e non per gli interessi propri!!!
Graziella L'unione fa la forza!
Graziella Renzi deve uscire dalla scena politica dimettersi e uscire dal partito democratico
Greta Cari politici fate qualche viaggio all'estero e raccogliete le soluzioni migliori ai problemi italiani . Siate illuminati e abbandonate le scelte che non interessano agli italiani ma solo ad alcune lobby.
Guglielmo La politica italiana è a pezzi, bisogna rifare tutto da zero (da zero) oppure accettare il collasso
Guglielmo Meglio uniti su pochi obiettivi fondamentalicondivisi per battere la destra e i populismi.
Guglielmo State uniti, pensate ai rappresentati prima che alla carriera. È bene per tutti. Se avete altro in testa fate altro!
Guglielmo Il centro sinistra ha sbagliato molto, dovete rimediare.
Guido Sono uno dei 6000 esodati ex lg fornero, ex lg berlusconi sacconi. Ci state prendendo per il naso da 5 anni, state rovinando previdenza, sanità, scuola e lavoro più di prima. Però i ricchi non si toccano. Ma chi vi vota più?
Guido Proteggere le categorie più povere dalle grandi forze dell'economia, incentivare le aziende oneste e quelle innovative, informare gli italiani sulla nostra cultura storica e politica, velocizzare la giustizia rendendola più giusta, razionalizzare la burocrazia e responsabilizzare tutto l'apparto dell'amministrazione pubblica.
Guido Dovete smetterla di parlare come se il voto vi desse il potere di cambiare l'italia. Voi non potete promettere nulla perchè avete privato il popolo italiano della sua sovranità e della sua moneta ed ora è l'europa che vi comanda e vi detta il compitino da eseguire diligentemente.
Quindi, non parlateci di democrazia perchè con gli ultimi quattro governi non eletti voi ci avete insegnato che la democrazia in italia non esiste. Non parlateci di libertà perchè la nostra libertà l'avete svenduta all'europa. Se volete tornare ad essere credibili dovete ridiscutere i trattati europei e restituire al popolo italiano, con la propria moneta e la propria dignità, anche l'orgoglio di sentirci italiani. 
A noi non piace essere presi in giro da promesse che, lo sapete voi e lo sappiamo noi, non siete nelle condizioni di poter fare.
Guido Fermare tutte le grandi opere inutili , a cominciare dal tav e dal mose, e investire le risorse in un'unica grande opera: la cura e tutela del territorio, da difendere da dissesti idrogeologici, terremoti, uso dissennato del suolo, ecc. Usare le residue risorse fossili per accelerare la transizione alle rinnovabili. Si tratterebbe di una costellazione di migliaia di piccole opere utili che darebbero molto lavoro, diffuso in tutto il territorio. Inoltre, le rinnovabili potrebbero creare una miriade di posti di lavoro destinati, nel tempo, a diventare stabili. Limitare al massimo le privatizzazioni. Beni pubblici. Ferrovie: priorità alle linee locali (pendolari) piuttosto che alle grandi linee ad av, usate da una modestissima percentuale della popolazione viaggiante (molto meno del 3%). Abbandonare il feticismo del pil e della crescita infinita, che è un ossimoro. Cambiare la politica estera: non possiamo continuare a essere una colonia americana, partecipare a dubbie "operazioni di pace" in tutto il mondo, mantenere 70 bombe nucleari sul nostro territorio in funzione antirussa (in violazione del trattato di non proliferazione), e meno che mai aumentare le spese militari come richiesto dalla nato. Ridimensionare al massimo la nostra partecipazione alla nato
Guido Avete l'obbligo morale di trovare delle convergenze
Guido La sinistra dimostra costantemente l'incapacità di restare unità, anche questa volta stiamo favorendo la vittoria della destra. Pur di contrastare gli antagonisti di partito danneggiano se stessi e gli italiani.
Guido Paolo Far lavorare nel sociale gli immigrati che hanno diritto al permesso di soggiorno e non lasciarli in strada a mendicare.
Gustavo Cercare di pensare di più al benessere degli italiani piuttosto che al loro interesse
Gustavo Sostenere ricerca. Diminuire il costo della politica. Diminuire il numero dei parlamentari. Imparare a scrivere le leggi: più chiare e senza avverbi tipo" presumibilmente" . Per ogni legge approvata cancellarne due. Diminuire alcune prerogative di regioni e provincie a statuto speciale. Istituire un corso di preparazione al senso dello stato per chiunque voglia presentarsi candidato a qualunque carica elettiva, tale corso obbligatorio deve essere a carico dello stato stesso. Applicazione dei contratti di lavòro di tipo privato al lavoro pubblico: trsferimenti, richiami, licenziamenti per tutti i livelli della sfera pubblica. Istituire un periodo formativo di servizio pubblico di un anno obbligatorio per tutti i giovani tipo il fu servizio mìlitare.
Grazie attuatene nelle prossima legislatura almeno la metà
Helen Il pd ormai e' il partito del cemento e della finanza. Dovrebbe rispettare le leggi che ha promulgate, specialmente in toscana (legge pit piano paesaggistico e legge sulla valutazione di impatto ambientale). Dovrebbe rendersi conto che l'idea di una europa unita e' un buon progetto ma se l'italia non fa i suoi compiti a casa, lasciera' sempre tutto in mano ai tedeschi. Inoltre, dovrebbe rendersi conto che mentre l'europa e' un buon progetto, quello dell'euro non lo e' ed e' destinato a fallire, dopo avere trascinato l'italia per un pezzo lungo la strada della grecia: svaluatazione interna = taglio della spesa pubblica e degli stipendi, poverta', conseguente calo della domanda. Questi sono i regali dell'euro e prima se ne esce meglio sara'. E' gia' tardi. Il governo deve dirigere il paese con la scelta della sua spesa. Quello che spende il governo permette al settore privato (cittadini ed imprese) di vivere e di partecipare all'economia. Basta con il neoliberismo. Il mercato non puo' scegliere il futuro dell'italia: il governo deve farlo. La sinistra non deve lasciare la questione dell'euro alla destra. L'euro e' un disastro e chi lo dice ha ragione, sia esso di destra o di sinistra.
Ida Se non restate uniti, il prossimo governo sarà di destra regressiva o dei grillini fascisti e sfascisti allo stesso tempo. Meglio un accordo largo con ap e sinistra che un governo meloni-salvini, che sono molto pericolosi
Igino L'azione di governo di paolo gentiloni mi piace molto per il basso profilo che tiene e la mancanza di trionfalismo. Lo vorrei presidente del consiglio per tutta la prossima legislatura.
Ignazio Fare un piccolo sforzo per capire che divisi si fa vincere il centrodestra e si torna indietro di 20 anni
Ignazio Occorre tornare ad ascoltare i bisogni della gente, tornare nei quartieri, salvaguardare l'ambiente e creare lavoro, valorizzando il patrimonio artistico e naturalistico.
Ilaria Anziché spremere i contribuenti trovate un modo alternativo per far soldi.
Ileana Siate di sinistra nn. Solo.con le parole. Ci voglio fatti
Innocenzo Bloccate tap e trivelle.Non Alzate l'età pensionabile.Abrogate Buona scuola e jobs act.Votate Per la sinistra vera.Potere Al popolo.
Iolando Uniti si vince. Divisi si lascia il campo libero ai populismi. Non possiamo assumerci la responsabilità di consegnare l'europa (non solo l'italia...) a gruppi che amplificano le divisioni sia verticali che orizzontali. Il tutto per una visione strategica miope di divisione interna la centrosinistra..
Irene La ricerca di base è alla base dei progressi di uno stato, in italia abbiamo delle eccellenze che scappano all'estero
Basta precariato nella ricerca pubblica, 4500 ricercatori cnr aspettano stabilizzazione promessa dalla legge madia
Aspettiamo i fatti
Isa Chiudere la situazione esodati , ne sono rimasti 6000 e i soldi ci sono nel fondo creato a suo tempo. Grazie
Isidoro Vorrei tanto non sentir parlare più di centrosinistra, ma solo di sinistra. Il centrosinistra ha fatto già troppi danni perseguendo il bairismo ed i liberismo più sfrenato. Il mio auspicio è che quanto prima nasca finalmente, perché l'italia ne ha assoluto bisogno, un soggetto nuovo di sinistra radicale!
Italo Importante essere uniti
Ivan Non ritengo che questi leader ascoltino , loro dicono sempre di sapere cosa vuole il popolo ..è inutile mandare messaggi a chi non vuol sentire
Ivan La storia insegna che l'unità è vincente. Lasciare spazio ai personalismi è deleterio per il centrosinistra che non può prescindere dal pd. Considerato il momento storico, ciò che avviene in europa e nel mondo - ultimamente anche in italia - ritengo necessario elaborare un programma condiviso, anche su pochi temi, ma condiviso e chiaro anche per i cittadini.
Ivan L'indecisione si riferisce ai pericoli della situazione politica che si è venuta a creare, dovuta principalmente per la deriva centrista del pd. Se non si abbandonano le politiche neoliberiste e demagogiche di renzi e dei suoi cortigian-sostenitori non vedo altra scelta che la formazione di una lista di sinistra la più ampia possibile.
Ivana Aiutare i lavoratori con più di 40 anni di contributi ad andare in pensione con un importo dignitoso e dare posto ai giovani con contratti stabili
Ivana Tutto il malessere che emerge soprattutto nelle periferie delle grandi città,la disaffezione alla politica, l'emergere di gruppi nazifascisti le cui azioni violente ci portano indietro ad oltre 70 anni fa ,ci devono far riflettere sulle politiche che il centrosinistra ha adottato in questi 5 anni di governo come il jobsact che nato per dare lavoro soprattutto ai giovani,ha prodotto principalmente lavoro precario.
Ivano Basta con politiche di destra da parte di un finto centro-sinistra. Dare priorità al lavoro, contro la precarietà per il lavoro stabile, per il ripristino dell'art. 18 per "giusta causa", per la giustizia, per una lotta durissima contro l'evasione fiscale e contributiva, contro la povertà, per il rispetto della costituzione, a partire dalla lotta all'apologia di fascismo; per tutti questi obiettivi, unire le forze per cercare di cambiare una buona volta il nostro paese, stando inequivocabilmente dalla parte dei più deboli e non di chi porta i capitali all'estero. Uniti si ma solo con chi condivide queste priorità e non con chi mitizza i marchionne o i briatore ...
Ivano Meno politici a parlare in televisione e più fatti in parlamento. Eliminare tutti i privilegi. Lavorare per gli italiani non per i propri interessi.
Jose Siano uniti sotto una piattaforma vera di sinistra e tentare risolvere tutti questi problemi troppo conosciuti da tutti.
Karl Rispettare in tutto sia il codice eticoo che lo statuto del pd. Invitare gli altri partiti del centro-sinistra a presnetarsi alle elezioni prospettando und colaizione. Accettare delle primarie per eleggere il candidato primo ministro della coalizione. Coltivare il contatto con la cittadinanza, rafforzare l´unione europea, porre massima attenzione alla povertà di singoli e di famiglie,, accogliere i migranti umanamente e, contemporaneamente, intervenire, perchè nei loro paesi di origine ci sia pace e un futuro sostenibile. Intensificare gli sforzi contro il peggioramento del clima mondiale
Karoline Ci vuole una classe politica completamente nuova....TUTTI Però
Laide Primo lavoro ai giovani con ricambio generazionale (importante non aumentare l'età pensionabile) . Secondo abolizione delle rendite vitalizie ai parlamentari con riduzione delle pensioni in relazione ai contributi versati (non significa niente sentir dire "ma è poco non sarebbe determinante" bisogna capire che "non e ' giusto"nei confronti di migliaia di lavoratori che lavorano 43 anni per uno straccio di pensione )terzo riduzione degli sprechi per l'eccessiva corruzione che ormai governa l' italia. 
Uno stato che non punisce chi sbaglia e non premia chi merita è uno stato morto.
Lando Uniti nel creare stabilità, rispetto per la dignità e l'onestà di tutte le persone. Salvaguardia dei minori, dei disabili e dei nuclei famigliari più deboli. Segnalazione delle irregolarità del sistema bancario con salvaguardia delle vittime di gravi episodi di usura. Decoro del territorio e dei comuni con censimento ufficiale di tutti i siti inquinati per poi, successivamente, creare piani di recupero ambientale a medio-lungo termine. Grazie per quanto riuscirete a fare. Saluti.
Lanfranco Pensare di creare posti di lavoro per i giovani, ridurre il più possibile le tasse, non aumentare l'età pensionabile, togliere i privilegi ai parlamentari e a tutti gli alti dirigenti pubblici , normalizzare la situazione degli immigrati
Laura Vincitori concorso docenti 2016 sicilia ruolo entro i termini previsti dalla legge
Laura Chiedo che venga approvata l' " opzione donna" per dare la possibilità a tutte le donne che hanno con grande fatica conciliato il lavoro esterno e il lavoro domestico di rimanere a casa prima, raggiunta un'età ragionevole, per continuare ad accudire genitori anziani e nipoti senza dover correre come pazze, cosa che hanno già fatto tutta la vita conciliando impegni di lavoro e figli piccoli. Grazie
Laura Mettere una patrimoniale ai più ricchi e garantire un lavoro stabile a tutti, giovani e non.
Laura Cercate di stare uniti, divisi non si va da nessuna parte e si farebbero vincere le destre
Laura Uniti si vince. Non capisco perché il popolo della sinistra non ha un maggiore senso civico e si lasci trasportare da invidie e rancori personali a danno della gente. Se si è dentro si può discutere, dissentire, accordarsi; da fuori non si fa nulla.
Laura È arrivato il momento di riscoprire i veri valori della sinistra e di lottare per difenderli
Laura Con gente che fonda e disfa partiti solo per rancore non credo sia possibile lavorare. Renzi dovrebbe restare per qualche anno in ombra perchè l'ondata di recriminazioni e colpe che sta subendo non giova a lui e al partito. Per tutto il resto, avanti così con gentiloni.
Laura Prima della coalizione è importante il programma per far ripartire il paese, poi ci si allea solo con chi veramente vuole attuarlo e non cercare alleanze per farsi aderire la poltrona alle terga nel corso della legislatura.
Laura Sinistra, sinistra, sinistra!
Laura È importante pensare a ridare dignità e quindi tutele al lavoro e combattere le mafie e l’ evasione fiscale sapendo che si perderanno dei voti ma scommettendo per una volta su quella parte sana del paese che si è sempre data per scontata e che ora si sta arrendendo con conseguenze devastanti.
Laura Ridare dignità ai lavoratori e ripristinare l' art. 18, abbassare l' età pensionabile a 60 anni, occuparsi dell' ambiente e dei nostri figli, farli rimanere in italia riducendo così anche il problema della denatalità.
Laura Il problema vero è l'autoreferenzialità della classe dirigente che evidentemente non vive negli stessi spazi dei/lle cittadini/e, ha privilegi insopportabili e non si guarda allo specchio, altrimenti si vergognerebbe.
Laura Massima attenzione a lavoro, condizioni di lavoro, diritti civili, ambiente, corruzione.
Laura Va bene avere idee diverse, ma bisogna asolutamente trovare compromessi, perché i muri non sono mai serviti a nessuno
Laura Cambiare completamente modo di fare politica e far tornare l'a cura della cosa pubblica al centro dei loro interesse
Laurino Giovanni Ambiente, ambiente, ambiente
Leila Fermate il disastro che sta succedendo nella scuola!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Lella Sono stanca dei vostri litigi .Bersani, dalema possono anche amdarsene a casa, hanno fatto il loro corso , lascino lo spazio a persone con vedute più ampie
Leo ... Per dopo le elezioni!!! ....
Leo Invito i leader a fare una passeggiata tra la gente normale senza farsi riconoscere, a prendere una automobile normale e farsi un giro, a prendere un mezzo pubblico in modo anonimo per rendersi conto delle problematiche italiane. Manca una cultura della legalità, un leader deve rendersene conto. saluti
Leo Non scelte politiciste. Ma di tipo sociale e di tutela dell'ambiente. Il pd se non rinnega le politiche attuate negli ultimi anni (jobs act - buona scuola etc) nn è partito con cui ci si può alleare. Vi è anche una questione morale non affrontata. In ogni regione governata dal c.s. sono andati sotto inchiesta. .
Leonardo Che provino a diventare civili.
Leonardo Lotta con tutte le tue forze sapendo che sei nel giusto e che il paese ha bisogno di persone determinate come te. Metti un po più di furbizia nella tua comunicazione per renderti meno antipatico specialmente verso le persone che non sono abituate ad agire e che vedono nel tuo modo di fare: presunzione . Inoltre prova a coinvolgere persone della società direttamente e non solo gli appartenenti agli apparati politici.
Leonardo Restare uniti ma per attuare politiche realmente di sinistra, non renziane.
Letterio Estirpare dalla radice il marciume politico-mafioso
Liberatore In tutti i campi, a livello operativo, la divisione è stata sempre una "palla al piede" per il progresso sociale e civile.
Lidia Ridurre urgentemente le disuguaglianze economiche e sociali
Liliana Basta litigare, uniti per il bene degli italiani, no alle ideologie che non portano a niente di costruttivo.
Non pensiamo al partito fine a se stesso ma alle cose concrete, quelle che servono a noi per crescere.
Non pensiamo solo alle banche e alle multinazionali, pensiamo alle persone.
Andate in mezzo alla gente e ascoltatela è importante
Liliana Ripensare attentammemte la legge fornero. E' impossibile lavorare fino a 67 anni.
Liliana X battere le destre, l'unione fa la forza 
Poche promesse ma mantenute 
Soprattutto che non offendono la nostra intelligenza con promesse vane
Linda Fate qualcosa di concreto, non state sempre a riscaldare la poltrona!
Lino Abbiamo bisogno di rinnovamento serietà preparazione attenzione al bene comune lotta all'evasione e alla corruzzione
Lisa Sarebbe auspicabile che i leader trovassero una sintesi di programma capace di ricostruire una netta linea di confine ideale e programmatica tra sinistra e destra. Il che significa riprendere in mano il futuro del nostro paese, basandosi su quei valori che hanno caratterizzato l'emancipazione dei diritti del lavoro, della convivenza civile, della libertà delle idee e, più in generale, dello sviluppo democratico, senza abdicarvi , come purtroppo sta accadendo, per puri calcoli politici ed elettoralistici. Libertà, giustizia sociale e solidarietà sono principi che devono trovare nella sinistra la loro "casa"".
Livia Non abbandoniamo la sinistra per il centro !
Livio Come avete potuto lascir infiltrare uno come renzi?
Livio Cancella la fornero in modo da dare lavoro ai giovani
Livio Fate qualcosa di sinistra.
Loredana Abolite il job act
Loredana Non sprecare energie nella competizione con politici che hanno altre idee, ma concentrarsi sul bene comune e mettere tutte le energie per trovare soluzioni positive per tutti gli ambiti della vita del paese.
Loredana Non voglio sopportare 5 anni di salvini o di di maio; convergete sui punti in comune, non su quelli che vi dividono. Ognuna delle parti puo' fare un passo indietro tenendo ben presente pero' il risultato delle primarie votate dai cittadini
Loredano Cercare almeno uno o due punti sui quali unirsi. 
I punti su cui trovare l'intesa devono essere concreti, lavoro, ambiente, distribuzione delle richezze. basterebbe combattere efficacemente l'evasione fiscale x trovare risorse finanziarie. ovvio senza far sentire il tintinnio delle manette.
Se il centro destra raccoglie liste che vanno dai moderati alla estrema destra, se il m5s raccoglie e pesca nel malcontento generale, da estrema sinistra a estrema destra. perche non un fronte unito dei progressisti?
Comunque, se non si trova un accordo tra le forze progressiste e di sinistra, io votero per la lista chi ha piu possibilita di farcela. e non mi tappo il naso, anzi la diversa puzza piu o meno le sento in tutte le forze che dovrebbero rappresentarmi, ma "viva dio" l'olfato mi da anche la possibilita di sentire i profumi e l'insieme del campo progressista ne ha davvero tanti e gradevoli.
