Fermiamo gli aumenti delle bollette e lo spreco di energia

Dal 2016 le famiglie italiane pagheranno di più per l'energia elettrica, con un danno maggiore per chi usa fonti rinnovabili a vantaggio delle fonti fossili.

Questa è la conseguenza chiara e inevitabile della riforma delle tariffe elettriche, approvata il 2 dicembre 2015 dall'Autorità per l'Energia, in vigore dal 1° gennaio 2016.

Anziché pagare in proporzione ai consumi effettivi, come ora, si pagherà una quota fissa, a vantaggio di chi consuma di più e a svantaggio di chi risparmia energia e usa le fonti rinnovabili, in particolare il fotovoltaico.

Si stima che le bollette per la maggioranza delle famiglie italiane saliranno del 10-30 per cento su base annua: oltre 1,5 miliardi di euro in più per gli utenti domestici, che andranno ai distributori e ai grossisti di energia elettrica.

Per questo motivo chiediamo al Ministero dello Sviluppo Economico e all’Autorità per l’Energia, il Gas e per il Servizio Idrico (AEEGSI):

che si applichino nuove tariffe a chi dimostra di fare scelte virtuose dal punto di vista dei consumi energetici, salvaguardando le tasche delle famiglie italiane e dei piccoli e medi consumatori di energia elettrica;

che la riforma garantisca le condizioni di convenienza dell’uso delle rinnovabili, fotovoltaico in testa, nel rispetto delle direttive europee e dalla normativa nazionale vigente;

Firma anche tu la petizione, fermiamo gli aumenti ingiusti, lo spreco energetico e questo nuovo
incentivo all’utilizzo dei combustibili fossili! 


Campagna promossa da ITALIA Solare in collaborazione con Legambiente, Kyoto Club, Codici e Adusbef.

4660 FIRME
OBIETTIVO: 5000 firme

Per firmare la petizione


  • ha firmato 2016-12-02 18:35:57 +0100
    Rubano ai poveri per dare ai ricchi, sara’ felice il sig. Chicco Testa . Una sera l’ho sentito in tv sprizzava veleno come un crotalo contro il fotovoltaico.
  • ha pubblicato questo su Facebook 2016-11-28 17:16:58 +0100
    Fermiamo gli aumenti delle bollette e lo spreco di #energia #labollettagiusta
  • ha firmato 2016-11-26 10:14:11 +0100
  • ha firmato 2016-11-18 09:59:04 +0100
    Antonella Guidi
  • ha firmato 2016-11-15 15:38:54 +0100
  • ha firmato via 2016-11-15 15:32:16 +0100
    miriamo alle rinnovabili ..!!
  • ha firmato 2016-11-08 10:22:18 +0100
    E’ una vergogna che con il petrolio ai minimi storici, il governo Renzi, aumenti l’eletrtricità del 3,50 ed il gas del 2,50 ed in più, carichi la tassa RAI, sulle bollette della luce. Queste hanno un solo nome “schiforme”.
  • ha firmato 2016-11-07 09:33:50 +0100
  • ha pubblicato questo su Facebook 2016-11-05 22:32:07 +0100
    Fermiamo gli aumenti delle bollette e lo spreco di #energia #labollettagiusta
  • ha firmato 2016-11-05 09:22:50 +0100
  • ha firmato 2016-11-04 23:43:01 +0100
    Montesarchio
  • ha firmato 2016-11-02 20:47:33 +0100
  • ha firmato 2016-10-25 00:08:11 +0200
  • ha firmato 2016-10-24 18:15:20 +0200
  • ha firmato 2016-10-24 18:03:41 +0200
  • ha firmato 2016-10-20 17:38:23 +0200
  • ha firmato 2016-10-20 07:57:35 +0200
  • ha firmato 2016-10-18 14:12:02 +0200
    Mi associo alla proposta dell’ Associazione Italia Solare
  • ha firmato 2016-10-06 22:56:53 +0200
  • ha firmato 2016-09-21 15:36:49 +0200
    Occorre usare la leva economica delle bollette per promuovere efficienza e uso rinnovabili
  • ha firmato 2016-09-19 23:30:51 +0200
  • ha firmato 2016-09-08 23:55:42 +0200
  • ha firmato 2016-09-05 12:06:17 +0200
    concordo,

    Lucia rebecchi
  • ha firmato 2016-08-29 10:35:06 +0200
    Petizione promossa da “Borghesia e Libertà”.


    “Come sai, la riforma ci impone di pagare una quota fissa, a vantaggio di chi consuma di più (no, che scandalo, ma chi? Tipo le famiglie numerose!?!) e a svantaggio di chi risparmia energia (magari perché è sempre a pranzo e a cena fuori al ristorante?) e usa le fonti rinnovabili, in particolare il fotovoltaico (cioè chi se le è potute può permettere magari intascandosi anche gli incentivi?).


    Morale. Quando sembra che stiano salvando il mondo perchè ci infilano dentro la parola “rinnovabili” (che nelle orecchie della gente ha lo stesso effetto di “bicicletta”, “gattino” e forse (ma un pò passato di moda) “bambini poveri”, occhio che magari forse l’intenzione non è proprio in fondo così benevola. Non per tutti almeno. Di certo non per le fasce più povere della popolazione.


    Altra cosa grave. La campagna di disinformazione che ne segue. Nella lettera di risposta la Commissione dice chiaramente che l’approccio italiano non rappresenta un ostacolo al raggiungimento di questi santissimi obiettivi rinnovabili (“In questo respect, the introdiction of capacity based tariffs should not be considered automatically as a barrier in achieving the objectives of the Renewable Energy Directive”) ma le testate (quelle che qualcuno invece si dovrebbe prendere, forte) inneggiano con fare Jihadista alla vittoria, LO DICE LA UE!

    Siete inquietanti e basta.
  • ha firmato 2016-08-25 23:48:14 +0200
  • ha firmato 2016-08-21 03:24:46 +0200
  • ha firmato 2016-08-16 17:19:57 +0200
  • ha firmato 2016-08-03 18:30:54 +0200
  • ha firmato 2016-08-02 13:54:26 +0200
  • ha firmato 2016-08-02 10:07:52 +0200