Ho 67 anni, iscritto da 14 anni alla cgil, e tutta la strada nel pci fino al suo scioglimento. Ho contribuito alla nascita di rc ma con mio estremo rammarico ho capito che non si andava da nessuna parte. e quando si e in pochi bravi onesti ma non si portano risultati concreti a coloro che dovremmo rappresentare, significa che si è sulla strada sbagliata.
Fossi in tutti voi ragionerei come ragionava berlinguer, e il centralismo democratico oggi dovrebbe l'intelligenza che ogni uno di voi dovrebbe avere per capire quanto è giusto cercare punti di incontro anzichè le divisioni "autoregolamentazione del pensiero intelligente" e perche no, diamo ai giovani "non solo a quelli che urlano di più" piu spazio e ai dirigenti che hanno portato governato per tanti anni i percorsi della sinistra, tra buone intuizioni ed errori macroscopici, chiedo di avere un pochino di umiltà e farsi da parte mettendo a disposizione la loro esperienza.
Lavoro arduo - auguri a tutti
Un abbraccio
Lorella Fai qualcosa di sinistra , diiritti dei lavoratori lavoro stabile salvaguardia dei giovani .
Lorenzo Evitiamo di farci del male da soli, troviamo un punto di incontro per tenere unito il centrosinistra e per evitare di consegnare il paese nelle mani di questa destra fascista e xenofoba o dei populisti!
Lorenzo Che ognuno abbia veramente il coraggio delle proprie idee come ha fatto l'ex premier matteo renzi al fine di innovare questo paese.
Che ognuno si spogli del proprio ego e se rappresenta, come leader o pseudo tale, una piccola parte dell'elettorato rinunci e si affidi serenamente a chi
Ha maggiori consensi senza lotte intestine inutili e dispersive. 
Matteo renzi vorrei si liberasse da tutto ciò che gli impedisce di correre più forte cioè' da quella finta sinistra di bersani ,d'alema,civati e speranza con cui non ha proprio nulla in comune. A matteo renzi dico: ti voglio come premier; abbiamo la stessa estrazione politica e sociale ma svincolati da loro perché ne guadagni come persona e come leader......Macron Insegna....... ce la possiamo fare lb
Lorenzo Pur nella fiducia che ancora ripongo in gentiloni, sono indignato per la priorità data a fine legislatura a problemi che in fondo riguardano minoranze di cittadini mentre non si è riusciti a dare priorità al diritto di cittadinanza, all'eliminazione dei privilegi, al lavoro per i giovani. Penso che questo strabismo diretto ad accontentare potenti lobby (lgbt e altri) piuttosto che la famiglia quale perno che inizia a vacillare della società, mi farà rivedere la mia storica affezione per il centro sinistra. E' ridicolo che l'unico "politico" ancora degno di questo nome in italia sia rimasto silvio berlusconi. Svegliatevi e riprendete a pensare al paese e non ai vostri interessi di bottega.
Lorenzo E' necessario far capire alla gente gli enormi benefici che si avrebbero per tutti, nessuno escluso, da un'equa redistribuzione della ricchezza.
Lorenzo Questo stupendo paese deve essere governato da persone che lo amano profondamente.
Lorenzo Siate uniti!
Loreta Giuseppina Gentili politici,quello che vi dico è che non si può andare a lavorare fino a 67 anni assolutamente neanche per scherzo,soprattutto se dipendenti di un’azienda che giornalmente ti succhia anche il sangue!!!!!!!!!!
Loriano Non deludete ancora gli italiani che vogliono un chiaro cambiamento: meno diseguaglianza, meno poverta', piu' giustizia sociale, piu' dignita' . Fateci capire che c'e' speranza per il futuro. Dimostrate di avere coraggio e che non siete dei leader piccoli piccoli.
Luana Quello che manca è un progetto a lungo termine che promuova lo sviluppo culturale del paese. Bisogna puntare di più sulla scuola e sulla cultura! Altrimenti il paese non solo non cambierà ma andrà sempre peggio
Luca Uniti si vince. Con la giusta mediazione si governa. Con uno sguardo ai più deboli si migliora la società.
Luca Vincere le elezioni tutti uniti è meglio che perdere per non fare compromessi
Luca Fermare l'aumento dell'età pensionabile, o in alternativa, anche i parlamentari potranno prendere la pensione, solo quando la prenderanno gli altri e abolire tutti privilegi che hanno...
Luca Dovete avere una visione innovativa del futoro ai prossimi 30 anni almeno, fuori dal pensiero unico neo liberista finanziario, che è il suicidio del pianeta!
Luca Basta dire che andiamo in pensione troppo presto ! Io a 58 anni e 36 anni di contributi non riesco ad usufruire neppure degli scivoli di 4 anni per le aziende in crisi ! Mentre in parlamento dopo 5 anni hanno già la pensione a 63 anni, e che pensione ! Basta scappatoie per questa o quella categoria, democrazia significa uguaglianza ! Certezza dell'età di pensione, no ricalcolo aspettativa di vita fatta poi su quelli che sono andati in pensione a 50 anni ! Basta prese in giro, basta migranti in giro a fare niente, l'anno scorso sono stato in usa per attivare una nostra consociata ed ho passato 3 ore all'aeroporto di chicago per poter entrare, e non vengo dall'iran ! Mentre noi spendiamo i miei soldi per andarceli a prendere davanti alla libia ! Lavoro prioritario per i nostri ragazzi e retribuito decentemente, un'azienda dopo aver rinnovato due volte un ragazzo a tempo determinato per la stessa qualifica deve essere obbligata ad assumerlo oppure non ne potra' piu' assumere ! Ma dove vivete ? E chi vi parla votava per voi, prima dell'era renzi......Stipendi Parlamentari (e di conseguenza magistrati e tutti quelli che lavorano nella cerchia (uscieri a 150000€ / anno, siamo matti...) sulla base della media degli stipendi degli italiani. In questo modo vedrete che si risolve in poco tempo l'anomalia che i liberi professionisti guadagnano meno dei loro dipendenti....BASTA Questo schifo !!!!
Luca E' necessaria la presenza di una rappresentanza politica per una nuova idea di equilibrio sociale e ambientale, che parta dalla constatazione dei limiti delle risorse e della ricchezza. Una comunità, un paese, un pianeta, avranno un futuro solo se prevarranno i sentimenti di condivisione e compartecipazione.
Lucia Siete riusciti a distruggere la sinistra. Non sarà facile ma ė ora di ricostruirla
Lucia Come priorità ripristiniamo l'articolo 18 per creare posti di lavoro qualitativamente migliori poi facciamo approvare la legge sullo ius soli.
Lucia Pensare al bene comune
Lucia Di scendere dalla luna e frequentare di piu' il popolo e di non pensare solo al loro portafoglio, il popolo si sta impoverendo sempre di piu', la pensione sta diventando un miraggio e per questo i giovani non trovano lavoro.
Luciana Avere una visione condivisa degli obiettivi da raggiungere per creare un sistema paese stabile e innovativo, tangibile da tutti i cittadini.
Stop alla pratica tutta italiana di alleanze e politiche solo in funzione dei voti da raccogliere e delle poltrone da spartire tra i senior aficionados del potere.
La politica è lavoro. L'obiettivo unico è migliorare il paese e la vita dei suoi cittadini.
I politici sono "lavoratori" al servizio del paese/cittadini.
Buon lavoro a chi ha questa missione!
Luciano Al di là delle sigle dei partiti (non polarizzano più l'attenzione, anzi, alle volte respingono) occorre che i politici che si presentano (anche in televisione) consolidino, nell'ascoltatore l'idea della stabilità e della sicurezza sociale; è, dunque, strategico presentarsi come sostenitori del governo. In un clima generale di incertezza e di fake news vince che dà certezze e non chi si presenta come lista di partito che non garantisce più alcuna fidelizzazione. Largo accordo perciò con una coalizione di centristi che si presentino solo come persone di buona volontà dato che il termine "centrista" non significa assolutamente niente da solo. Ma altrettanto deve fare il pd che, invece può ben presentarsi come partito purché dia l'idea , agli elettori di un collettivo di amici volenterosi.
Luciano Un buon politico dovrebbe avere la capacità di cambiare il "sistema" , e non solo quello politico, anche quello relativo alla produzione industriale e dei beni di consumo in genere. Si pensi alla decrescita felice; troppe auto; troppa produzione di spazzatura; troppo consumismo; troppo perbenismo; assoluta mancanza di assunzione di responsabilità. Ripartiamo dalle esperienze che ci hanno lasciato i nostri nonni ed i nostri genitori
Luciano Riformare la legge fornero, piu lavoro per i giovanni e per le persone non piu giovani.
Luciano Restare divisi significa regalare la vittoria al centrodestra. Per qualunque progressista non puo' essere meglio questa eventualità piuttosto che cercare un accordo con gli altri leader del centrosinistra
Luciano Si reintroduca l'art. 18
Luciano Ed Aurora  
Ludovica Bisogna prima far pulizia nella politica: solo persone oneste, che vogliano evitare veramente gli sprechi. Se non si ricomincia da qui , non si riuscirà mai a realizzare tutte le voci del sondaggio ,che fanno un ottimo programma per una sinistra unita.
Ludovico Mettete da parte la vostra smania di visibilità ed il vostro egoismo sfrenato e pensate concretamente e velocemente a recuperare il tempo perso nella immobilità in relazione ai gravi e seri problemi nei quali si dibatte la maggior parte dei ceti medio bassi della popolazione succube ed impotente di fronte all'egoismo sfrenato ed insaziabile dei ceti abbienti e al potere che non vogliono rinunciare a nessun privilegio che fino ad oggi hanno concretamente e proditoriamente rubato impunemente a tutti
Ludovico Divisi si consegna la nazione nelle mani degli arraffatori o degli incompetenti.
Luigi Tentare ha tutti costi di unire in coalizione tutte le anime della sinistra.
Luigi Mettiamo tutti da parte le questioni personali e le divisioni, restiamo tutti in gioco per il bene collettivo, cercando , anche attraverso primarie o sondaggi, un candidato comune anche fuori dai giochi attuali.
Luigi Sinistra unita contro i populisti e i fascisti
Luigi Una vera e profonda autocritica su come la sinistra si è rapportata al neoliberismo negli anni della sua ascesa e oggi del suo declino, rimarcando o tratti illiberali è fortemente autoritari che hanno seppellito le speranze di un mondo almeno accettabile. Il vero e autentico estremismo è nelle parole della tacheter no tina
Luigi Tentare ancora di trovare una soluzione per poter fare un nuovo grande centrosinistra che ci permetta di battere le destre populiste e xnofobe.
Luigi Che dovrebbero pensare un po di più alla classe operaia.
Luigi Abolire tutte le leggi che hanno precarizzato il lavoro a partire dalla legge 30.Reintrodurre L'art. 18 ed estenderlo alle aziende con meno di 15 dipendenti. Riduzione dell'orario di lavoro e tassare il lavoro dei robot.
Luigi Il pd è ormai perso nel centrismo democristiano l'unità a sinistra del pd è l'unica risposta e proposta praticabile
Luigi Ricordatevi che anche voi siete degli esseri umani.
Luisa Se non rimanete uniti, il rischio di una onda anomala da destra è altissimo. Siate responsabili verso questo paese e i cittadini che vi hanno sempre votato.
Luisa Renzi è troppo divisivo, deve fare un passo indietro
Luisa Lottare per realizzare un'alternativa politica a questo sistema che si caratterizza per una forte ingiustizia sociale .
Luisa Ricordatevi che rappresentate il popolo italiano (che, per inciso, vi paga lo stipendio) e che dovete tutelare i suoi interessi, non quello delle lobbies. Riprendete contatto con la gente comune, che non vive la vostra stessa realtà dorata e smettete di fare solo i vostri interessi personali
Luisa Continuare con la cecità e malafede è distruttivo per tutta la società e,drammaticamente per i nostri figli. Luisa petrosino
Madia Dovreste smettere di pensare "la politica" unicamente come competizione personale o di corrente.
L'italia ha bisogno di impegno pre creare "lavoro" che porterebbe di conseguenza aumento di entrate fiscali e diminuzione di costi di assistenza.
Importante è soprattutto eliminare la corruzione che.vi vede sempre "in prima fila" ottenendo il risultato di maggior credibilità che attualmente è ai minimi storici.
Maila Meno corruzione, più lavoro, rivedere età pensionistica, cancellare il job act e ripristinare l'art. 18
Manlio La profonda necessità sembra essere quella della modificazione e stabilizzazione dello staff funzionariale e "politico" perchè le idee ad oggi sembrano solo la maschera attraverso la quale autoidentificarsi.
Manlio E' ora di finirla di fare i primi della classe cercando sempre il pelo nell'uovo e mille distinguo ad ogni nuova proposta. State frantumando quel poco che era rimasto di buono nella sinistra. Trovate unavolta per tutte alcuni punti basilari su cui far quadrato e trovare l'unità. Diversamente molti di noi sono stufi di votar ancora turandosi il naso. Al prossimo giro elettorale se non sarete compatti ma divisi in mille piccoli e insignificanti rivoli sarete spazzati via e ci ritroveremo sul groppone il furbo berlusca ed i suoi accoliti che hanno, loro sì, capito che al momento opportuno è necessario ed utile essere come i moschettieri.... ma quelli erano altri tempi!
Manola Sconfiggere il fascismo e il razzismo
Manuel Invito i "vecchi" leader ed esponenti di questi partiti a fare una vera autoanalisi e a riconoscersi, almeno in parte, come responsabili del fallimento (perché di fallimento si tratta) della sinistra in italia e con questo proposito a dimostrare un briciolo di dignità facendosi definitivamente da parte.
Sarò cinico ma, per quanto mi riguarda, un fallimento politico non dovrebbe prevedere alcuna redenzione, la posta in gioco è troppo alta e si chiama paese.
Dunque avanti il prossimo e avanti i prossimi.
Invito i nuovi leader, o presunti tali a spogliarsi di questa veste che spesso calza larga (essere leader è una cosa, fare il capo un'altra e fare il pagliaccio un'altra ancora) a sporcarsi le mani e ricordarsi che una larghissima fetta della popolazione confonde il pres. della repubblica con il capo di governo, senza essere in grado di dargli un nome e un volto, per esempio.
Siamo all' abc.
E' in atto una deriva culturale spaventosa e su questo è bene riflettere e agire, non domani ma "ieri".
Quindi chi sceglierà di prendersi l'onore/onere di fare da guida si ricordi del territorio, dei quartieri, di fare tessuto, e dare voce, non per convenienza, alle numerose realtà che si stanno riprendendo gli spazi, quelli veri, dal basso, di cui tanto c'è bisogno e agli ultimissimi che calpestano il fondale tutti i giorni nell'indifferenza e spesso nella vessazione più totale.
Questo è il punto: ripartire dagli ultimi, una bracciata alla volta, risalendo la corrente.
Lo so è un'impresa e a parole è tutto semplice e per questo ammirerò profondamente chiunque volgesse anche solo un passo in questa direzione.
Fino ad allora, per quanto poco possa valere, dimenticate il mio consenso.


Manuela Tornate a rappresentare la classe dei lavoratori, smettetela di umiliare i lavoratori con provvedimenti sempre a favore dei poteri forti e sempre più restrittivi dei diritti,perseguite le aziende che delocalizzano e gli evasori, quando si è in difficoltà chi ha di più deve dare di più
Manuela Non pensate al vostro tornaconto personale ma solo al bene dei cittadini e dell' italia.
Manuele Non promettete cose che poi non manterrete. Questo mi sembra un bel passo in avanti.
Marcella Promuovere l'essere umano e la terra, sono le uniche due cose importanti...
Marcello Pur con tutte le differenze e i rancori nel centrosinistra, l'avversario è a destra.
Marcello Pensate a fare politica vera per i cittadini (che vi hanno eletto e vi pagano) e non interessi personali o di partito. La gente è stufa di essere presa in giro col risultato che poi cresce il populismo (che non sempre è da ritenersi negativo).
Marcello Evitare che al prossimo governo sia formato forza italia o m5stelle solo voi potete impedire una catastrofe
Marco È indispensabile , non si può attendere oltre, lavorare tutti assieme per gli stati uniti d'europa! Il parlamento europeo deve legiferare senza più attendere il consenso di 28, oops, 27 miseri staterelli che da soli non valgono più una cippa.
Non possiamo più, ma proprio più, tollerare l'evasione fiscale! Dal mancato gettito si potrebbero fare cose immense ma se pagano solo gli onesti e i lavoratori dipendenti aumenteranno solo i malumori venendo meno la speranza di cambiamento. Aumenteranno gli estremisti e le mafie.
Ma più di tutto siamo fuori tempo massimo con l'inquinamento, la terra non aspetta la soluzione delle beghe umane, se non si inverte subito la rotta non ce ne sarà per nessuno: destra sinistra, cina usa, cristiani ebrei musulmani, buddisti, animisti e atei: non ci saranno differenze di fronte al patibolo della siccità ed ai rifiuti tossici.
Ma dobbiamo essere positivi.
Cordialità
Marco bettin - padova
Marco Ho bisogno di una chiara, lungimirante e seria politica davvero di centro-sinistra: riduzione del divario economico - retributivo, misure cautelari serie ,senza tanti ' ma ', a chi evade sistematicamente (poi si vedrà), bilanciamento del peso tributario, soprattutto su grandi patrimoni "statici", più sostegno (non necessariamente soltanto economico) alle famiglie con figli, ecc.
Marco Ripensare la legge fornero
Marco Pensare in grande, uscire dagli schemi di una economia capitalista. L'uomo e non il profitto al centro del pensiero e quindi al centro delle scelte. Finchè non si farà qusto salto culturale poco o niente cambierà.
Marco Che la sinistra faccia la sinistra!
Marco Il pd da anni non mi rappresenta, è stato un grande sbaglio cancellare l' esperienza del brancaccio proposta da montanari
Marco Visione, signori. E coraggio!
E più donne nelle leadership!!
Marco Tiratevi da parte che così fate più bella figura
Marco Ci vuole una sinistra vera e forte che sia dalla parte degli ultimi e dei lavoratori.
Marco Tra quattro anni "festeggeremo" il primo centenario della divisione delle sinistre, non pensate sia l'ora di finirla?
Marco Più coerenza. Più senso dello stato. Attenzione alle diseguaglianze
Marco Voi non siete la sinistra
Marco Prendere sul serio il cambiamento climatico e i problemi ambientali (ad es. lo smog che attanaglia la pianura padana) con misure lungimiranti e non tampone. Lotta alla corruzione e all' evasione fiscale e una più equa distribuzione delle risorse. Basta grandi opere (x lo più inutili) ma cura costante del territorio e delle bellezze che ancora non siamo riusciti a distruggere.
Marco Fate sentire con forza i messaggi della sinistra, usando tutti i mezzi possibili di comunicazione per contrastare la destra e i populisti e per impedire che i neonazisiti e neofascisti con le loro azioni violente possano ottenere il consenso,, che ha portato l'italia allo sfacelo del ventennio e a una guerra rovinosa. Occorre quindi un governo forte e democratico con le forze dell'ordine al servizio dello stato e non di fazioni pericolose.
Marco La sinistra esiste! Lottare per i diritti per tutti, per l'equità sociale, per il lavoro, per la dignità di ognuno significa essere di sinistra. Non bisogna lasciarsi incantare dal mondo della finanza, dall'economia intesa come profitto.
Marco L'unità è un dovere per la sinistra quando a incombere c'è una destra neofascista. Solo uniti si può vincere: ce lo hanno insegnato le esperienze passate. Mi auguro inoltre che la sinistra sappia ripartire da temi fondamentali come la lotta alla povertà e all'esclusione e per i diritti civili: siamo l'unico paese dell'europa occidentale che è indietro sul tema.
Marco Ber sbarrare la strada al razzismo e al fascismo occorre rovesciare le politiche liberiste che tante sofferenze hanno inflitto al paese
Marco Siamo in una democrazia parlamentare, e i governi si formano attraverso la condivisione di un programma, dopo che l'elettorato ha sancito quali sono i partiti che possono assumersi un ruolo di governo nel parlamento. Non ha senso quindi fare le coalizioni prima, perché distorcerebbe il desiderio di voto dell'elettore. alfine di far vincere una colazione, che poi, alla prova dei fatti, non ha mai garantito una maggiore efficacia e qualità di governo, ma solo un bipolarismo dannoso e consociativo, che in queste ultime fasi a visto spesso , un'unica grande coalizione per la conservazione di benefici e privilegi insostenibili e indifendibili (corruzione, finanziamento pubblico, vitalizi, nepotismo e "familismo"). C'è una sola ricetta possibile, dare l'esempio, e quindi niente privilegi, e specchiata onestà; inutile parlare di altro se mancano questi pre-requisiti.
Margaretha E' necessario che chi fa politica abbia la preparazione necessaria e che cerchi veramente di proporre leggi che aiutano i meno abbienti, che facciano capire a tutti che questo, oltre ad essere più giusto, aiuta anche la stabilità sociale
Margherita Non dobbiamo lasciare ancora il paese in mano al centrodestra o ai cinquestelle. Stiamo rischiando di fare un'altra volta questo. Possiamo metterci d'impegno, senza individualismi geiocare tutti insieme per la squadra, ovvero per un paese più giusto, più accogliente, più corretto?
Margherita Le elezioni ci vedranno divisi ma se si raggiunge un buon consenso dovrete accordarvi , senza cercare derive da grosse koalitione
Maria Pensare alla componente femminile della coalizione. se si parla di uguaglianza perché non ci sono le donne? Lavorare sulla comprensione di cosa è l'unione europea e quali sono i vantaggi che ci ha portato. Risanare la pubblica amministrazione che è un disastro. lavorare sulla questione immigrati soprattutto sulle strutture per accoglierli decentemente e per integrarli. Comiso, le vecchie caserme in disuso possono essere messe a disposizione e loro stessi possono collaborare a ristrutturarle dietro compenso. farli venire in italia senza obbligarli a rischiare la vita. Io non ho molte speranze. vista dall'estero l'italia è un disastro. se si compara a un paese come l'olanda c'è veramente da vergognarsi. la prima cosa sarebbe cambiare la testa agli italiani. ma questo non potete farlo voi...
Maria Ripensate alle priorità della famiglia. soprattutto la famiglia che fa figli. ripensate a una politica per la famiglia e al quoziente familiare. ho 4 figli, mi sento un ufo per la politica. non avete fatto mai nulla per aiutare concretamente e stabilmente la famiglia (mamma papà figli)
Maria Ritrovare il colloquio con la base, fare in modo che non ci sentiamo esclusi da tutte le decisioni soprattutto quelle che riguardano il territorio e quello che succede nelle città e paesi. Sentirsi abbandonati o peggio ancora completamente ignorati è frustrante e porta all'allontanamento non solo dalla politica ma dalla vita sociale e solidale. E' l'errore più grande che in questi ultimi anni è stato fatto dalla sinistra. Con il tragico risultato che ora una fetta della popolazione sente "vicini" i gruppi di forza nuova. Va invertito questo trend prima possibile. Sul territorio ci sono molte forze che trovate e sollecitate, darebbero un enorme contributo. Non sprecatele. Maria grazia
Maria Intelligenza e coraggio sono indispensabili
Maria Delusa moltissimo da tutto ciò che accade, non mi andrebbe di andare a votare ,anche se so che le colpe non sono certo tutte del governo e del parlamento a me interesserebbe maggiore difesa dalla corruzione, ,dai ladri , dai truffatori che dappertutto ci danneggiano, ,interesse all'ambiente, .minore cementificazione e maggiore spazio al verde, ,migliore manutenzione delle strade, città vivibili, minore immigrazione ,abolizione e direi restituzione delle addizionali regionali e comunali che da anni ci decurtano le nostre oneste e non certo alte e nel mio caso sudatissime pensioni e i soldi dateli voi rinunciano ai vitalizi maria de gennaro
Maria Cercare accordi senza rinnegare ciò che è importante. Il nemico non sono i 5 stelle ma la destra e la falsa sinistra
Maria Teresa Vorrei sentir parlare di programmi precisi su lavoro ,pensioni, scuola e non di polemiche tra i vari gruppi su chi ha ragione o torto e separarsi invece di lottare uniti per il bene di tutti.
Maria Carmela Sono una elettrice delusa. Avete fatto una politica come i radicali di una volta. Non ascoltate i bisogni del popolo e della maggioranza che vi ha votato. Ora vi prego di ascoltare i seguenti consigli 
No ius soli
No legge biotestamento
Maria Cristina Essere uniti è meglio per poter governare al meglio, ma occorre essere capaci a stare insieme, non devono esserci personalismi e imprimatur, occorre avere una figura politica capace di fare questo come lo è stato prodi, purtroppo nel pd non esiste una figura autorevole capace di affermersi finchè renzi ne rimane segretario politico. Renzi assolutamente non ne è capace, anzi divide e non unisce.
Maria Cristina Non dimenticare mai che siamo un paese antifascista . Partire da qui per lottare contro il precariato e la violenza contro le donne
Maria Franca Serietà e coerenza, è quello che manca nella politica italiana
Maria Grazia Togliere dalla costituzione il pareggio di bilancio voluto da monti, attuare la costituzione ed eliminare tutte le leggi che la violano come quella sull'obbligatorietà dei vaccini, non accettare i diktat delle multinazionali, investire nelle energie rinnovabili ed eliminare tutte le trivelle e il passaggio del gasdotto in puglia, investire nel riassesto del territorio e dell'edilizia secondo le regole antisismiche, vietare subito il glifosato e gli ogm anche come cibo per gli animali, sostegno a un'agricoltura sostenibile e naturale possibilmente bio, lotta alla corruzione a tutti i livelli, separazione delle carriere tra magistratura inquirente e giudicante, separazione delle banche di credito da quelle d'affari, infine mettere in discussione i trattati europei e tornare a politiche keynesiane, magari introducendo temporaneamente una moneta complementare per prendere tempo. Riformare la scuola rendendola più aperta al dialogo tra allievi e insegnanti e modificando alcuni programmi, soprattutto quelli umanistici, rendendoli meno nozionistici e più interessanti culturalmente e utili per stimolare gli studenti a imparare a valutare e pensare., non imparare a memoria. Utilizzare referendum popolari molto più spesso per le decisioni più importanti in materia di diritti, di inclusione sociale e regolamenti del lavoro, energia, e decidere le priorità.
Maria Grazia La carenza formativa crea mostri. Non c'è più classe dirigente capace di visione e la mediocrità in politica permette, quando va bene, di amministrare l'esistente. Formate (e formatevi ) ai principi che hanno reso l'occidente capace di libertà e democrazia (ora a rischio) e cambiate i meccanismi di "reclutamento" di nuove forze. Se non rinnovate i meccanismi tutto resta com'è, anzi degenera. Poi le scissioni (e dissociazioni) sono -per essere generosi- frutto di interessi molto personali travestiti da divergenze politiche. Così anche i concetti utilizzati si svuotano e sviliscono. Le parole che ci scambiamo in effetti sono sempre più carta straccia. Indiferrenziate. Chi avesse a cuore ciò che ora è essenziale fare capirebbe quanto inutile è il teatrino delle proprie appartenenze....interpretate sempre dalle stesse soggettività: quelle che dimenticano la funzione dietro il loro "io". In questo senso la società e i politici si assomigliano. C'è, nel tessuto sociale, una lacerazione tale da rendere del tutto inutile il "ratoppo", l'arte del ratoppo non serve più , occorre inventare qualcosa che abbia qualche relazione con il vero. Auguri!
Maria Grazia Smetterla con la visione ristretta all’immediato e guardare finalmente al bene del paese con una politica di riforme a lungo termine. Non se ne può più di liti da pollaio
Maria Grazia Superare le beghe personali per non essere condannati ad una totale emarginazione
Maria Grazia Fate di tutto per fermare questi politici che dietro alla facciata di una maggiore sicurezza per " noi italiani" altri non sono che dietrologi fascisti, per i quali andrebbero riaperti i campi di concentramento. Certo volte penso che è una fortuna che mio padre - partigiano - sia morto, almeno non vede questa miseria di paese per il quale ha rischiato la vita, come tutti gli altri partigiani e non, ,che credevano nella libertà dal fascismo.
Maria Grazia Rispettare la costituzione. Progressività delle imposte. Maggiori risorse per investimenti seri che migliorino le infrastrutture, affrontino il dissesto ambientale, garantiscano salute e istruzione pubblica. Politiche tese a ridurre le disuguaglianze e a garantire a tutti i diritti fondamentali.
Maria Lucia Lavoro per i giovani - abbassare l'eta' pensionabile compatibilmente con il numero deglia anni di anzianita' contributiva- piu' assistenza agli anziani in difficolta' e meno assistenza agli immigrati
Maria Paola Renzi ha sbagliato tutto.Presuntuoso E arrogante, è un uomo di centro, la sinistra non sa cosa sia. Prodi e bersani, pisapia grasso sono persone valide con del buonsenso , comunque uniti forse si riuscirà a recuperare qualcosa, centro che renzi ormai non è più il giusto rappresentante di una eventuale coalizione.Buona Serata
Maria Pia Zero conflitto di interesse e ascoltare i bisogni reali del paese
Maria Pia La politica vera deve tornare al centro delle relazioni tra persone che se ne occupano perché scelte da primarie libere o perché elette in parlamento. Lo spazio per i rancori e le dietrologie lasciamoli a chi ha tempo da perdere. Ma soprattutto, chi ha una certa età, per favore, vada in pensione e non faccia più parlare di sé. Spazio ai giovani e alla loro energia!
Maria Pia Essere più presenti tra la gente
Maria Rosa Con molta umiltà costruire un progetto condiviso che abbia a cuore l'interesse del paese, altrimenti ci mandano a casa per sempre
Maria Rosa Mi hanno fatto perdere la passione politica, sono in grado di ridarmela, vedremo
Maria Rosaria Se alcuni dei singoli leader riuscissero a mettere da parte il proprio ego si 'scoprirebbe' che la sinistra ha temi forti che la uniscono e un elettorato pronto a sostenerla.
Maria Sabrina State a tavola con la base degli elettori e ascoltateli
Maria Teresa Tentare ancora una volta un dialogo con gli scissionisti per evitare di consegnare il paese a certa destra . Sembra che la sinistra goda a farsi del male. Noi di sinistra siamo allibiti e pure spaventati da quanto ci aspetterà dppo le elezioni se non si ricomporranno queste fratture.
Maria Teresa Please, fermate la rinascita di movimenti di estrema destra, fermate la vittoria di una destra arrogante, cinica e priva di valori.
Mariacristina Sbagliano completamente la politica sull’immigrazione, non si può accogliere senza dare lavoro e si discriminano gli italiani a favore degli immigrati 
Per un’immigrato aprire un’attività commerciale è esentasse per 5 anni mentre un’italiano è oberato di tasse gabelle e burocrazia 
Così perderanno tutti i voti
Aiutiamo prima gli italiani 
È palese che vogliono i voti degli immigrati ma così facendo spingono gli italiani poveri verso la destra populista
Mariagrazia Smettete di pensare ai vostri interessi e fatevi carico del del disagio morale dovuto alla mancanza di prospettive di alcun genere ormai diffuso fra i cittadini.
Mariagrazia Più lavoro ai giovani e ridurre età pensionabile altrimenti la gente muore sul lavoro così l'inpa non paga le pensione
Marialivia Sarebbe ora che i partiti di sinistra facessero una politica di sinistra. Basta pensare ai ricchi e cominciare a pensare ai lavoratori, ai giovani, ai disoccupati, ai nuovi poveri. Cancellare le leggi fallimentari dei governi renzi e gentilini.il jobs act, la buona scuola, ecc.
Marialuisa Ormai il pd e' come la destra realisticamente la sinistra sfortunatamente non ha chance bisogna ricrearsi e non precludersi ad appoggi esterni a m5s che non a caso e' visto come vero pericolo da berlusca
Mariangela Essere veramente di sinistra (giustizia sociale) e non inseguire la destra
Mariangela Dovete avere l'onestà di ritirarvi se non credete di essere in grado di lavorare esclusivamente per il bene del paese come foste dei missionari
Mariano Cercare una mediazione dignitosa, ma non dividersi , non regaliamo alle destre la nazione
Mariateresa A me renzi e i suoi ministri, specie le due bambine viziate, danno la nausea.
Insieme bersani e grasso possono fare molte cose buone... per me il pd non esiste più . anche se lo avetelasciato tardi e dopo aver votato parecchie porcate... vorrei darvi fiducia... speriamo... Mariateresa venuta
Mariella E' l'ultima occasione, non perdetela
Mariella Chi ha sbagliato, ovvero le sue proposte sono state bocciate dagli elettori (vedi ad esempio d'alema o renzi) deve fare un passo indietro.
Marijke Toglietevi renzi che non è mai stato coerente e credibile, lui ha rubato il posto a letta... Gli elettori hanno memoria, renzi è un parolaio e basta! Ne abbiamo le scatole piene di lui!
Marika L'italia per riprendersi ha bisogno di politiche di sgravi fiscali alle imprese che assumono personale a tempo indeterminato o alle nuove imprese anche piccole (che sono quelle che costano meno allo stato e sono più produttive). Solo il lavoro è garanzia di fiducia e di futuro. Se c'è il lavoro le persone spendono e fanno girare l'economia. Se si è precari o non si ha un reddito adeguato anche l'economia collassa. In più l'italia ha un patrimonio culturale e gastronomico che non ha eguali. Dovrebbe investire di più sul turismo, ampliare e rendere adeguate le aperture dei musei, rendere quasi nulle le file per i biglietti con ingressi temporizzati ecc.. Imparare dagli stati come la gran bretagna che all'interno dei musei gratuiti offrono ampi spazi per vendita di gadget e aree per la ristorazione. Non c'è nulla da inventare, solo guardare chi sa far meglio di noi!
Marina Vorrei una polita coerente dove i sacrifici li fanno tutti.
Marina Ho sbagliato volevo indicare emma bonino
Marina Fate uno sforzo d'immaginazione e fate finta di essere un italiano normale, fuori dai palazzi, a fare la fila alla asl o a scuola..
Marina Trovare un minimo comun denomitatore sulle cose da fare e farle velocemente
Marinella Che il pd ritornasse di nuovo ancora unito
Marinella Serieta' consapevolezza competenza ingredienti base per un politico
Marinella La classe politica italiana è una vergogna nazionale. Non ho mai disertato il voto ma mi verrebbe da farlo per lo schifo che provo. Sono dei parassiti che vivono alle spalle dei cittadini italiani, rappresentano solo se stessi, difendono esclusivamente i loro interessi senza preoccuparsi del bene comune e dei reali problemi che affliggono la nostra società.
Marino Il primo quesito di questo sondaggio presenta una domanda errata nella formulazione: il pd non è un partito di centrosinistra. Il cartello elettorale liberi e uguali è una nuova operazione verticistica per spartimento poltrone, che saranno poche poiché aumenterà ulteriormente l'astensionismo
Marino Non scordarsi di più europa e più mondo
Mario Ho 57 anni disoccupato giovane per andare in pensione vecchio per lavorare. Risolvete questo enigma, siete abbastanza intelligenti? Ho tenete solo a quella poltrona. Unitevi e lavorate i problemi si risolvono lavorando seriamente non litigando per quella maledetta sedia, qua per arrivare a fine mese è dura.
Mario Ci sono diverse "spese da tagliare" e "cose da fare", per esempio:
-chiudere tutte le missioni militari in afganistan e iraq
-limitare l'acquisto degli f35
-chiudere tutti i mega tunnel (val di susa, genova, eccetera) non hanno una analisi costi/benefici seria e reale
-rivedere meticolosamente ogni singola spesa (trasferimenti alle regioni, spesa sanitaria)
-trasparenza di tutti gli atti amministrativi degli enti pubblici (comuni, regioni, stato)
-abolire gli 80 € (le mance sono un insulto)
-riprendersi le concessioni autostradali per recuperare 6milirardi all'anno di gettito
-sostituire l'attuale personale che ci rappresenta a bruxelles con persone di comprovata esperienza internazionale e negoziale
-limitare a 2 o 3 i mandati parlamentari e poi vietare qualsiasi altra posizione politica istituzionale
-eliminare i mega appalti da 2 miliardi che favoriscono solo i grandi gruppi
-adeguare la normativa degli appalti pubblici a quella europea (nel caso di revisioni in corso d'opera saranno accetati i maggiori costi, ma la società non potrà partecipare per i prossimi 5 anni a nessuna gara pubblica)
Potrei continuare con altre decine di esempi, ma se volete dei suggerimenti potete sentire carlo cottarelli, marcello minenna e mario baldassari, sanno esattamente cosa va fatto in italia e in europa.
Un umile elettore
Mario Mi auguro che i buoni propositi diventino realtà, hasta la victoria siempre!!!!!
Mario Non illudeteci colla promessa di miracoli. Non ci crediamo più. Fateci delle proposte concrete e realizzabili.
Mario Lasciare da parte l'orgoglio (renzi lo ha già fatto) ed un rancore smisurato (riguarda principalmente d'alema) per non regalare l'italia agli incapaci che hanno governato tre volte, (f.i. e lega nord,) e agli sprovveduti 5 stelle,
Mario Andate a lavorare come operai
Mario Attenzione agli ultimi e all’ambiente. Politiche sociali vere e non caritative con bonus vari. Interventi per istruzione con vera riforma pedagogicamente attenta a bisogni studenti .
Mario E' più facile dividersi che restare uniti ma le divisioni non sono costruttive.
Mario Se divisi siete la solita sinistra snob e perdente
Mario Il lavoro ai giovani è la priorità assoluta: risolvendo questo, si risolverebbe anche il problema delle pensioni e della "fuga dei cervelli", che è uno scandalo assoluto.
Mario Di ricordarsi che le imprese sono fatte di dipendenti e se questi hanno stipendi dignitosi le imprese prosperano. Di pensare ad un sistema che permetta ad ogni contribuente di poter presentare in dichiarazione dei redditi le spese sostenute nell'anno per poter scaricare parte dell'iva, in modo di ridurre l'evasione fiscali. A chiunque venga eletto auguro un buon lavoro, sperando che si ricordi che la sinistra è nata per i più deboli. Distinti saluti mario.
Mario Tornare sul territorio ascoltare i problemi delle persone e farle partecipare ed essere punto di riferimento democratico e basta con la corruzione ed evasione fiscale per questo leggi dure e sequestro di beni
Grazie
Mario Ci vorrebbe un altro arnaldo da brescia in veste politica... Mario pizzorno
Mario Guardate ai problemi concreti delle persone e mettete al primo posto il contrasto all'evasione e all'elusione fiscale.
Mario Vincenzo Governare bene nell'interesse di tutti i cittadini e non solo di alcuni
Marisa Smettetela do litigare per le poltrone e pensate al bene del paese e degli italiani. Se fate questo vedrete che troverete sicuramente posizioni di mediazione che soddisfino tutti . Altra cosa per le tasse : se potessimo inserire nella dichiarazione dei redditi tutte le fatture relative alle spese che dobbiamo sostenere (idraulico , imbianchino, meccanico, elettricista ecc...) potremmo pagare le tasse sul reddito effettivo che ci rimane in tasca ed inoltre non ci sarebbero più evasioni fiscali!!!!! Grazie per l'attenzione.
Martina Ricordarsi che la negoziazione in politica non è un optional e neppure qualcosa di personalistico e dunque non ci si deve mai stancare di praticarla. Vince e amministra bene chi accoglie con serietà le domande del presente, mantiene vive le aspirazioni e gli ideali, interroga e scioglie i blocchi e agisce concretamente nel qui e ora. I calcoli e le strategie hanno vita breve e danno origine a situazioni che si perdono senza lasciare traccia.
Martina Andate tutti a casa! Siete tutti figli di questa bancovrazia e dei vostri lobbisti! L unica chance per l italia è di maio!
Martino Lavorate per migliorare il paese
Martino Solidarietà a chi ha diritto. Giustizia civile in tempi umani. Corruzione, evasione e lavoro nero non più accettabili.
Marzia Meglio rimanere uniti a tutti i costi.
Massimiliano Ricomposizione della sinistra su chiare posizioni progressiste ,inserimento giovani nel mondo del lavoro con tour-over anziani,, scuola compresa( lavoro logorante) e abolizione legge fornero o definizione di un tetto massimo di età (pensione vecchiaia)e contributiva ( pensione ex anzianità) 40 anni contributi , radicale cambiamento legge buona scuola, ( numero maggiore di plessi, tetto a numero massimo studenti nelle scuole e aule, riqualificazione ruolo didattica, ampliamento offerta formativa con creazione di indirizzi settorializzati , trattamenti economici adeguati), legge fine vita, legge jus soli, sostegno imprese che fanno occupazione ed investimento, trasparenza scelte politiche ecc..
Massimiliano È tempo che la sinistra faccia la sinistra.
La vocazione maggioritaria non significa trasformare il partiti di sinistra in partiti di destra pur di ottenere i voti di quella parte, e fare poi azione di governo che non ha nulla a che vedere con i temi di sinistra.
Bisogna che la sinistra cominci a giocare sul proprio terreno, e non si faccia intrappolare in logiche di destra: l'assunto neoliberista che sta dietro a tutta la politica di quella che negli ultimi anni si è definita sinistra è un assunto non provato e impossibile da provare. Bisogna ripartire da posizioni diverse: non è vero che meno controllo e regolamentazione delle dinamiche economiche e sociali fa male al mercato, all'economia e alla società. 
Questo è un assioma che è stato instillato dalle elite intellettuali di destra dalgli anni 60 in poi (m. Friedman & c): va abbandonato. Tutto il resto è fuffa: lotta per le poltrone, di cui la gente è stufa.
Massimiliano Costruire dal basso un partito che raccolga le varie anime della sinistra su un programma chiaro e condiviso che abbia tutti gli elementi che caratterizzano storicamente la sinistra: taglio delle spese militari, scuola pubblica, lavoro sicuro, ripubblicizzazione dei beni comuni, lotta all’evasione fiscale, assistenza sanitaria per tutti , accoglienza e integrazione, pensioni giuste e in età giusta 60/63 anni, politiche per i giovani, ius soli, lotta senza tregua ai rigurgiti fascisti e razzisti con l’applicazione delle leggi contro la ricostituzione deil partito fascista sotto qualsiasi forma e contro il razzismo e il negazionismo.
Massimina Smetterla di litigare, sono penosi...le basi per l' accordo ci sono , basta volerlo!
Massimo Dei perso nalismi e dei carateracci compresa la vendetta personale non mi importa nulla ma mi preoccupa
Massimo Mi piacerebbe avere una vera coalizione di centrosinistra che ritorni al rispetto della moralità dei partiti, che sappia garantire il programma che presenta, che si occupi deu cittadini: lavoro, scuole, sanità e servizi sociali.
Ho 53 anni e mi piacerebbe trovare un nuovo lavoro soprattutto per i miei figli chw studiano oltre che per me.
Se io fossi ministro penserei ad accorciare l età pensionabile perché la cecità della politica non consente di comprendere quanto siano legati i concetti di fornire lavoro ai giovani e mettere a riposo persone over 60.
Mi piacerebbe far capire ai ministri quanto siano impattanti nella società le scelte fatte in tutti gli ambiti citati .....
Massimo Non lasciate devastare l'italia a berlusconi, salvini e meloni
Massimo Recuperare fondi per creare lavori in tutti quei settori che ne hanno bisogno; limitare quelle differenze reddituali che non consentono a tutti di arrivare a fine mese; troppa povertà. Creando posti di lavoro potrebbe essere il punto di partenza.
Massimo I rottamati che per anni hanno fatto pochino ora pare abbiano l'idea giusta per risolvere i problemi degli italiani. Direi che può bastare così....
Massimo La sinistra deve fare la sinistra, gli interessi del popolo e dei lavoratori, tutelare le famiglie e non le lobbies. Serve un partito sul modello di berlinguer
Massimo Io credo che sia meglio evitare ammucchiate per raggiungere le poltrone del potere. E' vero che questa legge elettorale impone le coalizioni per vincere, ma la politica deve anche essere pronta a seguire le idee e non solo vincere per poi non poter fare quello che i cittadini si aspettano al momento del voto. Chi è di sinistra si aspetta una politica di sinistra, se il voto dato a sinistra è usato per fare politiche alla renzi, è un voto sprecato e alle prossime votazioni il cittadino si sentirà tradito e non andrà a votare. La sinistra ha fatto un casino negli ultimi anni e ha permesso una deriva dei voti verso m5s. Occorre rottamare renzi , la boschi e tutta la corte di leccapiedi. Grande rispetto per vendola.
Massimo Fate qualcosa per questa nazione!
Massimo La vera pubblicità non è denigrare gli altri partiti,ma cercare di fare senza l'appoggio di altri in quanto come si è visto e constatato le alleanze non servono a niente ,in quanto quando c'è da decidere qualche cosa non si va mai daccordo.Io Alle prossime elezioni ho deciso di votare solo chi non si allleerà con nessuno.Se Posso .....vorrei dire due cose o tre,la prima bisogna insistere e convincere la gente ad andare a votare,la seconda avete fatto un can can per la legge elettorale ma secondo me la migliore è quella americana o francese,anche perchè vorrei essere io a dare la preferenza,la terza se non siete capaci o in grado di gestire un paese potreste almeno copiare dagli altri.
Massimo Uniti si vince
Massimo Occorre una svolta: da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni. Uniti con chi ci sta.
Massimo Occorre un ricambio nei gruppi dirigenti perchè mi sembra che pesino troppo le aspirazioni individuali e il mantenimento delle posizioni
Individuali
Massimo Tutti
Massimo Renzi vattene sei arrogante e presuntuoso come il berlusca. Laura boldrini ammiro la coerenza e tenacia nel far valere le tue idee sei grande!!!!!!! Laura premier !!!!!!!!
Massimo Create un movimento dal basso in alternativa al pd,, ripristinare forme di lavoro stabile, tornare tra il popolo delle periferie e sottrarre spazi alla destra estrema, cercare a livello locale sul terreno delle lotte l'alleanza con m5s
Matteo Gentili
La priorità assoluta è mettere in primo piano il vero senso civico .
Questo messaggio è rivolto a tutti, senza esclusione di nessuno.
Ognuno di noi pensa di comportarsi civilmente, ma è proprio cosi? 

Matteo Ho paura di risultare troppo offensivo.
Matteo Vorrei una comunicazione politica basata sui programmi e non sulle discussioni interne. Vorrei una sinistra che sappia comunicare al mondo dei giovani con un linguaggio nuovo ma che, al tempo stesso, non tradisca la propria natura.
Matteo Abbassare le tasse alle imprese, al ceto medio e basso, semplificare la burocrazia, riformare la giustizia ,incentivi a startup e ricerca, valorizzare meglio patrimonio artistico e paesaggistico, combattere grandi evasori e corruzione !!!
Matteo E' vergognoso che le sorti di tante persone, soprattutto le più deboli e povere, debbano essere ostaggio del narcisismo patologico dei dirigenti della sinistra ( renzi /d'alema/ etc,etc.)
Matteo Lavorare per valorizzare le nuove idee in campo culturale , la migliore occasione per superare vecchi “vizi” italiani
Matteo Chiedo ai leader politici di condividere un programma veramente democratico senza calpestare i preziosi principi di una vera coalizione di sinistra. Grazie.
Mattia - blitz fascista a repubblica e espresso: "primo atto di guerra, non avrete tregua" - .... .... ... 
Se questo non riesce a farvi trovare un accordo forse militare a sinistra non è il vostro mestiere
Mattia Voglio solo capire di potermi fidare di loro. Non chiedo altro
Maura Non lasciamo vuoti non lasciamo alla destra.
Maurilio Senza casa e' inutile avere una poltrona. lavorate per la "casa italia".... una poltrona poi ci sara' !
Maurilio State consegnando il futuro dell'italia in mano ai populisti della destra. La storia de centro sinistra e' percorsa da personalismi che hanno fatto e fanno male agli italiani. Chiedo che una classe dirigente seria guardi alla luna e non al proprio dito e ci metto dentro centro e sinistra nessuno escluso. Ci credo ancora ma da sindaco vi dico che se continuerete in questo modo perderete anche me . Sembriamo un malato di lebbra che sta perdendo i pezzi ma guarirne fortunatamente in questo caso e' solo questione di volonta' ed umilta'. Dimostrate di volerlo e di esserlo - tutti - e probabilmente riusciremo ancora a farcela.
Diversamente perderete un altro pezzo.
Maurizio Bisogna lottare contro la destra populista e fascista, se non restiamo uniti saremo responsabili del ritorno del fascismo in italia.
Maurizio Avete distrutto la sinistra. Avete sempre abbozzato in tutto per pensare ai fatti vostri. Dov’è berlinguer?
Maurizio Con le vostre divisioni state spianando la strada al centro-destra o ai grillini, come era già successo col fascismo, con berlusconi e i leghisti. Ascoltate di più il mondo dell'associazionismo, state di più nel sociale, date più spazio alle donne e agli immigrati, puntate di più sulla cultura e sulla formazione (a partire dalla scuola e dall'educazione degli adulti). Smettetela di inseguire i sondaggi e le viscere degli italiani. Riprendete le migliori tradizioni pedagogiche, sociali e culturali della sinistra e del centro-sinistra italiani. Non ricominciate sempre da zero e non inseguite sempre le mode. Scegliete al vostro interno leader meno divisivi di quelli attuali. Ringrazio chi di voi non merita queste critiche (so distinguere, ma qui non è il caso di entrare nei dettagli) e l* invito a non scoraggiarsi e a persistere nel loro sforzo unitario.
Maurizio Rivedere il sistema pensionistico. Creare posti di lavoro. Abbassare tasse su imprese e lavoratori. Riduzione sprechi su alcuni servizi malgestiti, non togliendo servizi. Tutelare i diritti e le libertà conquistati con sudore.
Maurizio Onestà ,capacità,uguaglianza.
Maurizio Uniti è fondamentale
Maurizio Avere una visione politica lungimirante di medio lungo periodo per il paese; rimetterci di tasca propria per "servire il paese, gli uomini e le donne attuali e future del nostro paese! Dimostrare, dati alla mano, di non essersi arricchiti durante il "servizio politico". Nè direttamente, nè indirettamente (familiari, amici e amici degli amici). Ricordare e mettere in pratica l'esempio di cincinnato.
Maurizio E'' gravissimo che i progressisti, ogni due generazioni, si mettano a litigare come bambini dell'asilo su questioni di principio., anzi, è odioso. Gentiloni e renzi hanno fatto un gran lavoro che viene sprecato a causa delle polemiche imbecilli. E' autolesionismo puro !! Al voto si devono accompagnare sicurezza e visione certa del programma, ma, soprattutto, certezza della scelta. Renzi parli meno e più lentamente. Scelga parole adeguate ed eviti di rincorrere tutti i "nuovi bertinotti" . Un leader deve emanare empatia e certezze . In questo senso gentiloni è più low profile e va aiutato a far valere quanto fatto.
Maurizio Smettetela di pensare alla vostra poltroncina e, nella migliore delle ipotesi, smettetela di sognare il mondo che non c'è: l'acqua è questa e qui bisogna nuotare se non si vuol annegare (foster wallace).
Maurizio Dare un segnale di svolta rispetto alla vecchia politica fatta di privilegi. Iniziare delle soluzioni che aumentino l'occupazione. Copiare dagli altri stati più evoluti. Il mondo è pieno di buoni esempi di innovazione.
Maurizio Riformare, uniti, una vera sinistra, laica, sociale e non dogmatica ma, per favore, unica!
Maurizio E' ora di prendere atto del fallimento del centrosinistra. Il liberismo ha prodotto danni sociali incalcolabili e sta portando l'ecosistema al punto di non ritorno. La sinistra deve avere il coraggio di proporre soluzioni alternative, dove il mercato è sottomesso alle esigenze delle persone e lo stato riassume un ruolo centrale per lo sviluppo e il progresso. Non si può cercare l'unità se non si chiariscono le rispettive posizioni su temi come i beni comuni, la tassazione delle rendite, le politiche del lavoro e pensionistiche, la salvaguardia ambientale, il sostegno ai ceti deboli e alle persone marginali. Smettetela di pensare alle composizioni delle liste e ai rapporti di forza e tornate a fare la sinistra, ovvero a rappresentare le esigenze e le speranze dei più deboli, che sono sempre di più la grande maggioranza delle persone.
Maurizio Perderemo pesantemente alle prossime elezioni soprattutto a causa del tema delle immigrazioni. Oltre al problema del lavoro, è l'argomento più sentito dalla popolazione e, in massima parte, la gente è convinta che la sinistra non faccia abbastanza per arginare il fenomeno.
Maurizio Che la smettessero davvero di litigare in tv, per poi andare a braccetto e a cena tutti insieme!!!!!!!!!!
Maurizio Abolizione legge fornero
Mauro Pensare più al bene dell’italia che nn agli interessi di una singola persona o di una corrente partitica. Meno personalismi. Meno populismo alla grasso
Mauro Berlinguer
Mauro Non fate gli interessi delle lobby, delle multinazionali, delle banche, ma dei cittadini, ponendo maggiore attenzione alle classi meno abbienti.
Mauro Aprire di piu' liberi e uniti ai cittadini. No ai nominati dalle segreterie
Mauro Una frase del vangelo secondo matteo 20,25-27 - “i capi delle nazioni, voi lo sapete, dominano su di esse e i grandi esercitano su di esse il potere. Non così dovrà essere tra voi; ma colui che vorrà diventare grande tra voi, si farà vostro servo, e colui che vorrà essere il primo tra voi, si farà vostro schiavo;"
Mauro L'unico messaggio significativo per me è che dobbiamo andare nella direzione indicata dal riformismo. Il problema è che viviamo in un paese dove tutto viene bloccato ed una delle riforme più importanti sfortunatamente è stata distrutta dal referendum.
Mauro Mi chiamo mauro maule e sono nato nel 1958. La generazione precedente alla mia ( mio papà, mio zio ...) andavano onorevolmente in pensione con 35 anni di contributi. Secondo la legge cosiddetta "fornero" io andrò in pensione con 43 anni e sette mesi di contributi. 
Posso capire che ci sono stati degli sprechi da parte dello stato e posso capire che ognuno debba contribuire al bene comune. Ma fregatemi 2, 3 ammettiamo quattro anni ; quasi nove sono troppi. Quando ho cominciato a lavorare il patto con lo stato si fermava a trentacinque. Ora mi mancano ancora quattro anni circa alla pensione e verso i sessanta qualche colpo comincio a perderlo. Almeno i 41 porca miseria, almeno i 41......
Mauro Da un governo di sinistra io mi sarei aspettato:modifica della vergognosa legge fornero(ha creato 400.000 esodati),conferma e allargamento art.18,scelte politiche in favore delle fasce piu' deboli,posizione dura verso confindustria,battaglie in favore dei diritti civili(cittadinanza etc..) .Invece Abbiamo assistito a scelte che uomini di sinistra non possono accettare.Cosi' abbiamo regalato torino roma genova senza contare il disastro del referendum.....Bisogna Cambiare non rottamare!!!!!!!!!!!!!
Mauro Il compito dei partiti di sinistra è svolto male e con scopi meno "nobili" da altri personaggi. Interrompiamo questo schifo. Ognuno nel mondo ha un suo compito. Per un "sinistrorso" non può essere quello di votare il meno peggio. Saluti e buona fortuna
Mauro Non si può costringere le persone a lavorare fino a 67 anni ed oltre in un paese dove i giovani non trovano lavoro nemmeno a morire
Max Smettiamola di farci ridere dietro per queste continue divisioni. Uniti si va avanti...
Max Professionalita e competenza pagano a lungo termine
Michael Basta con "fratelli-coltelli". Litigare, oltre che per personalismi e rancori, per il 20-30% di cose effettive da fare su cui c'è divergenza, è follia quando non si condivide nemmeno il 20% dei programmi e valori della destra, che altrimenti va al potere (oppure vanno su i grillini, che sono improvvisatori inesperti quando va bene, e in larga misura qualunquisti populisti). I vecchi capi facciano un passo - anzi cento - indietro.
Michele Cercate di governare ma seriamente !!!
Michele Qualcuno è abituato a sentirsi migliore quando è contro al potere. Ma per governare e fare il bene del paese, bisogna accettare i compromessi necessari per gestire il potere politico. Voltare le spalle e prendere le distanze è un lusso che gli italiani che lavorano non si possono permettere. Sporcarsi le mani e mettersi in gioco nei fatti è quello che i politici di sinistra devono dimostrare di sapere fare.
Michele Non deluderci siamo stufi di una politica di sinistra fatta come quella di renzi!!!
Michelino Per la prima volta nella mia vita probabilmente non andrò a votare a causa dell'incapacità del centro sinistra di lavorare sulle questioni che uniscono al posto di quelle che dividono. Negli ultimi anni sono stati ottenuti buoni risultati , ma se ci fosse stata coesione sicuramente sarebbero stati migliori. Ora la cultura, il lavoro e l'innovazione verranno consegnati alla destra. Tanto con la cultura non si mangia e i giovani possono aspettare ad avere un lavoro dignitoso e crearsi le famiglie per la crescita, pardon, sopravvivenza del nostro paese. Spero che veramente questo sondaggio serva a qualcosa, ma direi che sono profondamente deluso dalla classe politica di centro sinistra che voto da una vita. M. M.
Mietta Basta leaderismo, ritrovare i valori storici della sinistra solidarietà fraternità pari opportunità, sostegno ai più deboli, nessuno sconto a chi sfrutta e ai grandi evasori, integrazione e politiche antirazziste e antidiscriminatorie per gli immigrati

Milena Se vanno divisi, vinceranno m5s o salvini. Credevo che con berlusconi avevamo vissuto il peggio, mi sbagliavo!!!
Milena Restare uniti e lavorare onestamente
Milvia Siate più concreti e meno legati a diffidenze personali
Mirco Uniti si vince . La dx ha già fatto troppi danni nel passato. Purtroppo molti italiani lo hanno già dimenticato.
Mirella Lavorate,anzichè rubare.
Monica C'è bisogno di unità. Lavoro stabile. Sanità accessibile a tutti. Scuola! !!! Che versa in condizioni pietose.
Monica Sarebbe necessario che il percorso di studi della maggior parte delle universita' italiane fosse meno generico e in grado di preparare risorse umane gia' pronte a ricoprire ruoli nei diversi settori del mondo del lavoro come accade ad esempio per la laurea in medicina . 
Non vedo perche' alcune universita' di economia non offrano preparazione utile e immediatamente spendibile nel mondo del lavoro ad esempio nell'insegnamento, nelle banche , nelle aziende. Stesso discorso per le facolta' di ingegneria, lingue o giurisprudenza. Occorre in sintesi definire chiaramente i percorsi in funzione dell'inserimento nel mondo lavorativo.
Monica Credo che all’italia serva un leader capace di guardare lontano ... qualcuno di voi ci vuole provare seriamente?
Morena Recuperare le tante persone che negli anni non vanno più a votare e rivolgersi ai giovani con progetti per un lavoro utile e dignitoso
Morena Ricordando il principe di macchiavelli "dividi et impera" ritengo le scissioni all'interno del pd una vera catastrofe per tutta la sinistra. Se si guarda all'europa l'esempio della germania, dove la canceliera merkel o fa un governo con l'estrema destra oppure ha dovuto chiedere a schultz di rivedere la sua posizione. Vogliamo lasciare il paese nelle mani di unsalvini o fdi un grillo ? Riflettiamo prima che sia troppo tardi, anche alla luce di tutti quegli episodi di tipo squaadristico che di stanno verificando in tutta italia. Dove forza nuova , in alcune realtà ha occupato spazi lasciati vuoti da amministrazioni inefficienti anche se democraticamente elette. M.g .
Nadia Prima cosa rottamerei renzi, da quando e' arrivato questo pessimo elemento ha rovinato la sinistra, metterei in cantina con lui anche la boschi. Puntando sul clima si risolverebbero anche tanti problemi, tante aziende dovrebbero convertire le loro attività quindi ci sarebbero nuovi investimenti, nuovi posti di lavoro. Pensare alle priorità dei cittadini e non agli interessi di multinazionali, banche, assicurazioni porterebbe ad una crescita eccezionale.. Provateci per una volta, magari funziona. Comunque la boldrini mi ispira più fiducia, mi sembra una persona seria, parla poco e non dice mai banalità, renzi parla tanto e non ne indovina mai una. Dopo la sua discesa in campo ho iniziato a votare il movimento 5 stelle perché renzi riesce ad essere peggio di berlusconi e la boschi è una incapace, antipatica, principiante, figlia di papà ..... cosa ci fa nella sinistra?????????????
Nadia Due sole parole:onestà e dignità!!!!!!! Ammesso che se ne conosca ancora il significato!!
Nadia Concordo con il programma della coalizione " liberi e uguali". Con rappresentanza femminile nelle liste .
Nando Impegno maggiore in difesa delle persone meno abbienti per una compiuta giustizia sociale nonchè a tutela dei delicati equilibri ecosistemici e dell'ambiente
Nedo Parlare chiaro e non con slogan o frasi fatte tipo: lavoro ,giovani, occupazione e poi fanno le leggi per licenziare più facilmente. Mantenere le promesse fatte prima del voto, ad oggi non ho mai visto rispettare questo.
Nicola Uniti nel centrosinistra solo se si possono fare le primarie
Nicola Credevo di avere visto il peggio possibile nel 2008 quando cadde il secondo governo prodi, ma mi sbagliavo. Il "tafazzismo" della sinistra sembra essere incurabile e ormai pandemico, dato che lo vedo come atteggiamento diffuso in tutti i paesi del mondo, in cui le parole 'socialismo' e 'socialdemocrazia' sono diventate delle bestemmie. E' urgente presentarsi uniti e proporre un piano di governo serio, piuttosto che presentarsi come opposizioni frammentate ad un governo di destra privo di una componente di centro e che orbiterà intorno a partiti con idee estremiste becere ed inaccettabili. Una maggioranza con derive neofasciste è la cosa di cui il paese ha meno bisogno.
Nicoletta Solo attuando politiche di sinistra la sinistra sopravviverà.
Nicoletta Giustizia sociale e capitalismo vanno in direzioni opposte (il secondo esclude la prima). Siamo succubi del capitalismo da troppo tempo, è ora di cambiare.
Nicoletta Bilanciamento tra tasse e redditi
Nicolò Lotta alla corruzione e alle mafie possono diventare il volano dell'economia che auspichiamo da tanto tempo perchè si avrebbero dei risparmi al bilancio dello stato e più sicurezza i cittadini!
Nicolo' Si era arrivati ,quasi, al maggioritario, m a sino a quando ci sara' un centro ne di qua ne di la,non andremo mai da nessuna parte,pertanto preferisco una governance senza centro,preferibilmente di sinistra,e poi il resto si decide votando di volta in volta.
Nilla Che non mi sento rappresentata da loro, che faccio sempre più fatica anche solo ad ascoltarli, sono noiosi, monotoni ma la cosa che ritengo peggiore è che non si occupano seriamente degli innumerevoli problemi che oggi ci affliggono in particolare dei giovani .
Nilo Contro la destra sempre uniti poi se ci sono divergenge di opinioni tra di noi ce le vediamo in casa nostra
Oddo Meno chiacchiere, meno esibizionismo e maggior attenzione ai gravi problemi dei poveri, dei disoccupati, dei disabili, di tutti coloro che hanno urgenti e gravi difficoltà da affrontare per sopravvivere ogni giorno.
Olimpia Abolizione dei privilegi dei parlamentari, lotta seria alla corruzione e all'evasione fiscale, piena occupazione per i giovani e per i disoccupati in crescita costante, riduzione dall'età pensionabile delle donne e dei lavori usuranti, politiche di sostegno concreto alle famiglie indigenti con figli, ai pensionati, alle persone anziane e malate e a quelle disabili, sanità accessibile a tutti, riduzione dei ticket, controllo delle banche, politica di integrazione e occupazione per i migranti, jus soli , testamento biologico e misure reali per il dopo di noi, maggiore incivisità con l'unione europea, drastica riduzione delle spese militari, turnazione dei parlamentari eletti democraticamente (non più di un mandato) per evitare accumulo di privilegi e attaccamento alle poltrone con il cemento, nessuna alleanza con la destra opposta come valori. Queste le misure principali (ce ne sarebbero molte altre che per mancanza di spazio tralascio ) da prendere se volete restare in vita ed essere ancora credibili. Avete tutti maturato un distacco dai bisogni reali del paese che avete consegnato ai 5 stelle molto più in contatto di voi con le persone. Aspetto di vedere la sinistra di una volta quella che difendeva gli operai e lottava duramente per la difesa dei diritti fondamentali sanciti dalla costituzione. Sinceramente non so se vi voto.
Oliviero Fermare il giustizialismo nella sinistra. e liberare l'italia dal potere impazzito dei pm. Difendere i diritti civili. Difendere l'ambiente
Orazio Ho partecipato con entusiasmo alla nascita del pd che aspettavo da tanti anni per dare una prospettiva unitaria a tutte le forze progressiste e socialdemocratiche. Purtroppo negli anni sono prevalsi gli individualismi (una idea, un partito...); bisognerebbe prendere esempio dai partiti democratici europei che rimangono uniti pur con visioni molto differenziate al loro interno.
Orazio Non ci sono scuse per chi scientemente, approfittando di un mometo di debolezza contrattuale ha scelto di togliere diritti ai lavoratori a reddito fisso ottenendo come risultato uno smisurato allargamento del precariato
Orazio Trovare soluzioni condivise tra la sinistra ed il pd, che tutt’ora è troppo pdr
Orazio S. Per bersani, e gli altri leader della sinistra, continuate su questo percorso. Nessun accordo col partito di renzi.
Oreste Non riesco a capire il loro operato, a causa delle loro lotte intestine stanno facendo tornare il caimano.........si dovrebbero solo vergognare!!!
Oreste Cancellare la legge fornerò e riportare la pensione di vecchiaia a 65 anni
Oriana Alla situazione odierna, non ci siamo arrivati per colpa di renzi, ma per colpa di coloro che siedono in parlamento da anni. Cosa guardavano? Cosa hanno fatto di sinistra? Due governi tecnici per colpa loro!!! A sostenere il cosiddetto famigerato governo monti- fornero c'era il consenso di bersani & c. Spero che gli italiani abbiano buona memoria.
Ornella Uniti si vince ... divisi si perde
Ornella Non siate timidi nel combattere il razzismo diffuso e il fascismo sempre più scoperto! Lavorate perché la scuola sia il luogo in cui i giovani si formano attraverso lo studio serio della storia e della nostra costituzione! Per questo è indispensabile valorizzare il ruolo dei docenti anche attraverso un dignitoso trattamento economico ed una formazione adeguata.
Orsola Più coraggio e più aderenza alla realtà
Oscar L'esperienza diretta personale nell'università, ove ho lavorato per 44 anni interessandomi anche di amministrazione e politica universitaria, nonché la conoscenza della storia e non solo italiana, porta alla conclusione che uniti si ha molta più probabilità di portare avanti almeno un po' delle proprie idee, divisi le proprie "bellissime" idee volano nel vento e lì rimangono.
Ottavio Mi avete deluso tutti ...o votato da 40 anni prima pci....fino a ds.
Nessuno di voi ricorda che da sempre vi dividete...con l'unico risultato finale che vince la dx.
Pablo L'italia esca dalla nato, dall'omc e da tutte le associazioni internazionali che la vincolano in modo antidemocratico.
Siano rinegoziati i trattati europei.
Sia data l'iniziativa legislativa al parlamento europeo.
Il presidente e i commissari della ce siano eletti dal parlamento europeo.
Ogni iniziativa della ce sia sottoposta all'approvazione in ultima istanza del parlamento europeo.
Sia tolto alla ue il principio dell'unanimità, sostituendolo con maggioranze qualificate.
La bce deve avere tra i suoi obiettivi il pieno impiegho e non solo l'inflazione al 2%.
Paola E' tempo di cambiare raducalmente, fare scelte di sinistra, che sono più necessarie che mai per contrastare le destre. Bisogna restituire ai cittadini una chiara visione del mondo e un programma politico di lungo respiro che metta al centro la lotta alle disuguaglianze, alla corruzione e alle mafie, i diritti civili estesi a tutti, il rispetto di tutte le minoranze.
Paola Guardare a sinistra. Distaccarsi dalle politiche intraprese da destra e pd
Paola Non condannarci ad un governo delle destre o dei 5 stelle!
Paola Torniamo alla vera sinistra
Paola Basta con le beghe interne.
C’è talmente tanto da lavorare le persone stanno male , sono sfiduciate, arrabbiate , deluse e la classe politica incapace , arrogante che la deve smettere di pensare “oltre di me il nulla” serve lavorare insieme concentratissimi sulla lista di aree che avete indicato in uno dei quesiti precedenti. Sembrerà strano agli ambiziosi e amanti del potete, ma in ballo se ci siete voi è per me ininfluente, ciò che interessa è che le persone di durato paese riacquistino dignità, benessere, opportunità.
Smettila di rubare le vite degli altri
Paola Candidare piu' donne possibile, io se dovessi sceglire tra pd e liberi e uguali scegliero' la lista che mi permette di votare le donne. Tra le priorita' : la riforma della legge fornero mandando in pensione prima tutti e ripristino art. 18 x le aziende con più di 15 dipendenti, lo ius soli, la legge sul fine vita, basta bonus ma aumenti concreti, ripristare il montante delle pensioni congelato con la legge monti relativo alla rivalutazione delle pensioni che hanno perso potere d'acquisto.
Paola Non tagliate la spesa pubblica
Paola La mancanza di chiarezza su un programma di "schierato" per far crescere l'innovazione, valorizzare la cultura, permettere a i giovani di lavorare in italia, di conseguenza ridurre 'l'età della pensione , ridistribuire la ricchezza, dare accoglienza e ridurre i privilegi , sta consegnando il nostro paese alla perdita di speranza nel futuro soprattutto per i giovani , incertezza del futuro, alla paura degli altri, al populismo e alla fuga dalla politica . Aiutateci ad affidarvi il nostro e a credere nelle istituzioni e nella politica
Paola Di non pensare a loro stessi ma al bene della collettività e al futuro dei nostri figli
Paola Lavorare insieme per un futuro migliore!
Paola Ridare fiducia ai cittadini nella politica, cercando soluzioni concrete ai problemi che affliggono i cittadini italiani, dimostrando serietà e affidabilità
Paola O si fanno cose di sinistra o ci si chiama con onestà centrodestra. Si sono fatte azioni che hanno dato potere a fumetti da quattro soldi e per meritocrazia si in tende solo servilismo. Eppure continuò a credere e a insegnare che essere onesti e perbene paga.
Paola C’e la necessità di ragionare sulle cose da fare e non sulle posizioni
Paola Pensate al bene del paese e della bella gente che vi abita!! Dividersi significa solo dare spazio ai razzisti
Paola Il pd deve cambiare linea, i fuoriusciti devono abbandonare le voglie di rivincita, gli altri devono stare buoni.
Paolo Onestà serietà verso la parte più debole della società
Paolo Ora non si può pensare a redistribuire.
L'italia ha un grosso fardello di debito pubblico.
Prioritario abbassare le tasse a tutti.
Sul debito pubblico, si preveda di pagarne una parte con stampa di denaro,
Senza correlata emissione di altri titoli del debito.
Lo so, è contro le attuali regole europee,
Ed anche contro le precedenti.
Ma sopratutto partiti di sinistra servono a cambiare, a riformare,
Altrimenti cosa ci stanno a fare?
Paolo Recuperate rifondazione !
Paolo Dobbiamo convincere gli italiani che solo attraverso il cambiamento possiamo progredire
Paolo Divisi si perde mi sembra chiaro
Paolo Ridurre agli over 50 la settimana lavorativa a 4 giorni e ridurla a 3 giorni agli over 60, per dare lavoro invece che reddito di cittadinanza a tutti i giovani e smetterla di dire che non è possibile, basta volerlo, così come spingere i mezzi elettrici con sgravi fiscali (detrazione 60%) sull'acquisto e sull'uso per andarci al lavoro, facilitando il rifornimento e smettendo di piegarsi ai petrolieri.
Paolo Mancano politiche per la famiglia efficaci, in grado di frenare la decrescita demografica. Le statistiche parlano chiaro: la popolazione italiana (ed europea) di questo passo spariranno nel giro di qualche decennio, sostituite da una popolazione a maggioranza islamica. Trovo incredibile e miope che questa non sia inserita tra le vere priorità. E il bonus bebè è un palliativo ad impatto nullo su questo fronte.
Paolo Un programma politico all'altezza dei tempi, ma il solo, ahimè, capace di guardare con radicalità alle questioni attuali è papa francesco, imparino da lui
Paolo Siate un poco più modesti!
Paolo Continuate così che andate alla grandissima.
Paolo Se non capite che la lotta alla corruzione, ai privilegi e alle inefficienze è la priorità, la gente alla fine sarà costretta a votare 5 stelle. Mettetevelo in testa!!!
Paolo Portate in altoi valori del lavoro, della solidarietà, dei diritti e delli'ntegrazione..
Paolo Siamo stanchi
Paolo Creare una sinistra progressista con il pd non è più possibile. Sarà necessario un lavoro di anni per costruire una nuova sinistra credibile. E da questa sinistra credibile certi nomi indicati come referenti dovrebbero essere espunti. Non per ragioni di età ma di errori gravi che hanno compiuto quando erano al governo, prima di tutto disattendere progressivamente le istanze del popolo di sinistra e poi di ignorare le nuove povertà, i diritti civili e i diritti umani. Con i risultati di sfacelo sociale e morale in cui versano vecchi e nuovi italiani e di ascesa di una destra razzista, incolta e populista.
Paolo Non suicidiamoci...
Paolo La priorità è dare un lavoro alle persone, cioè creare occupazione. E occupazione significa investimenti. E gli investimenti li effettuano le imprese e lo stato. Quindi, ridurre del 5-10% la spesa annuale dello stato ( sprechi, ruberie, ingiustizie, ecc. ) per risparmiare 40-80 miliardi di euro e poter ridurre tasse, imposte e contributi a tutti. Così le imprese investono ( domanda di beni d'investimento ), le persone hanno più soldi nelle saccocce ( domanda di beni di consumo ) e lo stato potrebbe cominciare a "raddrizzarsi" .
Paolo Cercate di pensare ai giovani senza lavoro, invece che alle vostre beghe!
Paolo Impegnarsi per l'eliminazione dei lavori discontinui, e di tutto il precariato esistente.
Paolo Pensate solo a rendere l'italia un paese democratico e pulito!!
Paolo Il popolo italiano non ne può più delle solite facce che si alternano al governo che non cambiano mai niente e continuano ignorare i problemi che la gente comune non riesce più a superare, la casta continua a bearsi nel mondo dorato. Basta corruzione e evasione, basta calpestare i diritti, anche i nostri erano acquisiti, basta pensioni d'oro e vitalizi ignobili, basta arroganza siamo stufi !
Paolo Siamo stufi di questa politica. Fatta così.
Paolo Ragazzi, se la sinistra è divisa l'unica alternativa è votare 5 stelle. Pensateci...
Paolo Rendetevi credibili 
Basta con annunci e spot
Paride Una sinistra riformista che vuole candidarsi a governare questo paese dovrebbe unirsi in un progetto comune indicando il tipo di societa' che intende costruire nel futuro ed indicare le riforme necessarie nei prossimi 2o anni per più giustizia sociale e più diritti parlando sinceramente e chiaramente senza nascondere i sacrifici che saranno necessari.
Pasquale Fate alla svelta stiamo morendo
Pasquale Devono smetterla di curare i propri interessi, che pensassero finalmente ai problemi degli italiani . Basta con la casta, sono semplici cittadini che rappresentano gli altri, non devono avere privilegi.
Pasquale Non si può continuare a vivere di precarietà; il lavoro deve essere stabile e principalmente le nuove generazioni hanno bisogno di sicurezza economica per poter programmare la propria vita.
Pasqualino Non capisco perchè a tutte le elezioni ci devono essere problemi di unità. Possibile che non riuscite a vedervi tutti insieme e fare un programma unico a costo di incontrarvi ad oltranza? La gente di sinistra è stufa di queste diatribe inconcludenti che fanno passare la voglia di andare a votare tanto, in queste condizioni, vincerà sicuramente qualcun'altro più unito.
Patrizia Vorrei che si capisse che un paese sviluppato non puç non investire in istruzione e ricerca. Noi siamo l'ultimo tra i paesi europei e non bastano le parole e promesse di tutti. La cosa principale è il futuro die giovani, non mandarli via. Tutti ne parlano, nessuno attua nulla in merito, gli investimenti sono risibili.. In questo siamo già tutti uniti in negativo!!
Patrizia Quando penserete meno ai vostri interessi personali e di partito, rendendovi conto che siete i rappresentanti del popolo, quando asvolterete e vedrete i reali bisogno della nazioni e di tutte le genti, quando governatore senza avidità e rispetto di tutti e di tutto, sarà sempre troppo tardi. Purtroppo questo è solo un sogno è non avverrà mai. Sarebbe bello se solo parlaste meno e ascoltare di più, forse mi basterebbe per farmi tornare al voto. Al momento nesduna parte politica mi rappresenta ed è in grado di salvare questa la nave italia, ormai alla deriva.
Patrizia E ora di fare una sinistra vera senza nessuno della vecchia guardia
Tutti sotto i 50'anni
Patrizia Basta litigare
Patrizia Avendo 60 anni e buona memoria, vorrei dire a d'alema di cercare di non essere ricordato come l'uomo dietro a tutte le grandi sconfitte della sinistra da oltre 20 anni a questa parte in italia .
Patrizia Se renzi si toglie di mezzo è più probabile che la sinostra si presenti unità. Serve un nuovo leader.
Patrizia La priorità di ogni buon politico dovrebbe essere sempre il benessere del popolo che governa
Patrizia Per favore, candidate persone che in nessun modo possano far credere di non essere oneste per situazioni personali o famigliari. Le persone hanno bisogno di potersi fidare dei candidati. Credo che la sfida delle prossime elezioni si giocherà proprio su questo e sul fatto di trovare punti di intesa da portare avanti in maniera unitaria.
Pellegrino Uniti sempre. Fuori dalle liste chie è stato per due legislature in parlamento. Riformare la giustizia
Pier Paolo Alla prima serie di domande ho risposto "altro", perché ritengo che la priorità delle priorità non sia "una" misura, ma la necessità di ricreare un "ambiente", un clima di speranza per i giovani. Se non si mira a questo l'italia è destinata al fallimento sociale e quindi anche a quello istituzionale.
Abbiamo in campo una squadra di "protagonisti", tutti interessati solo a dimostrare quanto sono"coerenti" con sé stessi, ma a nessuno interessa l'insieme, o nessuno riesce a considerarlo, per quanto poco attraente a volte possa sembrare. Così ci troveremo a subire un altro ventennio di disintegrazione sociale, che si chiami berlusconi o grillo non fa differenza. La storia è nota e ringraziamo bertinotti per avercela già fatta vivere. I nostri nipoti ringrazieranno tutti gli attuali protagonisti per averla continuata. Noi auguriamo loro di poter dare continuità al protagonismo bertinottiano, una volta lasciati i seggi in parlamento, come protagonisti sulle più comode poltrone dei moderni salotti bene. Gratificati della loro coerenza.
Piera Sinistra unita...ma senza pd
Pierluigi Il centro sinistra deve avere obiettivi di lungo periodo, solo guardando avanti si possono trovare le soluzioni vere per i problemi del nostro paese, per noi e per i nostri figli !! Certo nel frattempo bisogna raccogliere i consensi :........ e quindi anche una dose di realismo e di cinismo sono accettate se servono a traguardare obiettivi importanti !!
Piero Abolizione legge fornero, diminuzione età pensionabile,; lavoro ai giovani; lotta alla gestione occulta dello stato.
Piero Maria Rottamare renzi e tutti quanti l'hanno aiutato in questi anni a fare una politica di destra con i voti di quei poveri illusi che credevano ancora che il pd fosse un partito di sinistra, che si vergognino tutti e che spariscano dalla politica italiana.
Pietro Non è possibile che il centro sinistra italiano sia perennemente vocato al suicidio politico, i divisionisti sono penosi e devono vergognarsi!!!!
Pietro Il pd oramai ni fa più polituche di sinistra . non è quindi voto utile
Pietro Nessuno
Pietro Non bisogna allearsi con chi fa politiche liberiste,mai.
Pietro La corruzione e l'evasione fiscale sono i problemi che debbono essere fronteggiati per primi. Risolti quelli, il resto sarà senza dubio più facile da attuare.
Pietro Rivedere la legge fornero. Non è possibile che un autonomo di 65 anni che ha cessato l'attivita' non puo' acceder alla pensione prima dei 67 anni. Inoltre non puo' neanche accedere all' ape social. Intervenite presto.
Pietro Bisogna stare piu vicini alla gente ed ai giovani
Poala Vorrei che si facessero da parte con umiltà i personaggi che alimentano rancori e divisioni e che compromettono ii confronto. Che si desse spazio a chi ha sinceramente disponibilità al dialogo
R Attenzione ai temi ambientali, servizi pubblici per le persone (trasporti pubblici locali, sanità, risparmio energetico, istruzione, acqua), economia e non finanza nei programmi.Trasparenza E meritocrazia.
Raffaele Un padre prima di morire chiamo' 1 suoi 7 figli e propose loro di spezzare in 2 un mazzo di verghe legate tra di loro; ma nessuno ci riusci'; allora fece sciogliere il mazzo di verghe e chiese loro, se erano capaci, di spezzarle in 2 pezzi una per una, e le spezzarono tutte. 
Allora il padre disse loro: avete constatato che le verghe legate insieme non siete riusciti a spezzarle? E cosi' sara di voi dopo la mia morte resterete uniti, nessuno vi potra' sopraffare.
Raffaella Eliminate la lettura delle tavole di ishiara nel concorso per entrare nell esercito italiano...inutile e dannoso...per queste maledette tavole mio figlio nn puo realizzare il suo sogno...lui e' nato per essere un militare e quelle inutili tavole hanno distrutto i suoi sogni...non e' daltonico eppure l hanno spedito a casa nel bel mezzo del concorso...non mi arrendo!...
Raimonda Di smetterla di prendere in giro la gente, ormai non abbiamo più fiducia in loro. Pensano solo alle loro poltrone. E dovrebbero loro provare a vivere co mille euro al mese, senza privilegi.
Ramona Il pd non rappresenta più la sinistra: ha accantonato i valori che dovrebbero caratterizzarlo e non è più dalla parte dei lavoratori. Ecco perché tanti cittadini di sinistra non si sentono più rappresentati dal pd e in parte non vanno a votare oppure si sono rivolti altrove.
Renata Create un polo unitario a sinistra del pd che duri anche dopo le elezioni.
Renato Contrastare severamente la corruzione, combattere in modo efficace l'evasione fiscale , ridurre la vergognosa diseguaglianza tra ricchi e poveri.
Renato Creiamo lavoro e ritorniamo a politiche di sinistra.
Renato Vedo due strategie per la sinistra. Una di lungo termine, che prevede la costruzione di un paese di sinistra stando all'opposizione, e consegni nel contempo il paese alle destre per anni , tanti anni.
E una che la sinistra si unisca con le forze moderate per iniziare a costruire un paese di sinistra a piccoli pezzi.
Sono ovviamente favorevole alla seconda ipotesi.
Renzo Come disse uno statista i politici devono pensare alle prossime generazioni e non alle prossime elezioni. Parlare molto meno e fare molto di più come si fa nelle aziende che vivono dei loro profitti. Siamo stufi e demoralizzati. ormai il 50% dei cittadini non vanno più a votare. Date un segnale forte di rinnovamento !!!!!! Raccontate alla gente la verità sulla situazione del debito pubblico e programmate a lungo termine delle attività vere per ridurlo. Qualche valore sul quale lavorare; coerenza, correttezza, umiltà, passione. Buon lavoro......
Riccardo Andrò, probabilmente, a votare; in genere, questi politici fanno pena, per non dire altro. Cercherò di scegliere quello che mi sembra il meno peggio, ma turandomi naso e orecchie.
Riccardo Trovare accordo su una serie di punti cruciali per affrontare in maniera unitaria problematiche che vadano incontro alle classi meno agiate partendo dalla lotta all'evasione fiscale che a cascata si riflette su tutto il resto.
Riccardo Abbiamo bisogno di diversità, inclusione e nuovi "expertise" all'interno delle istituzioni
Riccardo Cercare l'unità su programmi condivisi e sul rispetto reciproco
Riccardo Vanno ripensati i principi della sinistra che sembra non avere più prospettive. Secondo me andrebbe ricercata, a livello europeo, una nuova visione dei 'principi' di sinistra.
Riccardo Fare i veri interessi della nazione senza ipocrisie e tatticismi
Riccardo Occorre una politica che torni a governare l'economia e privilegi il lavoro nei confronti della finanza. E basta con la carità che esalta chi l'a fa mentre umilia gravemente chi la riceve.
Ricky Dittatura del proletariato
Rita Maggiore onestà, rispetto delle classi sociali più deboli, meno corruzione
Rita Ragazzi, tutti insieme oppure qualcuno rifaccia il pc!
Rita Sono davvero basita e delusa dall'incapacità della sinistra di coalizzarsi nell'interesse dei cittadini. Ė difficile credere che cambierà mai qualcosa in italia
Rita La sinistra ha già perso in quanto non unita. Mollate le sedie e pensate al bene dell' italia e degli italiani.
Rita Le politiche economiche e sociali fatte dal centro sinistra negli ultimi anni sono sempre più simili a quelle del centro destra, questo ci ha portato ad essere il fanalino di coda d'europa, ad aumentare le disuguaglianze ad accrescere la povertà assoluta.Meglio Passare un giro per riorganizzarsi e prepararsi in modo adeguato ad una sinistra degna di questo nome.
Roberta Ricominciare a pensare ed agire secondo i valori di sinistra. Grazie.
Roberta Voi, di sinistra, non dividetevi ulteriormente. Fate poche promesse concrete e fattibili e poi mantenetele.
Roberta Aiutateci a migliorare quest'isola alla deriva
Roberta Programma certo e fatti. Leggi per i cittadini non per il vaticano.
Roberta Il compito primario del politico dev'essere il bene della popolazione fragile.
Roberta Non sono un'esperta in manovre politiche, ma penso che ormai la legge fornero abbia fatto il suo tempo, come altre cariatidi che continuano a ripresentarsi in varie posizioni in parlamento. Spazio a facce e idee nuove! Basta riciclaggi! E mandate in pensione chi non ne può più e ha già fatto abbondantemente la sua parte! Vi sembra tanto strano che la disoccupazione non cali? Per quanto pensate di poter schiavizzare ultracinquantenni e farvi scappare venti e trentenni che se ne vanno all'estero alla ricerca di almeno una speranza? Perchè in italia si continua a marciare sempre sullo stesso binario o addirittura si torna indietro, invece di adeguarsi ai tempi che comunque cambiano e vanno avanti? Lo schiavismo (in teoria) è stato abolito un po' di tempo fa.....sono schifata. Chi davvero cerca di fare qualcosa per questo paese stremato viene regolarmente defenestrato....ma la colpa è anche di chi crede a tutto quello che legge sui social. Una frase di mussolini deve essere riconosciuta realistica: governare gli italiani, o almeno certi italiani, è inutile.
Roberto Fate qualcosa prima che sia troppo tardi...! Il baratro e la deriva della democrazia si avvicinano a passi da giganti
Roberto Non consegniamo l'italia alla destra come dei polli ma reagiamo come degli statisti
Roberto Combattere evasione fiscale
Roberto Creare nuovi posti di lavoro
Roberto Porta avantil'italia
Roberto Lotta alla corruzione
Roberto Fare un programma con le forze di centrosinistra che preveda: togliere i privilegi (...politici, rivedere i diritti acquisiti delle pensioni), combattere la corruzione e l'evasione, concentrare le risorse per il cuneo fiscale (creare posti di lavoro per i giovani).
Renzi si deve fare da parte, ha distrutto il centrosinistra, ve lo dice uno che credeva e sperava in una svolta.
Roberto Il tradimento si paga: e voi avete tradito coloro che credevano in voi, che vi votavano da decenni, sarà difficile per le vostre "bande" non più credibili, che all'interno e ai vertici, hanno persone del coinvolte nel malaffare, riuscire ad ingannare ancora gli italiani per voi sarà impossibile, il vostro è stato un suicidio omicidio, con due personaggi che hanno dato il peggio del loro repertorio, uno e stato renzi, l'altro forse anche peggio sarà per poco; grasso, quella che voi chiamate sinistra non esiste più, e personalmente me ne rattristo, siete allo sfascio, allo sbando di idee e di fiducia da parte dl tutto il popolo italiano, i cittadini grazie alla rete, hanno visto di quali bassezze siete stati capaci. Mai più sinistra, mai più.
Roberto Ho sempre votato per renzi: a mio avviso é scaduto nelle provocazioni dei fuori usciti... e l'odio che si é generato non permette nulla per questo giro. C'é bisogno di lavoro sicuro, di leggi forti sulle violenze alla persona(ergastolo) dove non ci sia la possibilità di patteggiare.
L'italia a bisogno di demolire lentamente i privilegi delle varie caste per raggiungere una trasparenza che permetta che lo stato innanzitutto 
Garantisca parità di trattamento.
C'é bisogno di uno stile di produzioni delle leggi: chiaro e funzionale dove ad ogni legge deve essere garantita la soppressione delle precedenti su quel tema.
Roberto Cercate di stare uniti ma considerando che la politica deve prefiggersi il bene comune a partire dai più deboli e a impegnare le forze per realizzare gli obiettivi della nostra carta costituzionale.
Roberto Smettetela di pensare solo alla vostra poltrona, la gente è stufa e se non date un buon esempio andrete tutti a casa.
Roberto Perdere disuniti per motivi di rancore personale è quanto di peggio possa fare la sinistra.
Roberto Che i cittadini ed e le loro condizioni dovrebbero essere il loro riferimento e non viceversa
Roberto Basta protagonismi. Un passo indietro dei protagonisti eterni della politica. Unità per non consegnare alle destre l'italia.
Roberto Per creare una nuova sinistra è essenziale conoscere la realtà umana.
Roberto L'italia ha bisogno di ripensarsi.
Ha bisogno di un lavoro più stabile ,meno contratti precari ( 46 contratti sono una follia) , di un vero ripensamento della sua fiscalità in maniera progressiva. E sopratutto di saper svoltare su quello che sarà il motore di sviluppo di questo secolo: la green economy.
Quindi cura del territorio,( dissesto idrogeologico, adeguamento a criteri antisismici , ripensamento delle città rispetto ai cambianti climatici , reti idriche , infrastrutture per sfruttare le piogge sempre più vilolente e rare, disinquinamento ( terra dei fuochi, ilva,marghera , sarno,...) valorizzazione dei beni culturali . Agricoltura di qualità ( spostamento verso filiere bio più controllate e marchi di qualità )
Roberto Gisberto Il pd non è la sinistra . È un'accozzaglia di ex dc ed ex pci che per mantenere il proprio potere si sono alleati a spese degli italiani. Io sono sempre stato di sinistra , ma questi non li riconosco. Vorrei vedere al centro della politica il rispetto della persona del nostro ambiente e vorrei che fosse applicata alla lettera la nostra costituzione . Voglio vedere abrogato quell'obbrobrioso articolo del pareggio di bilancio in costituzione , una palese violazione della carta costituzionale .
Rocco Basta demagogia e ricerca massimi sistemi . Poche cose , ma reali :
- superamento della fornero;
- tasse progressive. Chi più ha , più deve dare ;
- lotta alla povertà;
-abolizione delle leggi truffa del governo berlusconi ;
-rivalutazione delle pensioni ;
-difesa dell'acqua pubblica ;
-rimozione di tutti i parassiti che hanno portato il nostro meraviglioso paese alla deriva ;
-rottamare i vari casini, prodi, bersani, d'alema e compagnia cantante ;
-rispetto assoluto degli arti, 3 e 33 della carta costituzionale ;
-abbattimento della burocrazia ;
- ripristino della norma di " silenzio assenso " , che obbliga la burocrazia a dare risposte. Il silenzio diniego è una iattura per le classi più deboli .
Rocco Devono rinunciare a buona parte dei loro privilegi tutti i parlamentari e anche gli ex. devono tenere presente che la classe operaia esiste e non va ridotta alla fame , perchè è questa che produce per tenere in piedi il paese
Rocco Alessio Non esiste, ad oggi, un progetto all'altezza delle sfide del nostro tempo. Senza ripensare la funzione storica delle organizzazioni politiche (quindi, senza ripensare le relazioni tra politica e società e le forme di accesso alla partecipazione democratica), l'astensione e la diserzione cresceranno - specie tra chi ha 18-34 anni. C'è un intero mondo di invisibili che è fuori dai radar, mentre questi radar registrano sempre più paura, guerra tra poveri, fascismo.
Rodolfo Se c'è coalizione non vi voto
Rodolfo Porre al primo posto la cancellazione della controriforma fornero,del jobs act,della l.107..
Tassa patrimoniale,lotta all'evasione fiscale,investire sulla sanita' ,ripristinare il sistema retributivo nella previdenza,separarare l'assistenza dalla previdenza nei bilanci
Roland Dividersi è un suicidio annunciato. S'immaginano ora le conseguenze di una vittoria del centro destra o dei 5stelle per l'italia... e allora fooorse s'accorgeranno che il compromesso nel centro sinistra è mille volte meglio!!
Rolando Meno politica urlata e becera sui social,più concretezza nei programmi per creare lavori a tempo indeterminato con vere tutele, interventi pubblici per prevenire e ripristinare i disastri delle calamità naturali (terremoti,inondazioni),più e servizi sociali per tutele e formazioni delle famiglie,lotta serrata alle corruzioni ed evasioni fiscali per ridurre la tassazione irpef e sgravi alle imprese che innovano e creano lavoro stabile,più formazione e legame tra apprendistato e sbocchi lavorativi.
Romana Voglio un partito che abbia come punti prioritari la tutela del lavoro, i servizi sociali, la tolleranza, il rispetto, l'istruzione, l'ambiente, la parità di genere e non strizzi l'occhio alla destra. Basta centro destra. Io sono di sinistra e mi sento orfana. Però se renzi deve essere, allora meglio un altro partito. E perderemo, ma con dignità, ma ritroveremo la bussola, e vinceremo la prossima volta. Se lega e m5s non distruggono definitivamente l'italia.
Romano L'unione fa la forza
Romeo Alzate i stipendi e togliere i lavori a termine o in nero in tutta italia , chi non paga le tasse chiude e non riapre più neanche all’estero grazie
Rosa Investite in ricerca pubblica e iniziate a trattare temi attuali come la relazione tra chi gestisce i nostri dati e il sistema dei servizi sanitari
Rosa Sono disgustata dalla politica italiana, tante belle parole ma niente fatti. Mi dispiace ma oramai non ho più fiducia nelle istituzioni, troppa corruzione, privilegi solo a pochi e .... la lista sarebbe lunghissima ma mi fermo qui!!!!!!
Rosa Ho la sensazione che ancora oggi, molti di loro, ( ex premier in primis) vivano in mondo parallelo. Parlano di situazione critica in miglioramento ma ciò che noi comuni cittadini viviamo è tutta un altra storia.. Posti di lavoro in " aumento" non sono altro che assunzioni con contratti semestrali ( forse rinnovabili a tempo determinato). Ancora nel ricco triveneto le aiziend chiudono per razionalizzazione e deve andarti bene se vieni mantenuto in altra sede ed a uno stipendio più basso. Non parliamo poi del' iva al 22 per cento da dover sostenere in tanti( esercenti e non).
Parliamo poi della cosiddetta buona scuola che ha reso contenti solo i componenti della famiglia renzi. Io appartengo alla vecchia guardia e per mia fortuna ho avuto la possibilita( fin ora) di decidere della mia vita. Ho conosciuto colleghe che per necessità di stipendio/assunzione si sono trovate costrette a lasciare marito e figli per recarsi al nord nella speranza di poter quanto prima ricongiungersi ai propri cari. E non tralasciamo il vostro discutibile criterio di scelta dei lavori usuranti per richiedere il pensionamento anticipato. Dove sono i criteri? E mai possibile che legiferiate senza pianificare i vari punti che potrebbero risultare interessano per far capire di più qualcosa a noi comuni cittadini? Mi sembra che godiate nel mettere una categoria contro l'altra ( vedi anche la miseria di aumenti stipendiali). Noi siamo costretti a tagliare e ad accontentarci? Perché non rendete pubblico il vostro stipendio e non mettete mano al vostro cuore per incominciare a tagliare anche voi su qualcosa? Ne sento parlare solo in vista delle elezioni! Belle parole ma a fatti non si concretizza nulla ma si scaricano responsabilità solo sui governi precedenti anche se l'attuale pd ( sono di sinistra convinta) ci ha messo del suo a creare una vera guerra dei poveri. Guarda ai poveri stranieri ma ai poveri italiani e da un bel po' che non guarda più!!!
Rosa Alba Fate tornare la vera sinistra
Rosa Maria Vorrei giustizia ed equità sociale:: basta privilegi ai politici, più condivisione delle scelte e dei sacrifici. Lavoro ai giovani e pensione agli anziani che dopo 41 anni non ce la fanno più. Propongo di iniziare dalla riforma fiscale ....magari si trovano le risorse per la riforma del lavoro!!!
Rosabianca Pensate agli italiani
Rosalba Voterò quel partito (non il leader) che nel programma politico si impegnerà a cancellare tutte le leggi da 25 a questa parte che impediscono l'applicazione della nostra costituzione, della carta dei diritti, del protocollo di kyoto e dei risultati dei referendum popolari, disattesi per loschi giochi di potere e intrallazzi finanziari sulla pelle degli italiani! E che avrà il coraggio di fare l'embargo agli usa, signori della guerra, cui noi lecchiamo il culo da 70 anni.
Rosalba Tagliare le pensioni d'oro e privilegi ai politici. Stabilire un limite di età per andare in pensione senza penalizzazioni (63 o 65 anni). Creare opportunità di lavoro per i giovani (non sfruttati e sottopagati) e favorire il ricambio generazionale. Evitare la fuga di cervelli finanziando la ricerca. Investire sulla sanita' e l'istruzione. Aumentare gli stipendi del pubblico impiego e abolire la "buona scuola". Non abbandonate l'italia nelle mani di chi ha già operato per gli interessi dei ricchi , impoverendo il ceto medio e facendo pagare la crisi alla gente comune. Tutto ciò si può ottenere con una bella patrimoniale e con la lotta all'evasione.
Rosamaria Attenzione al lavoro stabile ,all'ambiente ; politiche che promuovano crescita; attenzione ai problemi sociali,alla scuola e all'istruzione in genere e alla ricerca
Rosanna La discriminante tra politiche di sinistra e non, è la non accettazione, esplicita e dichiarata, del sistema economico neoliberista .
L'economia è un fenomeno umano , non è una legge di natura, e come tale deve essere al servizio degli esseri umani e non gli essere umani al servizio dell' economico. In una sana democrazia si tutelano principalmente i deboli; in una sana democrazia l'istruzione e la sanità devono essere rigorosamente pubbliche ed accessibili a tutti. 
Se la direzione della sinistra non sarà questa, significa che siamo di fronte alla mediocrità e alla disonestà intellettuale.
Rosanna Onestà, chiarezza, impegno per oggi in previsione del domani.
Rosanna Al popolo di sinistra toccherà una lunga marcia nel deserto per l'arroganza esercitata dai nuovi leader che hanno rottamato la base.
Basta job act!!!!!
Rosario Che la sinistra torni a fare la sinistra e non dare in mano il giocattolo a un giovanotto che tutto è ma non certo di sinistra ed è riusciuto a distruggere un partito con tradizioni popolari
Rosetta Voglio vivere in un paese moderno, che faccia pagare le tasse a tutti secondo le effettive disponibilità che abbia certezza del diritto e delle pene e futuro per i figli e nipotini. Insomma un altra italia perché così non abbiamo futuro
Rosmarie Uniti si vince
Rossana Basta chiacchiere
Rossanella Un vero leader dovrebbe essere poco narcisista e più incentrato sui problemi del suo popolo, la demagogia fa audience ma non benessere nel popolo.
Rossella La fiducia da parte del cittadino si conquista a base di fatti ed azioni concrete mirate a migliorare la loro condizione. Sono anni che sentiamo parole, tante, promesse fatte in campagna elettorale non mantenute. Siamo stanchi!
Rossella Penso che noi di sinistra dovremmo seriamente ribaltare le politiche europee che ci stanno rendendo tutti più poveri e infelici. La politica vera dovrebbe perseguita la felicità delle persone .
Ruggero E' era che al lavoro vadano i giovani , perché abbiamo i nostri figli che a 30 anni non trovano lavoro. Noi ultrasessantenni vorremmo qualche anno di tranquillità, pensateci seriamente non solo a chiacchiere.
Ruggero Più serietà, onestà e lungimiranza tutelando le fasce più deboli come i giovani e i malati non dimenticando che sarebbe tempo che anche i politici nel loro insieme avessero stipendi equi calcolati con il contributivo, senza vitalizi, stessa età pensionabile per tutti comprese le forze dell'ordine! Inoltre dovrebbero acquisire più coscienza ambientale, riformare la giustizia, la scuola e il lavoro.
Sabina Sarebbe ora di affrontare i problemi reali della gente nn guardandoli dai palazzi :ma stando a stretto contatto del mondo vero ,che deve fare tutti i giorni i conti con una scuola nn all altezza , con una sanita' carente, con il lavoro per pochi.....con le tasse che ti soffocano e pochi servizi per tutti....guardiamo avanti e cerchiamo di nn far fare sempre i sacrifici ai poveri.....alle famiglie che a fatica arrivano a fine mese.....lo so le mie saranno parole inascoltate ...ma ho figli e spero che almeno per loro.... questo paese diventi piu' vivibile!!altrimenti Saranno costretti a cercar fortuna altrove!!��
Sabrina  
Salvatore Vorrei che la sinistra, ammesso che abbia ancora idee di sinistra, la smettesse di parlare dai palchi e stesse tra la gente ad ascoltare, condividere e mettere in atto quanto la gente chiede. La smettesse di dimostrarsi sempre casta , rinunciasse ai privilegi che mortificano il paese, e agisse concretamente su lavoro stabile , pensioni, pro terremotati e ambiente, invece di fare proclami, puntualmente sconfessati dalla realtà.
Salvatore Se non sarete uniti perderete comunque e vincerà la coalizione del caimano. Se non sarete uniti non vi voterò, preferirei votare per i cinque stelle per contrastare la destra di berlusconi e soci
Salvatore L'unione fa la forza ! Banale ma sempre verissimo !
Salvatore Ritornare a combattente l l'evasione fiscale
Salvatore Credo che questo paese dal grande potenziale manchi di un programma serio e attuabile nel breve e medio termine
Salvatore Nessuno escluso, nessuno sprecato , nessuno senza reddito, nessuno senza lavoro
Salvatore Divisi si fa un regalone alle destre e sarebbe un'assurdità anche per via di chiare ripicche personali. Siate più seri e pensate al bene del paese e non al proprio orticello.
Salvatore Non voterò più ne pd ne partitini satelliti.
Deluso fortemente da politiche antisociali e mancanza investimenti al sud che continua a soffrire per carenza di lavoro.
Spiace dirlo ma avete fortemente deluso le aspettative dei lavoratori e dei mostri figli già adulti e disoccupati.
Salvatore Siate concreti e non politicamente corretti
Salvatore L'italia è una repubblica parlamentare. Il governo esecutivo
Salvatore Tornare ad essere di sinistra non scimmiottare blair
Sancia Sono di sinistra e non mi va bene la politica di destra del pd
Sandrina Non permettete che le destre prendano il sopravvento, non siete stati eletti per difendere i vostri interessi personali ma per rappresentare la collettività , sopratutto chi ne ha più bisogno, far quindi applicare la nostra bella costutuzione che ci garantisce la democrazia
Sandro Abbassatevi definitivamente lo stipendio o meglio azzeratevelo per dare soldi e casa a chi ne ha veramente bisogno perché fino ad adesso avete fatto un pessimo lavoro ....
Santina L'abolizione dei vitalizi e la diminuzione degli stipendi dei politici
Sara Pensate al bene comune cristianamente, invece che ai vostri interessi personali.
Sara Legalità, onestà, ridistribuzione della ricchezza in modo equo, integrazione, educazione, ecologia, riduzione dei privilegi, moralità, competenze. Abbiamo bisogno di un reale cambiamento e di persone oneste che riprendano la politica per passione non per avere privilegi.
Saverio Non è più accettabile vedere i giovani senza lavoro e non è accettabile che si vada in pensione a 70 anni. Basta far pagare sempre le persone più deboli per decisioni sbagliate dei nostri politici.
Savino Fate qualcosa di sinistra
Sebastiano Basta inseguire i radical chic alla boldrini , non conoscono i bisogni reali della gente - una seria politica contro l'immigrazione clandestina e i disordini e l'insicurezza nelle nostre città. in ultimo stop ai privilegi stipendiali e pensionistici di politici, sindacati, magistrati e alta burocrazia.
Sebastiano Restare uniti per migliorare le politiche sull'ambiente, cambiare la società civile, creare nuove aree di lavoro, non ragionare più con la logica dei partiti. Sono gli assi che possono dare nuovo futuro ai più giovani.
Sebastiano Ridurre la distanza tra la casta politica e i cittadni
Serena Disuniti si perde: troviamo una strada insieme nel rispetto di tutte le esigenze. Vogliamo far vincere le destre, allora continuiamo così. Poteva essere citato anche bonelli dei verdi, persona onesta e sincera
Serenella Abolizione di tutti i privilegi economici e giuridici di cui gode la classe politica, ogni legge della repubblica si applichi a tutti i cittadini indistintamente, lo status giuridico economico dei politici venga ricondotto al t.u. dei dipendenti dello stato. Il parlamento non deve mai più legiferare sullo status giuridico economico dei parlamentari stessi, a meno che tali norme non si applichino anche a tutti gli altri cittadini della repubblica indistintamente.
La maggior vergogna contraddizione e iniquità del nostro assetto istituzionale è questa valanga di denaro pubblico che viene sottratta agli investmenti nel sistema sociale, alla promozione dell'occupazione, agli interventi di pubblica utilità.
Su questa base economico-giuridica si fonda la questione morale, l'equità fiscale, l'onestà dei pubblici amministratori, tutto quanto costituisce il presupposto affinché si ricostituisca la fiducia del cittadino nello stato.
A malincuore ci rassegnamo a non avere più grandi statisti, come quelli che hanno fatto la costituzione e l'europa, fate in modo almeno di essere onesti e minimamente competenti. Siamo saturi di personaggi intramontabili e inefficaci da un lato (es. D'alema), e di giovani sprovveduti e incolti dall'altra (come i 5 stelle ad es.).
I politici inoltre non devono ricoprire oiù di due mandati pieni, cioè un politico non deve restare sulla scena più di 10 in tutto, e tornarsene al suo lavoro precedente senza vitalizi né pensioni speciali, come gli altri cittadini, e vafano in pensione con i requisiti della loro precedente o posteriore occupazione.
Quanto a onestà e competenza ad esempio, per restare nella mia area di competenza, dateci ministri e sottosegretari competenti, specialisti delle discipline di cui si devono occupare, professori pedadogisti all'istruzione, economisti ai dicasteri economici. Sembrerebbe ovvio, ma a quanto pare, non è per i politici!
Sergio Laciate da parte i personalismi , smussate le differenze tra i vostri programmi , ricreate un centro sinistra unito e forte. Non lasciate che l'italia sia governata da antieuropeisti, razzisti, opportunisti che pur di vincere creano coalizioni con , al loro interno, ideologie opposte, ... in altre parole non regalate l'italia alla coalizione di centrodestra o ai 5stelle. , grazie fate questo per gli italiani e per quanti , scappando da guerre , povertà e sfruttamento, arrivano in italia e vogliono diventare tali.
Sergio Unitevi a sinistra!
Sergio Uniti per fermare quest’ascesa della destra...
Sergio Sondaggio che non parla delle spese militari unica voce in aumento nel bilancio statale
Sergio Il mondo del lavoro è stato umiliato, la politica è distante. 

Ho votato per il pd che però ha disatteso gli impegni della campagna elettorale.
Non rispettare gli impegni vuol dire “fregarsene del voto, anche del mio” , fregarsene delle condizioni di vita.
Quindi lavoro più stabile non vuol dire non al lavoro con flessibilità, vuol dire anche basta con sessantenni che lavorano a turni ( mattina, pomeriggio e sera).
Siimone Che ci vuole una sinistra di innovazione 'disruptive', che c'e' da modernizzare contenuti e forme comunicative, che c'e' da prendere l' ambiente, ambiente, ambientalismo, green economy ecc come volani di politiche e comunicazione politica per la protezione e rilancio del paese!!! Non si puo parlare di lavoro nel 2017 solo con l ottica dell art 18 si o no, ma non vedono come siamo messi a livello di lavoro? C'e' da pensare al 2030, 2050, non cercare di aggiustare tutto quello che 'e gia' rotto ma ripensare e rifare il sistema, rompere con tutto il passato mantendone i valori, le soluzioni basta cercarle, altro che jobs act, art 18, sindacati, sono tutti solo vecchi senza preparazione! Svecchiare svecchiare svecchiare, chiedere ai giovani che devono gestire il casino di questi incapaci....(e non bestemmio perche sono educato ;-) )
Silvano Abbiamo bisogno di politici responsabili
Silvia Più lavoro, no allo sfruttamento
Silvia Finitela di fare politiche di destra....
Silvia Trovare assolutamente l’accordo per stare uniti
Silvia A tutti coloro che spingono verso la divisione vorrei che capissero che lo fanno ognuno per un motivo diverso. Sembra che
L'unica cosa che li unisce è essere contro renzi (ovvero contro il pd) niente di "positivo li unisce". Sembrano più bambini capricciosi che seri politici. Il mio appello è: guardate a cosa provocherà il vostro atteggiamento anzichè pensare che le uniche ragioni sono le vostre!
Silvia Ero giovane negli anni settanta. Ero molto attiva e combattiva per un cambiamento radicale della società capitalistica. Ciò non è avvenuto ( purtroppo) ed io mi sento sconfitta è ormai priva di speranze. Mi dispiace per i giovani, precari e senza futuro, costretti( chi può) a trasferirsi all'estero estero. Io , a causa della legge fornero, sono bloccata e sto aspettando 5 anni , da disoccupata, la pensione? Sono molto molto arrabbiata! Per non parlare della distruzione dell' ambiente, delle disuguaglianze sociali, del razzismo strisciante, degli elusori ed evasori fiscali, che si ingrassano alle nostre spalle! E potrei continuare ancora, nelle mie lamentele! Sono stanca, spero almeno che si discuta la legge sul testamento biologico, eliminando, vi prego, gli obiettori di coscienza( che danneggiano tuttora
La legge 194). Potro cosi morire in pace( non sono credente e odio chiesa e preti) e librarmi nell' universo!
Silvia Stop al consumo di territorio. La cura del territorio e il restauro del costruito bastano per creare lavoro per tutti , dall'immigrato allo scienziato e per tutte le professionalità. l'italia ha il primato dell'arte ed è favorita dalla natura, su tutti gli stati del mondo, non dimentichiamolo mai.
Silvia Mettete da parte i personalismi e trovate il modo di restare uniti per perseguire gli interessi degli elettori secondo l'autentica funzione della politica. Grazie
Silvio Avete già perso le prossime elezioni.
Troppi comandanti.
Silvio Gentiloni, sei un uomo intelligente, colto. Ci sai fare molto bene ma non ti sei mai buttato a capofitto per emergere come leader. E invece sei quello che riesce a tenere insieme un governo dove ognuno tira (male) dalla sua parte. Sei l'unico con il senso dello stato, e il paese ha bisogno di te. Ti sostengo in pieno, e mi hai molto colpito col tuo discorso in lamborghini (per urus). Complimenti, paolo. Non cedere!
Non cedere mai. E se tu dovessi ritenere che io ti possa aiutare, ci sono, ci sono alla grande. Ti dico tutto questo perché dimostri nei fatti di essere "fuori" dal sistema dei partiti come normalmente lo intendiamo, e ciò è percepito come un grosso pregio. Forza, paolo. Ricostruisci l'italia che amiamo!
Silvio E' l'ora di finirla con il fingere di farsi la guerra per questioni ideali, si tratta, ed è evidente a tutti, che si tratta di guerre personali. E' dal 1921 che ci si divide e si preferisce che vincano i fascisti o comunque la destra piuttosto che una sinistra non comunista. Così anche stavolta, avremo l'ennesima sconfitta e ci sarà chi dirà di aver vinto perché avrà fatto perdere la sinistra non "sua".
Simona E' necessario garantire maggiore sicurezza sociale, soprattutto per il reddito, la casa, la salute. Le persone hanno bisogno di poter contare su uno stato presente per poter realizzare progetti di vita e fare figli. E' necessario abbassare la frustrazione sociale perché è una miccia che sta facendo esplodere conflitti sociali enormi di cui pagheremo le conseguenze nel lungo e breve periodo, penso al crescente razzismo di matrice fascista. E' necessario approvare la proposta di legge dei radicali, ero straniero, per alleggerire il carico della magistratura sui richiedenti asilo e i tempi di permanenza dei richiedenti asilo nei centri di accoglienza. E' necessario attrarre capitali stranieri in italia, non tanto con un abbassamento delle tasse, ma con uno snellimento dei tempi processuali. E' necessario garantire certezza della pena e rapidità delle sentenza, evitando sconti di pena e prescrizioni dei reati. Bisogna inoltre investire sulla cultura classica del nostro paese, incentivando la ricerca nel campo umanistico ancor prima che in quello scientifico. Con dante si mangia eccome! Dobbiamo tornare ad essere un paese che punta sulle scienze umane e non solo sulle tecniche se vogliamo recuperare credibilità internazionale e soprattutto guarire i mali morali di questa italia becera e fascista, in cui si esalta sempre più la mediocrità intellettuale, invece che l'eccellenza.
Simona La sinistra divisa alle elezioni avra' come conseguenza sicura quella di consegnare l'italia a berlusconi o grillo.
Simona Uniti x programmi ed ideali uguali e non a scopo elettorale
Simonetta Smetterla di pensare di poter fare qualcosa all'opposizione. Non funziona. Bisogna andare uniti alle elezioni e togliere di mano le certezze a questi squilibrati.
Simonetta Pensate realmente al bene comune
Simonetta Mi riferisco al pd non so chi sono gli atri partiti di cui parlavate alla prima domanda. Siamo delusi dalla vostra politica, siete stati tanti anni a far chiacchiere e i vostri interessi. Avete continuato a tenere al governo inquisiti e non avete fatto niente per fermare la corruzione. Il nostro governo fa ridere l'intera europa. Avete votato contro le proposte del m5s sui tagli dei vostri vitalizi e delle vostre pensioni. Vi siete comportati in modo indegno e non avete mai fatto niente per il popolo italiano. Tasse e tagli alla scuola alla sanità e chissà a quanto altro. Non mi rappresentate. Non vi voglio più al governo. Andatevene con coraggio e umiltà
Simonetta Fuori renzi, ha demolito la sinistra e creato scissione nel pd.
Sofia Lavoro. La priorità assoluta. Chi lavora é povero e ricattato. Chi non lavora é condannato. Ripristinate ed estendete l'art.18. E siate lapidari con chi licenzia nonostante gli utili. Le persone hanno bisogno di giustizia sociale e di etica della politica. Siate umili e preparati ad affrontare tutti insieme al popolo che alla fine da da che parte stare se la rottura col passato diventa evidente.
Sofia Le priorità devono essere i diritti umani e la difesa dell'ambiente e di tutti gli esseri viventi. Con la legge finanziaria convogliare le risorse per i veri bisogni del paese. Invece di incrementare le industrie che producono beni consumistici e inquinamento, favorire le cooperative sociali e creare posti di lavoro per: rimediare al dissesto idro-geologico, migliorare la rete idrica, incrementare la ricerca, istruzione, sanità, rispetto e valorizzazione delle risorse naturali e del patrimonio storico e artistico anche ai fini turistici, impianti per energie rinnovabili, agricoltura veramente biologica, controlli serrati per rispetto di tutte le normative riguardanti i suddetti ambiti, bonifica del territorio dall'inquinamento e dai residui bellici; indirizzare il settore dell'edilizia in modo da ristrutturare e adeguare l'esistente (compreso adeguamento antisismico) anziché cementificare ulteriormente il territorio; eliminazione delle barriere architettoniche e adeguamento di tutte le strutture e i mezzi di trasporto per la fruizione di soggetti con disabilità. Scoraggiare l'agricoltura intensiva(compresi gli allevamenti) per favorire produzioni locali rispettose della salute e dell'ambiente; progressiva diminuzione fino all'azzeramento delle spese militari, in favore dell'istituzione di forme di resistenza pacifica ai conflitti; sostituzione del servizio militare con servizio civile anche in altri continenti; formazione di mediatori culturali e linguistici per favorire non solo l'integrazione dei migranti ma anche la mobilità intercontinentale della popolazione e lo scambio interculturale, unico mezzo efficace per la prevenzione di guerre e terrorismo. Politica ambientale seria con leggi molto restrittive che impongano la drastica diminuzione dei rifiuti non riciclabili e il riciclaggio 100% di tutto il resto. Favorire economicamente le aziende che producono ausilii e sussidi per ogni tipo di disabilità.
Sonia Cercare un accordo sui temi fondamentali per la sinistra e andare uniti alle elezioni per non far vincere nuovamente la destra ed evitare che vengano prodotte riforme ancora più dannose
Sonia La politica deve occuparsi delle disuguaglianze sociali. La differenza fra i paesi del nord e del sud europa non la fa l'economia, ma la politica.
Stefania E' necessario riformare il sistema bancario , ovvero l'emissione di denaro deve essere una funzione controllata dallo stato e determinata in base alle vitalinecessita' della nazione, o in altre parole l'austerity non deve piu' essere il "sacro verbo" ma va abolita
Stefania Renzi dovrebbe farsi da parte, abbiamo bisogno di un leader carismatico per il bene dell'italia e dell'europa. Non abbiamo bisogno di persone a caccia di selfie e notorietà. Abbiamo bisogno di persone competenti!! Possibile che il ministro dell'istruzione non sia laureato????
Stefania Non essere subalterni o semplici esecutori della finanza e del capitalismo, che stanno riducendo le persone a schiavi. Fare battaglie più incisive sul l'abbattimento del lavoro precario, su una ripartizione più giusta delle tasse secondo il principio che chi possiede di più paga di più, bandire il saccheggio del nosltro territorio a vantaggio dei costruttori e manutenenerlo per evitare i drammi a cui purtroppo ci stiamo abituando. E sopratutto recuperare un rapporto con il territorio e il mondo del lavoro ponendo un limite alla politica dei salotti distante anni luce dai veri problemi della gente.
Stefania Siate più realistici e meno personalistici. Questo è un momento di transizione e bisogna fare spazio ai giovani in modo che non si sentano larve e parassiti. Cercate di immaginare cosa stanno provando. . .
Stefania Possibile aver abbandonato, per correre dietro alla destra, tutti i temi più caratteristici dell'essere di sinistra? Non si capisce che, tra la fotocopia e l'originale, tutti scelgono l'originale, buttandosi sempre più a destra?
Stefania Che non offendano la nostra intelligenza con le loro bugie , le loro chiacchiere prive di contenuto, le loro risposte vaghe e senza senso. Grazie
Stefania Ovviamente le cose da dire sarebbero moltissime ma soprattutto vorrei chiedere ai politici onestà e integrità morale.
Stefania Non aver paura di andare contro le lobby . Ridurre la disparità tra chi ha troppo e chi ha troppo poco
Stefano Continuiamo a farci del male e' una storia gia' vista ... Basta con le gelosie meschine che riporteranno 
La destra al governo oppure di peggio .... Matteo e' il meglio se ne devono rendere conto l'accozzaglia 
Che si spaccia x sinistra
Stefano Bisogna cominciare a fare cose serie, combattere veramente la corruzione, approvare quelle leggi a costo zero necessarie per essere un paese civile, come il biotestamento, lo ius soli , e investire in cultura, istruzione, scuola. Se non si faranno queste cose, oltre a tante altre, continuerà inesorabile il declino che stiamo vedendo.
Stefano Trovatevi un lavoro . Ne avrete bisogno.
Stefano Che fine ha fatto il risparmio sui costi della politica
Stefano L'unità fa la forza nel l'interesse d'italia!!!!
Stefano Lasciate andare renzi e le sue milizie ammaestrate dove pare a loro , non ha mai rappresentato "la sinistra" ne lo potrà mai fare in quanto moderno e perfetto "democristiano" , piuttosto spero davvero che tutti gli altri si riuniscano sotto uno stesso simbolo e con un unico candidato premier per riprendere quel consenso " a sinistra " che altrimenti davvero sarebbe destinato a frantumarsi in pezzi senza possibilità di rappresentanza . Forza ! Se sarete politicamente uniti si rischia anche di prendere più voti di quello che rimarrà del pd !!!
Stefano Meno personalismi e narcisismo politico e lotta senza quartiere contro le disuguaglianze e discriminazioni sociali, più tutela dei beni comuni e abolire il sistema assassino e guerrafondaio di capitalismo e finanza globale che sta disintregando le nostre vite e la nostra madre terra, una alternativa è possibile, proponibile e forse attuabile......o questa " sinistra" non è più capace di utopie?? E' in preda ad onanismo politico ???
Stefano Dare spazio e responsabilità a chi in questi anni maturando esperienze governative rimanendo meno esposto sui giornali e da beghe personali ha prodotto risultati positivi e inconfutabili
Stefano Lavorare per le famiglie invece che "per l'italia", investire contro il cambiamento climatico e i sismi, riformare il codice penale
Stefano Corruzione inquinamento ambientale cambiamenti climatici lavoro povertà: sono alcune delle battaglie di civiltà che dovranno essere affrontate nel terzo millennio. E vorrei avere un leader in grado di guidare questo compito immane.
Stefano Vorrei dirgli che sono fuori dal mondo. Vivono in una realtà che non è quella del paese. Si credono delle rock star e invece di restate uniti come in una band preferiscono fare i singoli e crearsi un proprio popolo di seguaci. Il tutto per avere i voti per andare in parlamento e vivere di rendita e avere giornalisti che pendono dalle loro labbra.
Stefano Recuperate l'orizzonte della socialdemocrazia. Redistribuire la ricchezza é la via per un paese più competitivo
Stefano Fatevi un esame di coscenza che vi siete piegati totalmente alle volonta delle lobby ! Il grande enrico berlinguer disse: quando si chiedono sacrifici alla gente che lavora, ci vuole un grande consenso, una grande credibilità politica e la capacità di colpire esosi e intollerabili privilegi. Meditate con umilta', perche prima o poi sarete chiamati a rispondere delle vostre azioni, il passato insegna ...e' la legge del karma.
Firmato , un pecorone
Stefano 1 togliere i privilegi. 2 eliminare gli sprechi 3 eliminare la burocrazia 4 giustizia più snella con pene certe. 5 abbassare l'irpef per disincentivare l'evasione. 6 bloccare il debito pubblico.
Stefano Con il pd renziano, che a mio avviso non rappresenta in alcun modo la sinistra, non è possibile alcun accordo (al massimo un inciucio) che renzi alla prima occasione, come suo costume, non onorerà nemmeno quello. Per cui sarebbe opportuno ricostituire da subito una sinistra con una propria struttura di tipo tradizionale e pensare al futuro anziché alle prossime misere elezioni di nominati. Dobbiamo vergognarci di essere arrivati a questo punto inseguendo l'uomo solo al comando. E per non farci mancare niente pure di destra!
Stefano Uniti si vince divisi non serviamo a nulla pochi punti d'incontro essenziali e avanti così altrimenti facciamoci comandare dalla destra.
Stefano Divisi aprite la strada a berlusconi e m5s
Tarcisio Il pd non è più un partito di sinistra o centro-sinistra, quindi non può far parte di una coalizione di centro-sinistra.
Tatiana Mettere al centro dell’azione politica l’interesse collettivo piuttosto che gli interessi particolaristici
Teresa Pensate di più alle categorie più in difficoltà ; più lavoro x i giovani e più tasse ai ricchi e provvedimenti pesanti agli evasori fiscali...e ridurre l'età pensionabile.... grazie
Teresa Vorrei che tutti la smettessero di fare campagna elettorale con parole che incitano all'odio, alla violenza e alla paura. La campagna elettorale dovrà riguardare i temi del lavoro, delle pensioni e della povertà, con un confronto pacato, civile e rispettoso delle idee altrui.
Teresa Smantellate gli
Infiniti vincoli burocratici che attanagliano i cittadini
Tina Dobbiamo rimanere uniti, con priorità per il lavoro per i giovani perché senza loro non c'è futuro
Tito Per favore cancellate il job act, ripristinate l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori, cancellate la riforma fornero sul lavoro, cancellate i contratti ultra-precari, eliminate la precarietà in tutta la pubblica amministrazione, sbloccate il turn-over nella pubblica amministrazione, ricominciate a fare concorsi nella pubblica amministrazione, rinnovate tutti i contratti collettivi nazionali , ripristinate tutti i diritti sul lavoro cancellati negli ultimi 10 anni, introducete il salario minimo orario come ha fatto la germania, mandate in pensione i lavoratori e le lavoratrici che hanno più di 65 anni in modo che vengano sostituiti da persone più giovani disoccupate. Grazie
Tiziana Come elettrice di sinistra auspicherei la costruzione di una partito di sinistra vero, con una visione del futuro e le idee per realizzarla. Mettendo in piedi politiche industriali, economiche e soprattutto ambientali. Sono veramente stanca della politica mordi e fuggi|
Tiziana Sono una donna che ha scelto di crescere i propri figli ed è uscita dal mondo del lavoro per otto anni. Per punizione dovrò lavorare fino a 67 anni, consapevole che non potrò farcela, avendo un'invalidità minima (34%) . Mio marito fortunatamente ha un buon lavoro , paga 1500 euro al mese di tasse varie e andrà in pensione dopo qurantaquattro anni di lavoro con una pensione ridicola. Voi suete la casta che vi manterrete i benefit soeculando sempre e comunque sulla gente che lavora onestamente. Non vi crediamo più. Sono quarant'anni che ci derubate, di soldi e di diritti, anche voi della sinistra. Grazie mille per lo sfascio del nostro paese, sempre più povero, sfiduciato e senza speranza.
Tiziano Serietà nell'esposizione dei problemi e nelle proposte che si avanzano . Bisogna dimostrare che le promesse siano realizzabili, soprattutto quelle economiche-finanziarie.
Tommaso Toglietevi d'alema e bersani dalle scatole. Sono incapaci di costruire alcunché e vogliono solo sfogare i propri rancori
Tullio Tornate ad essere di sinistra. Riaprite le case del popolo e ritornate fra la gente.
Ulderico Poche parole ma legate a progetti precisi da realizzare concretamente senza rimandare
Ulderico Fare qualche pi cola cosa di sinistra e dare lavoro ai giovani facebdo uscire i vecchi
Umberto Abbassate i privilegi e lo stipendi
Umberto Rassicurare i giovani con un progetto chiaro di sviluppo democratico fondato sul lavoro, sulla redistribuzione della ricchezza e sulla tutela dei più deboli
Umberto Circondantevi di gente comune e capace, che vive come noi, altrimenti non potrete mai identificare ed identificarvi nelle vere esigenze e priorità della popolazione che sarete chiamati a rappresentare ed amministrare.
Umberto Tutti uniti senza il pd renziano. No alla destra mascherata
Untolini Fare un programma che riporti il lavoro al centro. Superamento del jobs act, ridistribuzione divella ricchezza equa, lotta evasione fiscale e riforma fiscale, rivisitazione della età pensionistica e dei meccanismi di calcolo, pari opportunità, dignità per le politiche migratorie, ius soli, politiche ambientali serie, blocco della cementificazione, valorizzazione e messa a reddito del patrimonio artistico culturale.
Valentina Abbiamo bisogno di un partito di sinistra che difenda i più deboli e garantisca a tutti la possibilità di accedere alla sanità, all'istruzione al lavoro. non abbiamo bisogno di elemosina. siamo persone non sudditi.
Valentino Dare un futuro all'italia
Valeria Fate rivivere la vera sinistra, quella che renzi ha finito di distruggere..
Valeria L'avversario non sta all'interno della sinistra, ma fuori.
Valeria Secondo me, il programma deve prevedere onestà, correttezza e come priorità gli interessi degli italiani, è da sempre che gli interessi personali dei politici la fanno da padrone, un tempo con meno evidenza, da molto tempo oramai, senza un minimo di dignità, è ora passata di esigere dall'europa rispetto per ogni paese e non nascondere i propri interessi dietro il "lo chiede l'europa" . Poi basta risse da bar in ogni partito, se l'unico interesse fosse il bene del paese, non ci sarebbe nessuna necessità di litigare, succede perché ognuno vuole prevaricare e ottenere quello che gli comoda. Siamo esausti, delusi, arrabbiati da tutte queste situazioni, si è creato un sistema in cui, vado a votare per rispetto di chi ha dato la vita perché potessimo votare, ma non so chi votare, dentro i partiti, sembra siano tutti peggio, di qualunque partito si parli.
Valeria Abbandonate i protagonismi e pensate al paese. Con questi assurdi atteggiamenti state consegnando l’italia alla feccia dell’’umanità. Vi chiedo, anzi vi prego, di stare attenti.
Valeria Fate qualcosa di sinistra!
Valeria Ogni volta che mi reco sulla tomba di mio padre (partigiano non comunista) al cimitero monumentale del verano, non manco di passare a pregare e ringraziare davanti alle tombe di chi ha sacrificato la propria giovane vita per il nostro paese e non solo. Ogni giorno nella preghiera, affido chi ama impegnarsi in politica, affinché facendo memoria anche di quei giovani, si impegni a servizio del bene comune e a questo interroghi incessantemente la propria coscienza.
Valeria Non c'è tempo da perdere ma bisogna pensare soluzioni che tengano conto del futuro...di tutti
Valerio Governare per l'interesse generale, nessuna persona esclusa, non per i potenti che tengono in ostaggio il mondo
Valter Perseguire l'interesse generale ed istituzionale.
Eliminare le diseguaglianze attraveso un'equa ridistribuzione del reddito.
Vania Rispetto dei valori
Vanna Smettetela di litigare per arantire rendite di posizioni politiche e pensare all italia ai problemi della gente e alla destra che avanza
Velia Non hanno senso personalismi e divisioni. È assolutamente necessario presentarsi uniti e discutere all’interno di una coalizione di centro-sinistra piuttosto che presentarsi separati regalando il paese alle destre.
Vera Abbiate il senso della giustizia sociale, perseguitelo con continuità e coerenza. 
Nessuno deve essere lasciato indietro.
Vera Mi è difficile condensare il mio pensiero in un messaggio, ma penso che bisognerebbe fare qualcosa affinché le persone che arrivano ai posti di comando (tanto in politica che in industria che in finanza e via così) siano professionalmente preparate e non totalmente incompetenti come coloro che ci governano da anni!
Veronica Se andate insieme siete finiti: non vi voteranno nè da sinistra nè da destra. Renzi e quelli che lo hanno appoggiato hanno messo in atto politiche neoliberiste che hanno pochissimo a vedere con il centro, e nulla con la sinistra. E' necessario costruire una maggiore equità sociale, ridistribuite la ricchezza, aumentare le tutele ed i servizi sociali, creare posti di lavoro per generare infrastrutture, investire in ricerca; in sintesi, applicare la costituzione. Nulla di tutto ciò è possibile con chi la costituzione ha tentato di smantellarla. Lasciate renzi a berlusconi altrimenti non potrete avere una linea politica unitaria.
Vincenzo Caro renzi nell' ultimo anno il tuo silenzio e' stato essenziale , nelle scelte politiche fatte dal 2015> 2017 ,i termini erano giusti e condivisi solo che nella realta' del merito e campo d'applicazione non rispondevano agli slogan da te espressi.
Questo perche' sembra evidente che nei vari campi applicativi ed esecutivi della formalizzazione delle leggi ,esse siano occupate dalle diverse e variegate correnti politiche del paese , e indirettamente e volutamente esprimono un loro modo interpretativo che piu' delle volte entra in contrasto o evidenzia la nullita' dell' azione.
Al fine di evitare slogan di esecuzione fatti ,in futuro consiglio onde evitare che possano essere manipolati o trasformati , prendere coscienza della metodologia applicata ed emanata .
Sono consapevole che al fine di prendere visione prima dell' emissione e' necessario skill e competenze specifiche oltre palesamente ad una reale conoscenza della vita quotidiana di ogni italiano.
Esempio palese il rei appena emesso non e' altro che l'assegno di mantenimento dei comuni , modificato peggiormente in quanto la modalità applicativa richiede tre requisiti su tre , quando prima era due su due.
Vincenzo Ridurre le disuguaglianze con una appropriata tassazione dei redditi alti
Vincenzo L'equa distribuzione delle risorse naturali e intellettuali di una comunità fonda i diritti e i doveri della comunità stessa e la fa esprimere al meglio nelle individualità e nella sua coralità; è una nuova fase dell'umanità a cui dobbiamo tendere. Non c'è altra soluzione per la conservazione della specie sul pianeta.
Vincenzo Sono un compagno iscritto al partito (pci ecc) dagli anni 70, agli scissionisti bersani, d'alema (che purtroppo ho sempre votato) e company vorrei dire che la posizione da loro assunta sembra abbia il sapore di accaparrarsi 20-25 poltrone in parlamento per la sistemazione di compagni più stretti e "che se frega" se la destra vince le elezioni. Mille volte arrabbiato ed ancor più disgustato. Forza renzi
Vincenzo Rispettare le promesse elettorali senza prolungarli a lungo fino a riportarle alla successiva elezione.
Vincenzo Questo pd si è definitivamente dislocato al centro; tutti gli altri movimenti di vera sinistra si devono assolutamente coagulare e devono proporre soluzioni ai temi di valore assoluto, in primis il lavoro giovanile ( per non creare ribellismo e disgregazione sociale ) e il collocamento dignitoso dei migranti ( per non rinfocolare serpeggianti malumori ).
Vincenzo Misure shock e innovative per far partire ( non ripartire perché non è mai partito) il sud italia
Vincenzo Basta con le solite regalie ai ricchi, basta con le finzioni sulle assunzioni (sono tutti posti precari), basta con una tassazione da suicidio che colpisce troppi poveri e pochi ricchi. Attuare la costituzione, razionalizzare la spesa (soprattutto abbassare quella militare), incentivi alle piccole imprese (con premi a fondo perduto e obbligo di reinvestimenti con controlli).
Vitagliano E' con la consapevolezza dei propri limiti e con un pizzico di umiltà ci si può rendere conto che la priorità assoluta è la tutela degli interessi di tutta una comunità al di sopra della ricerca di un ' affermazione personale . Pertanto è solo nel "noi" possiamo trovare la strategia vincente.
Vito Pensate al popolo !!!
Vito Il pd non è mai stato un partito di sinistra e qualsiasi governo e’ comandato dalla banca centrale europea..
Vito Liberi sarem se siamo uni !
Vittorio Noi elettori stiamo sopportiamo inorriditi ai "giochini" dei diversi leader (ma leader di che?) Di un centrosinistra sempre più litigioso.
Possibile che non siate capaci di pensare al paese, ma solo alle vostre vendette interne? Smettetela o andatevene tutti
Vittorio Sono stufo di sentire quotidianamente accuse reciproche di errori veri o presunti commessi, di cui tutti indistintamente sono responsabili. Vorrei che si parlasse seriamente del futuro del nostro paese e si considerasse il bene della comunità e non i propri meschini interessi. Sono stato costretto a scegliere uno degli argomenti preminenti, ma sono molti altri importanti per il bene di tutti.
In sostanza mi auguro per il futuro , meno chiacchiere e meno promesse elettorali, ma fatti concreti, pur rendendomi conto delle difficoltà in cui il nostro paese si trova. Finisco dicendo che la mia risposta "non so", no è quella da me preferita: vorrei augurarmi l'unione di tutti i gruppi ma a condizione di voler collaborare effettivamente e onestamente.
Vittorio Uniti si può vincere
Vittorio Per far tornare la gente a votare la sinistra deve fare la sinistra e dare voce alle classi operaia e impiegatizia ma con serenita' e buon senso, non rabbia attuale e vecchi rancori, attraverso un programma ben preciso, una lista della spesa con impegni concreti e non proclami fumosi, dove sia prenda atto di quali siano i bisogni veri di chi si alza tutte le mattine e da sempre manda avanti la baracca e in base a questi cosa si vuol fare e chi e come lo fara', cose concrete e bisogni reali prima, cose ideologiche dopo e se avanza qualcosa, con la saggezza del padre di famiglia (proletaria).
Vittorio Una seria lotta all'evasione fiscale e di conseguenza un abbassamento delle tasse. Sarebbe l'inizio per una nuova crescita e l'occasione per contare qualcosa in europa.
Vittorio Non pensate al vostro potere , occupatevi dei problemi del paese
Vittorio Non mi piacete, probabilmente non andrò a votare con questa legge elettorale.
Visto che non possiamo democraticamente liberarci di voi almeno studiatevi un poco di storia politica italiana e rammentate la parola dignita' vedervi ascoltarvi leggervi mi da fastidio, molto fastidio. Salutoni e buon viaggio ... Hamammed attende tutti voi e anche gli altri vostri colleghi ! Chissà se qualcuno di voi ha mai riflettuto sul significato dell'anno 1789 ?
Viviana Rivolgiamo la nostra sinistra, i nostri valori, le nostre posizioni.
Waltraud La sinistra divisa rimarrà sempre all'opposizione